Tutti lodi per salvare Berlusconi: poveri noi è ora di dire BASTA !

Ora si stanno inventando un’altra norma che consentirebbe a Berlusconi di far slittare i processi che lo riguardano.

Dopo i lodi Schifani e Alfano, bocciati dalla Corte Costituzionale, spunta il lodo Biancofiore – Bertolini, dal nome delle due parlamentari che ieri hanno presentato una nuova proposta di legge che, se approvata, consentirebbe al premier Berlusconi di saltare a piè pari tutti i processi che lo riguardano, almeno sino a quando resterà al Governo.
Nel pieno della bufera politica sul “processo breve”, che secondo i magistrati farebbe saltare migliaia di importanti cause, ieri due ossequiose parlamentari del Pdl, hanno individuato una nuova strada per consentire al Presidente del Consiglio di scansare i processi:
il legittimo impedimento.
In pratica, nella norma del codice di procedura penale che definisce i motivi per cui un imputato può non presentarsi alle udienze, verrebbe aggiunta come ragione di legittimo impedimento l’esercizio della funzione di governo da parte del premier e dei ministri. Nelle dichiarazioni le deputate ha sottolineato precisando:

“Funzioni di governo che non si limitano agli impegni istituzionali, ma devono comprendere anche la rappresentanza, perché una persona è presidente del consiglio o ministro 24 ore su 24”.

Una norma che, citando l’inchiesta dei giorni scorsi del quotidiano Repubblica, diventerebbe automaticamente la 20esima legge ad personam per Berlusconi dal 1994 ad oggi, ma che per le due azzurre sarebbe solo il modo di consentire a chi ha vinto le elezioni di governare. Un provvedimento questo, evocato anche da Pier Ferdinando Casini, ma che dovrà passare al vaglio della Corte costituzionale in quanto una categoria di soggetti, presidente del consiglio e ministri, sarebbero posti al di sopra, o al di fuori, della legge per un determinato lasso di tempo. Da qui l’immediata bocciatura di Pd e Italia dei valori che l’hanno definita “una proposta sfrontata e fantasiosa”. 
                E’ ora che andiamo in piazza a manifestare la nostra INDIGNAZIONE.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: