Con i “ciechi” nessuno può discutere di colori (M.Heidegger)

La minoranza in un comune  altro non è che la rappresentanza di quella parte di cittadini che la pensano in modo differente rispetto a chi ha vinto le elezioni:  nulla di più, nulla di meno.
Il compito di una minoranza,è quello di controllare l’operato della maggioranza, facendo anche delle proposte concrete e fattibili suggerendo anche interventi ed iniziative.
In Consiglio Comunale abbiamo vagliato le proposte della maggioranza senza pregiudizi, approvando quei provvedimenti che abbiamo ritenuto utili ed opponendoci con tutti i mezzi consentiti a quanto ritenuto contrario agli interessi degli osimani. Questo lo spirito che ha animato il PD osimano dentro e fuori le mura del Consiglio Comunale ispirato sempre nel suo agire a tutelare le istituzioni e i cittadini.
Consapevoli che la  voce di una minoranza e la sua presenza sono garanzia di libertà democratica, abbiamo riscontato con la continuità di Simoncini,  “l’immaturità politica delle Liste osimane” che hanno respinto tutti i suggerimenti costruttivi da noiproposti.
Le Liste Simoncini&Latini hanno evidentemente una concezione diversa dei ruoli che rivestono in una democrazia: la  maggioranza e le minoranze in opposizione.  In questi primi mesi di governo cittadino, come nei passati anni,  la maggioranza ha eretto un muro di gomma, respingendo qualsiasi proposta  costruttiva avanzata dal PD.
Con arroganza i consiglieri delle Liste che governano la città ( eccetto qualche sporadico singolo distinguo ) hanno detto NO , hanno respinto – spesso senza motivazioni,  semplicemente perché la proposta veniva dai tavoli della sinistra – le proposte, gli ordini del giorno avanzati dalle minoranze o le semplici segnalazioni di criticità e disagi.
Le Liste Simoncini&Latini con  arroganza, manifestando impulsi di  superiorità, hanno utilizzato gli spazi istituzionali del web comunale per attacchi non nel merito delle questioni avanzate ma semplicemente perché per il loro credo politico così vanno trattate le minoranze.
Questi interventi sono la testimonianza del “basso profilo politico” che guida l’agire delle Liste osimane e dei danni che questo atteggiamento arreca a tutta la città.
                                                                         Eccone un’eclatante prova.
In data 8 gennaio ho scritto il seguente articolo suggerito da constatazioni personali e da segnalazioni pervenutemi da diversi concittadini.

Strade distrutte dal maltempo: l’Amm.Comunale sta pensando di programmare asfaltature urgenti ?

Pubblicato in data  8 gennaio 2010 sul questo Blog  www.paolaandreoni61.wordpress.com

” Il maltempo di questi giorni sta creando condizioni particolarmente pericolose per la sicurezza stradale. Mi auguro che il Sindaco ed i suoi collaboratori si siano resi conto che occorre procedere da subito agli interventi necessari.
La situazione di alcune strade osimane si presenta veramente  critica,  nelle strade del centro ma, soprattutto nelle aree periferiche  – particolarmente battute dalla pioggia dei giorni scorsi che ha provocato la rottura in più punti dell’asfalto –  rendendo la viabilità cittadina molto pericolosa.”

Ma Latini non ci sta, per lui le Minoranze non meritano rispetto, (come usa solitamente dire, sono solo da “bastonare”),  non possono  “rubargli iniziativa” ne dettargli l’agenda politica  e subito replica indispettito nel sito del Comune con il consueto linguaggio sinistro e minaccioso e sostanzialmente indecifrabile.

(9-1-2010) LISTE CIVICHE: Su tutti gli argomenti il Pd arriva sempre secondo

Davvero banale l’affermazione del capogruppo del PD sulla manutenzione delle strade. E’ come dire che la Provincia di Ancona deve curare le sue strade, il Comune di Castelfidardo le sue e così via. 
Ed è pure come dire che mancano i servizi e gli uomini all’ospedale di Osimo e in tutti gli altri ospedali. Generica è pure l’affermazione in sé, perché il capogruppo del PD non è in grado di indicare quali sarebbero le strade da sistemare subito. La strategia del consigliere di minoranza è quella di dire che tutto serve, così quando il Comune mette mano a qualcosa, si appropria del fatto che ciò deriva dalle sue istanze. Il dato è che a decidere le opere e le strategie è la Maggioranza e non il consigliere di minoranza che dopo averle strillate sui giornali poi vota sempre contro…….
Come al solito la furia cieca fa nascere infondati e malsani argomenti.
Gruppo Consiliare Liste Civiche Dino Latini 

Mi ero sbagliata? Le strade osimane non erano rotte ? Non c’erano buche antiche e nuove per le vie di Osimo ?

Un solerte cittadino ci ha mandato la prova fotografica della esistenza delle buche e delle condizioni delle strade osimane, mentre la stampa locale del 6 febbraio u.s. ha riportato la notizia delle spese e dei risarcimenti che il Comune ha dovuto rimborsare per incidenti  causati  da rotture e buche del manto stradale di competenza comunale.  

 Allora non mi ero sbagliata, avevo sollecitato un argomento giusto, un argomento di primaria importanza in quanto  attinente la SALUTE e l’INCOLUMITA’ fisica di chi percorre  in macchina, in moto o in bici le strade comunali osimane.

La tutela dell’ INCOLUMITA’ PUBBLICA e della SICUREZZA URBANA non sono per il PD osimano “ARGOMENTI BANALI”

 

 

Annunci