Le verità del rendiconto 2007 ( 2^ puntata)

COMUNICATO STAMPA, 14 giugno 2008

Paola Andreoni capogruppo consiliare PD Osimo

 

Le scomode verità della gestione delle liste civiche  del 2007

Radiografie al rendiconto 2007 ( 2^ puntata)

 

Nonostante devono essere consegnate le copie dei documenti del rendiconto 2007 (sono solo disponibili in comune) è gia possibile effettuare le prime importanti valutazioni.

 

I risultati delle  partecipate

Dal sito del comune di Osimo si legge che, ad eccezione dell’Auxmedia che fa registrare una perdita nell’anno 2007, tutte le partecipate hanno ottenuto utili di esercizio. Quindi le liste civiche si lodano per la buona gestione e la buona scelta.

Ecco la scomoda verità :

In realtà, nel 2007,  a fronte di 307.147,59 € di  trasferimenti a favore delle società partecipate (soldi che il comune ha versato alle partecipate) gli utili riscossi dalle partecipate ammontano a soli  237.753,07 €. I flussi derivanti dalle partecipate risultano, quindi, essere negativi di ben 69.394,52 €. L’amministrazione dovrà spiegare come mai vi è stato questo peggioramento.

Vi è da notare che nel 2007, le ingenti entrate nelle casse comunali,  dovute all’ingiustificato aumento della tassazione, sono per la maggior parte confluite (attraverso trasferimenti e prestazioni di servizio) per finanziare i costosi servizi gestiti dalle partecipate.

 

I rischi degli swap

Nel 2007 il valore “Mark to Market” ( valore che il comune dovrebbe pagare se decidesse di uscire dalla rischiosissima operazione) è risultato ammontare  a ben 1.557.871,00 €.

Lo stesso Collegio dei revisori dei conti (si legge dalla relazione al rendiconto) suggerisce ancora una volta all’amministrazione di monitorare attentamente l’andamento del Collar Swap sia in termini di tassi di interesse che di valore sottostante l’operazione con esplicito riferimento appunto al valore mark to market.

Non finisce qui. Gli stessi suggeriscono all’amministrazione di destinare parte dell’avanzo di amministrazione non vincolato a prudenziale copertura  dei rischi derivanti da andamenti negativi del contratto di swap in essere.

 

Dai dati emersi dall’analisi del rendiconto 2007 è evidente come l’amministrazione farebbe bene a informare la popolazione in modo corretto sui risultati della gestione 2007 e a sbandierare meno risultati che solo forzatamente potrebbero essere descritti come positivi.

E’ ovvio che di fronte a tali verità non rimane che manifestare seria preoccupazione per i risultati poco confortanti ottenuti dalla gestione 2007 delle liste civiche .

Il nostro impegno sarà quello di chiedere all’amministrazione di intraprendere ogni iniziativa utile a coprire in modo prudenziale gli effetti negativi di operazioni sbagliate intraprese dall’amministrazione .

Annunci

Interrogazione:lavori di allargamento sede stradale in Via Marco Polo per facilitare l’immissione su via San Giovanni.

INTERROGAZIONE

Oggetto:  lavori di allargamento sede stradale in Via Marco Polo per facilitare l’immissione su via San Giovanni.          

 

La   sottoscritta consigliere comunale, Paola Andreoni

Rilevato

Che nel corso del mese di aprile 2008 sono iniziati i lavori di allargamento della sede stradale in via Marco Polo per facilitare l’immissione su via San Giovanni

Considerato

– che il cantiere, ad oggi ancora aperto,  determina disagi e  pericolosità per i pedoni e per la viabilità:

– che non esiste nell’area del cantiere il prescritto cartello che indichi: l’oggetto dei lavori, l’autorizzazione amministrativa, l’impresa esecutrice, l’ammontare dei lavori, il progettista e direttore dei lavori, il progettista e responsabile della sicurezza dei lavori, nonché la data dell’inizio lavori e della loro conclusione;


Interroga il Sindaco per conoscere

 

1)      perché non è stato installato all’esterno del cantiere il prescritto cartello riportante l’oggetto dei lavori e tutte  le indicazioni previste dalla circolare Ministeriale LL.PP. del 1/6/1990 n. 1729/UL e dalla normativa sopravvenuta ?;

 

2)     Chi è l’impresa esecutrice dei lavori,  ditta con sede in ?

 

3)     Chi è il Progettista e il Direttore dei Lavori ?

 

4)     L’importo del progetto, l’importo lavori a base d’asta, gli oneri per la sicurezza, l’importo del contratto ?

 

5)     La data di ultimazione dei lavori ?

 

6)     Chi è il direttore tecnico del cantiere , il responsabile del cantiere ed il responsabile del procedimento ?

