FINANZIARIA: il PD fa PROPOSTE per dare OSSIGENO a FAMIGLIE e IMPRESE.

Il governo prima aveva annunciato una Finanziaria light, poi grande misure sull’Irap, alla fine ne l’una nè l’altra, ma una serie di misure scoordinate e confuse e ancora non sappiamo come potrà proseguire il confronto visto il livello di confusione che regna.

Il Pd   ha fatto una scelta precisa: mettendo al centro lavoro, imprese e famiglie.
I dati del Censis non fanno altro che confermare quello che  da tempo il PD dice, che il 30% delle famiglie fa fatica ad arrivare a fine mese, e che 760.000 persone hanno perso il lavoro in un anno, e molte di loro sono a zero euro, senza cioè ammortizzatori sociali.
Le proposte emendative che i deputati del PD hanno presentato sono concrete e coerenti, con una loro copertura finanziaria.

Un pò di ossigeno ai lavoratori, alle famiglie e alle imprese, specie le medio-piccole: sono questi gli obiettivi della contro-manovra del Pd, contenuto in un emendamento alla Finanziaria, presentato in una conferenza stampa dal PD nazionale.
– La prima misura è una detrazione fiscale forfetaria sui redditi da lavoro dipendente e sui redditi da pensione fino a 55.000, pari a circa 200 euro, che verrebbe corrisposta con la mensilità di aprile 2010.
– La seconda è l’aumento delle detrazioni per i figli a carico, per tutte le famiglie, comprese quelle degli autonomi.
– Altri due commi dell’emendamento riguardano i Comuni: 800 milioni vengono previsti come rimborso per il mancato introito dell’Ici e un allentamento del patto di stabilità interno, permettendo ai Comuni di pagare i debiti contratti con le imprese, il tutto per un limite di 1 miliardo nel 2010.
– Un’altra boccata d’ossigeno alle imprese arriverebbe dall’incremento di 500 milioni del Fondo di garanzia per il credito alle piccole e medie imprese, che oggi si vedono chiudere la porta in faccia dalle banche per i prestiti sul circolante.
– E ancora 500 milioni per il credito di imposta sulla ricerca; altri 500 per il credito di imposta per gli investimenti nel Sud e 200 milioni per le detrazioni al 55% per la riqualificazione energetico degli edifici.

Sabato per celebrare la Giornata Mondiale dei Diritti Umani

Ricevo da Carlo e Lorisanna Giuliani  e pubblico

Per celebrare la Giornata Mondiale dei Diritti Umani, Sabato 12 dicembre siete invitati allo spettacolo teatrale “Da Venerdì a Domenico: il viaggio di Robinson Crusue” presso il teatrino Campana, come riportato nell’allegata locandina.

Aiutateci a pubblicizzare l’evento.  Grazie

Quanto costa l’albero-piramide natalizio in struttura metallica ?

Un Natale all’insegna del risparmio e della sobrietà ? Questo sarà il Natale 2009 degli italiani e degli osimani.
Fa discutere in città l’idea dell’Amministrazione Simoncini&Latini di installare in piazza del Comune  un albero-piramide  in struttura metallica ( altezza mt. 15, diametro mt. 7,50).
Altro che vecchi sapori di tradizione, non voglio esprimere giudizi,  lascio ai miei concittadini le valutazioni in merito alla scelta fatta dalla amministrazione delle liste al governo della città in ordine all’idea, all’estetica e  allo spirito di sobrietà natalizia che la struttura, installata in piazza del Comune, dovrebbe richiamare.

Come Consigliere Comunale non voglio entrare nel merito di una discussione-polemica che abbia per oggetto “l’Albero di Natale”. Voglio solo precisare che se in linea di principio la decisione della Giunta Comunale di non impegnare risorse sulle luminarie in occasione delle festività natalizie 2009 è condivisibile e giustificata dalla volontà di aderire ad un clima di sobrietà e di austerità in linea con una stagione di grande preoccupazione e difficoltà per le famiglie, mi auguro che il costo sostenuto per questa struttura e per il presepio realizzato dal componente lo staff del sindaco, Cartuccia A. siano inferiori al costo del  noleggio delle  luminarie con cui si poteva adornare il corso cittadino.

Queste le motivazioni della seguente interrogazione con la quale si chiede al Sindaco di rendere pubblici, con tanto di rendicontazione analitica, il costo dell’albero natalizio in struttura metallica commissionato alla ditta Omac srl, installato in piazza del Comune e del presepio realizzato dal componente lo staff del sindaco – sig. Alberto Cartuccia – in mostra nell’atrio comunale.                             

   Alla  c.a.  Sig. Presidente del Consiglio Comunale
Comune di Osimo                            

INTERROGAZIONE SCRITTA

oggetto: costo struttura natalizia realizzata nella Piazza e modalità di scelta della ditta.

La    sottoscritta consigliere comunale, Paola Andreoni

premesso che

 – con atto di G.C. n° 293 del 2/12/2009 l’Amministrazione – si legge –  “ha demandato alla società ASSO srl la realizzazione e l’allestimento dell’albero di Natale da sistemare in Piazza del Comune”;

 – con atto di G.C. n° 293 del 2/12/2009 l’Amministrazione ha approvato il progetto tecnico come da allegato “A” che prevede anziché l’allestimento di un tradizionale e modesto albero di natale, una struttura metallica di cui agli elaborati a firma della ditta Omac architetture in Acciaio srl datati 2 dicembre 2009;

 – che nell’allegato “A” contenente la proposta della ditta  Omac architetture in Acciaio srl datata 2 dicembre 2009 non si fa menzione dei costi dell’ “opera”, della sua messa in opera e sistemazione;

 – senza entrare nel merito della scelta adottata da questa Amministrazione di allestire in piazza del Comune anziché un tradizionale ed anche modesto albero di Natale, una struttura in acciaio;

 interroga il Sindaco e la Giunta per sapere

 1)    Le procedure che si sono adottate per la scelta  della ditta e  se sono stati richiesti preventivi ad altre ditte così come prevede la normativa dell’attività negoziale delle pubbliche amministrazioni anche in ipotesi di acquisti di servizi e di forniture sotto soglia;

2)    Il responsabile della suddetta procedura;

 3)   Il costo analitico della struttura metallica “natalizia” documentabile dai documenti fatti pervenire  dalla ditta Omac in ordine alle spese della struttura, della messa in opera, autorizzazioni rilasciate e  quant’altro, con invito ad allegare preventivo della spesa e fattura emessa.

Osimo lì, 4 dicembre 2009           

          Il  consigliere  comunale
capogruppo  del Partito Democratico
               Paola Andreoni