 

 

Osimo lì, 11 giugno 2008                                                       

Il  consigliere  comunale capogruppo  del Partito Democratico

Paola Andreoni

esempio-cartello-segnalazione-cantiere

Andreoni (PD): gli osimani costretti a pagare più tasse, le liste civiche si lodano

di Paola Andreoni

Apprendo dalla stampa che il Rendiconto 2007, del Comune di Osimo, chiude con un attivo di circa 1.300.000 € tra fondo libero e fondo per investimenti.

 Una domanda sorge spontanea ed è  tale da richiedere una doverosa e trasparente risposta:

 Come mai l’Amministrazione delle Liste Civiche lo scorso anno ha vessato la cittadinanza osimana con un aumento di tasse tra Irpef e Ici  che non ha paragoni con altri comuni ?

 Voglio ricordare che a partire dal 2007 i cittadini osimani hanno subito, per scelte di questa amministrazione, tra raddoppio dell’addizionale comunale IRPEF e l’aumento dell’ICI sulla prima casa, un incremento, in media, di 200 – 300 € , di tasse.

 E’ evidente che avere un avanzo dell’entità dichiarata mette seri dubbi sulla capacità gestionale di questi amministratori. In sostanza: che senso ha avuto l’ inasprimento della  leva fiscale locale, la richiesta di più soldi e di sacrifici inutili ai cittadini osimani,  se oggi l’Amministrazione si vanta di aver conseguito un avanzo? Non sarebbe stato meglio lasciare i soldi in tasca ai cittadini visto il difficile momento economico che le famiglie, nel Paese, stanno attraversando? Questo è il risultato di una buona Amministrazione ?

 Quale giustificazione le Liste Civiche ritengono di dare agli osimani vessati  dall’inasprimento delle tasse e dall’aumento ingiustificato del costo dei servizi ( mense e trasporti scolastici, Tariffa dei Rifiuti ecc. )?

 Una nota a margine: che l’Amministrazione delle Liste civiche trovi difficoltà a rapportarsi con le Istituzioni ormai è dato certo e sotto gli occhi di tutti. Il diffondere dati inerenti il Resoconto della Gestione 2007 prima ancora di essere presentati e discussi democraticamente nell’ambito del Consiglio Comunale, organo istituzionale legittimato alla deliberazione, ne è un ulteriore ed evidente prova.

 VivereOsimo, Il Messaggero, CorriereAdriatico ( 6 giugno 2008 )

interrogazione:situazione del personale dipendente delle società partecipate e/o controllate.

INTERROGAZIONE

 

Oggetto:  situazione del personale dipendente delle società partecipate e/o controllate.        

   

La   sottoscritta consigliere comunale, Paola Andreoni

 Vista la delibera di G.C. n° 91 del 20.03.2007 avente ad oggetto “linee guida per le società partecipate in tema di personale precario” che, al fine del superamento di forme di precariato, dispone:

    al punto  1b) “assunzione a tempo indeterminato del personale utilizzato nelle attività strumentali svolte ad esclusivo favore del Comune di Osimo”;

    al punto 1c) “prosecuzione del rapporto di lavoro flessibile del personale”;

   al punto 1d) “mancato ricorso a nuovi rapporti di lavoro precario”;

Considerato

che , la legge  (art. 42 della Legge n. 267/2000)  riserva al Consiglio Comunale gli indirizzi e il controllo sulle aziende partecipate


Interroga il Sindaco per conoscere

 

1)      Se nelle società partecipate e/o controllate dal Comune di Osimo: PARK.O. spa, IM.OS. srl., AUXMEDIA srl, A.S.S.O. – Azienda Servizi Sociali Osimana S.r.l., GEOS-MA.VER. srl, PROSCENIO Società Consortile a r.l., ASTEA spa, FARMACIA OTTAVIA srl, ECOFON CONERO spa, CONSORZIO PER L’ALTA FORMAZIONE E LO SVILUPPO DELLA RICERCA SCIENTIFICA IN DIRITTO AMMINISTRATIVO, Adriatica Energia Servizi srl, GEOSPORT srl, HYDRO MARCHE spa, a partire dal 1 aprile 2007 ad oggi sono state effettuate nuove assunzioni a tempo determinato;

 

2)     In caso di risposta affermativa del punto 1),  si chiede di conoscere in quali società sono state effettuate le assunzioni a tempo determinato, le modalità con le quali sono avvenute e  le motivazioni che le hanno determinate;

 

3)     Se nelle società partecipate e/o controllate dal Comune di Osimo: PARK.O. spa, IM.OS. srl., AUXMEDIA srl, A.S.S.O. – Azienda Servizi Sociali Osimana S.r.l., GEOS-MA.VER. srl, PROSCENIO Società Consortile a r.l., ASTEA spa, FARMACIA OTTAVIA srl, ECOFON CONERO spa, CONSORZIO PER L’ALTA FORMAZIONE E LO SVILUPPO DELLA RICERCA SCIENTIFICA IN DIRITTO AMMINISTRATIVO, Adriatica Energia Servizi srl, GEOSPORT srl, HYDRO MARCHE spa a partire da 1 aprile 2007 ad oggi sono state effettuate nuove assunzioni a tempo indeterminato del personale delle società partecipate  “utilizzato nelle attività strumentali svolte ad esclusivo favore del Comune di Osimo”;

 

4)     In caso di risposta affermativa del punto 3) la sottoscritta chiede di conoscere:

   i nominativi dei soggetti assunti a tempo indeterminato;

   le società partecipate e/o controllate presso le quali sono stati assunti;

   le motivazioni che hanno portato alla assunzione a tempo indeterminato;

   le modalità con le quali tali nuove assunzioni sono state effettuate;

 

5)     In riferimento al punto 1c) della delibera di G.C. n° 91 del 20.03.2007 si chiede di conoscere quante forme di lavoro flessibile e/o di lavoro precario del personale già occupato sono ancora in essere alla data odierna ( 6 giugno 2008), nelle società partecipate e/o controllate dal Comune di Osimo: PARK.O. spa, IM.OS. srl., AUXMEDIA srl, A.S.S.O. – Azienda Servizi Sociali Osimana S.r.l., GEOS-MA.VER. srl, PROSCENIO Società Consortile a r.l., ASTEA spa, FARMACIA OTTAVIA srl, ECOFON CONERO spa, CONSORZIO PER L’ALTA FORMAZIONE E LO SVILUPPO DELLA RICERCA SCIENTIFICA IN DIRITTO AMMINISTRATIVO, Adriatica Energia Servizi srl, GEOSPORT srl, HYDRO MARCHE spa, con specifica per ogni singola società;

 

6)     Sempre in riferimento al punto 1c) se sono state attivate forme di riconversione professionale utilizzate in altre attività gestite direttamente dalle società partecipate e/controllate;

 

7)     In caso di risposta affermativa del punto 6) la sottoscritta chiede di conoscere:

 il numero delle riconversioni ad oggi effettuate;

  i nominativi dei soggetti interessati dalle riconversioni professionali;

  le società partecipate e/o controllate interessate dalle riconversioni professionali.

 

Osimo lì, 11 giugno 2008                                                

Il  capogruppo  del Partito Democratico

Paola Andreoni

Interrogazione:vendita di area in via Grandi da parte della partecipata Auxmedia srl

INTERROGAZIONE

Oggetto:  vendita di area e/o porzione di essa, posta in via Grandi da parte della società  partecipata Auxmedia srl

            

La   sottoscritta consigliere comunale, Paola Andreoni

premesso

– che con in data 14/6/2006 veniva sottoposta all’esame del Consiglio Comunale l’approvazione di una delibera intitolata “ conferimento area verde adiacente all’uscita dell’autostrada A14 in via Grandi alla società Auxmedia srl “ e in fase di presentazione della proposta di deliberazione l’Ass. proponente, l’avv. Giancarlo Alessandrini così affermava in relazione al valore dell’area: “… Sulla valutazione iniziale, riportata nella delibera, si fa riferimento per una valutazione compiuta dell’area, a dei criteri di indirizzo, stabiliti con una delibera del 1998 per la monetizzazione delle aree, in cui si individuava un valore di queste aree, nella località Aspio, di lire 50.000 al mq…. oggi, di € 25,82 al mq.

Per cui l’estensione di 7.330 mq. corrisponde, oggi, ad un valore di euro 189.260 e rotti….”;

Che sempre in fase di discussione il Presidente Ginnetti intervenendo ribadisce: “ ….. il dispositivo, appunto, è quello di conferire l’area di proprietà comunale censita al Catasto Terreni, foglio 9, numero 631, di mq. 7.330, all’Auxmedia srl a titolo di aumento del capitale sociale; di dare atto che il valore dell’area conferito corrisponde a € 189.260,60; di dare atto che il presente conferimento si perfezionerà con la stipula di un apposito atto notarile, le cui spese ed ogni altro onere derivante, si stabilisce fin d’ora a carico dell’Auxmedia, previa valutazione nelle forme del Codice Civile; di dare atto che tale provvedimento non comporta alcun onere per l’Amministrazione comunale; di ordinare, din d’ora, all’Auxmedia di provvedere alla recinzione dell’area e alla sua pulizia e manutenzione, una volta entratane in pieno possesso

che la suddetta discussione è terminata con l’approvazione di una  delibera di Cons.Com. che ha assunto il n° 83/2006 votata favorevolmente esclusivamente dai consiglieri costituenti la maggioranza e che gli stessi hanno votato favorevolmente per l’immediata eseguibilità;

 

– che con successivo atto di Consiglio Comunale, delibera che ha assunto il n° 24/2007 intitolata “parziale modifica propria deliberazione n.83/2007” – così come affermato dall’ass. Giancarlo Alessandrini in fase di presentazione della proposta ( affermazioni ricavabili dai verbali del Cons.Com.) – il Consiglio Comunale è stato chiamato a correggere la destinazione a favore della Auxmedia srl del valore dell’area ( € 189.260,60) stabilendo  di destinare € 9.000 all’aumento di capitale e € 180.260,60 da destinare al Fondo di Riserva straordinario dell’Auxmedia srl. L’intervento dell’ass. Giancarlo Alessandrini  infatti precisa: “.. La … correzione che chiediamo questa sera è che, pur mantenendo intatta la delibera di conferimento, il valore dell’area e quant’altro … e l’aumento del capitale sociale, limitiamo l’aumento del capitale sociale a ……..”

– che l’Auxmedia ha provveduto successivamente alla vendita del terreno e/o porzioni dello stesso posto in via Grandi, tramite un avviso d’asta il cui prezzo di base  è stato fissato in €/mq. 220,00 per un valore totale del bene di € 1.610.600,00.

Considerato

che , la legge  (art. 42 della Legge n. 267/2000)  riserva al Consiglio Comunale gli indirizzi e il controllo sulle aziende partecipate

Interroga il Sindaco per conoscere 

1)      L’ammontare complessivo incassato dall’Auxmedia srl  a seguito dell’operazione derivante dalla vendita all’asta dell’ex terreno di proprietà comunale  censita al Catasto Terreni, foglio 9, numero 631, di mq. 7.330;

2)    I nominativi degli acquirenti – con indicazione degli importi singolarmente riscossi – per  la vendita dell’ex terreno comunale di via Grandi;

  

Osimo lì, 30 maggio 2008                                                     

Il consigliere  comunale capogruppo  del Partito Democratico

Paola Andreoni

 

 

 

 

Interrogazione: vendita delle quote GS Robur Basket srl

INTERROGAZIONE 

Oggetto:  vendita da parte della soc.partecipata Auxmedia srl delle quote di partecipazione dalla stessa posseduta della soc. GS Robur Basket  srl.         

La   sottoscritta consigliere comunale, Paola Andreoni    

Visto che nel Bilancio di esercizio al 31/12/2006 della soc.partecipata Auxmedia srl, tra le immobilizzazioni finanziarie risulta la partecipazione in GS. Robur Basket srl pari ad € 210.000 come valore quota posseduta;

Visto che dal sito istituzionale del Comune di Osimo in un post datato 19/12/2007 si riscontra che a seguito della cessione da parte di Auxmedia srl delle quote riferite alla partecipazione alla GS Robur Basket srl, la somma complessiva corrisposta è stata di € 118.000,00

Considerato

che , la legge  (art. 42 della Legge n. 267/2000)  riserva al Consiglio Comunale gli indirizzi e il controllo sulle aziende partecipate  

Interroga il Sindaco per conoscere 

1)      Se è vero che la somma incassata da parte della Auxmedia srl, della cessione delle quote della GS Robur Basket  ammonta ad  € 118.000,00;

2)    Perché a fronte di un valore delle quote possedute della G.S. Robur Basket e certificato nei vari   bilanci annuali della Auxmedia srl per € 210.000,00 la somma complessivamente incassata dalla vendita delle suddette quote è stata di soli € 118.000,00 ;

3)    I nominativi degli acquirenti – con indicazione degli importi singolarmente versati – del pacchetto societario GS Robur Basket srl posseduto da Auxmedia srl;

4)    Come è stato ripianato dall’ Auxmedia srl il minor valore del patrimonio di circa € 100.000 equivalente di fatto ad una perdita;

5)    Come mai a fronte di un valore iscritto nel bilancio della Gs Robur Basket srl alla data del 30/6/2006 alla voce Patrimonio Netto ( € 13.871,00), fa riscontro nel bilancio Auxmedia srl per analoghe quote societarie un valore totalmente diverso (€ 210.000);

6)    Come mai il Consiglio di Amministrazione ed i soci dell’Auxmedia non hanno mai rilevato nulla in proposito. 

Osimo lì, 30 maggio 2008                                                      

Il  consigliere  comunale  capogruppo  del Partito Democratico

Paola Andreoni

 

Hello world!

Welcome to WordPress.com. This is your first post. Edit or delete it and start blogging!