Valeva la pena ?

Massimo Calearo e Achille Serra. Come Mastella e De Gregorio prima di loro, come tutti i centristi del resto degni di questo nome, che fanno politica per fare i propri interessi e non quelli di tutti gli Italiani. Gente con cui non si dovrebbe prendere nemmeno un caffè, figuriamoci candidarli in Parlamento.

E il fatto che Calearo, adesso si proponga pure per la poltrona di ministro, la dice lunga su certe scelte passate che hanno contribuito ad azzoppare Veltroni (che in parte è stato azzoppato da altri, ma che ci ha messo pure del suo per farsi male).

Ricordate? Calearo messo capolista,  che stringe la mano al sindacalista in Veneto, Calearo di qui, Calearo di là. Uno che non è di destra fino al midollo osseo, è proprio un untuoso capitalista da strapazzo, abituato a sgranocchiarsi i suoi operai.

Ebbene, si poteva immaginare l’epilogo della vicenda, ma una domanda rimane: valeva la pena perdere i voti degli operai di Calearo, in nome di una presunta e mai provata modernità e convinta adesione ai valori del partito Democratico?

Per me no, ma si sa, sono all’antica, per me bisogna puntare sulle persone che ci credono..

Savonarola

Annunci

Meraviglioso

Credo che sia una delle più belle canzoni che ho sentito, e che sa trasmettere tante emozioni. Bellissima

Meraviglioso (di Domenico Modugno)

 

E’ vero
credetemi è accaduto
di notte su di un ponte
guardando l’acqua scura
con la dannata voglia
di fare un tuffo giù

D’un tratto
qualcuno alle mie spalle
forse un angelo
vestito da passante
mi portò via dicendomi
Così: Meraviglioso
ma come non ti accorgi
di quanto il mondo sia
meraviglioso
Meraviglioso
perfino il tuo dolore
potrà guarire poi
meraviglioso
Ma guarda intorno a te
che doni ti hanno fatto:
ti hanno inventato
il mare eh!
Tu dici non ho niente
Ti sembra niente il sole!
La vita
l’amore
Meraviglioso
il bene di una donna
che ama solo te
meraviglioso
La luce di un mattino
l’abbraccio di un amico
il viso di un bambino
meraviglioso
meraviglioso…
ah!…

Ma guarda intorno a te
che doni ti hanno fatto:
ti hanno inventato
il mare eh!
Tu dici non ho niente
Ti sembra niente il sole!
La vita
l’amore
meraviglioso

La notte era finita
e ti sentivo ancora
Sapore della vita
Meraviglioso  Meraviglioso  Meraviglioso  Meraviglioso  Meraviglioso

 LaComaredelBorgo

Pier Luigi Bersani, nella sua dichiarazione di voto sulla fiducia al governo.

Come facciamo a prendere sul serio un discorso debole, pieno di promesse risapute, che non arrivano mai? Mi chiedo come sia possibile prendere sul serio quanto ha Berlusconi. Non c’è un fatto nuovo, solo promesse che non si realizzano mai …”. 
Pier Luigi Bersani

Berlusconi regge e mantiene il comando, al Paese restano i problemi.

Il centrodestra è finito. Berlusconi voleva dimostrare di avere una maggioranza autosufficiente ma ha fallito e dovrà spiegare alla Lega che per andare avanti ha bisogno dei voti di Fini e di Lombardo.

Nel suo imbarazzante discorso alla Camera, invece di trarre un bilancio di questi due anni, ha continuato a raccontare false promesse  e ad annunciare nuovi miracoli.

 

Paola

11 minuti di “conforto”

Ricevo da Corrado Novelli , condivido e pubblico

11 minuti spesi bene ad ascoltare cose di buon senso…ma questo ci serve: buon senso non i presunti fenomeni 
 Nel discorso mancano forse le morti sul lavoro che sono emergenza solo quando c’è al governo il centro sinistra
Nel discorso mancano forse i suicidi nelle carceri che sono emergenza solo quando c’è al governo il centro sinistra
Un pensiero di conforto a chi ha votato Berlusconi….

http://tv.repubblica.it/dossier/crisi-maggioranza/bersani-berlusconi-impresario-del-teatrino/53891?video=&pagefrom=1
 
Corrado

Le solite FAVOLE

Se non avete sentito oggi il discorso del premier alla Camera, sappiate che non vi siete persi niente: le solite favole trite e ritrite con contorno di sparate populiste che si traducono in promesse mai mantenute da 16 anni a questa parte.

Savonarola

 

Ecco i punti salienti  del discorso di Berlusconi ai quali ho collegato  i relativi rimandi . 

Parole di  Berlusconi:
–  Nessuno ha combattuto la mafia come noi.
–  Saranno triplicati gli interventi sul Mezzogiorno nei prossimi anni con investimenti per circa 21 miliardi di euro pari al 40% di quelli totali, raggiungendo nel 2013 alcuni risultati importanti come il completamento della Salerno-Reggio Calabria.
–  Non vi può essere né autentica democrazia né buon governo se il Parlamento non è libero e forte.
–  La centralità della persona e la difesa dei valori della vita rappresentano un fondamentale asse di orientamento dell’azione di governo.
–  L’Italia finalmente svolge un ruolo da protagonista sulla scena internazionale.
–  Il federalismo fiscale non prevede la divaricazione tra Sud e Nord.
–  In giro vedo e sento troppo odio e la storia ha insegnato che spesso l’odio ha armato le mani delle persone. Tutti dovremmo esserne consapevoli e preoccupati.
–  La mia stessa indole personale mi porta a cercare l’intesa.
–  Abbiamo evitato i licenziamenti di massa e tutelato i lavoratori maggiormente colpiti.

  La storia ci dirà quale è stata la sparata più clamorosa.

Salviamo la Casa degli Ailanti C.E.A., frutto del lavoro e dell’impegno dell’Associazione OsimoAmbiente

Pubblico quanto  scritto da Paolo Capomagi un nostro concittadino  ora per lavoro trasferitosi  in GIAPPONE.

Salve a tutti!
Mi chiamo Paolo Capomagi e sono stato socio e volontario dell’ ‘Associazione OsimoAmbiente!
Per motivi familiari mi sono dovuto trasferire ad Osaka (Giappone), ove attualmente risiedo.
Per questo motivo, con mio grande dispiacere, non posso piu’ partecipare personalmente ed attivamente alle attivita’ di OsimoAmbiente!
L’Associazione OsimoAmbiente resta sempre e comunque nel mio cuore ed ho vissuto con preoccupazione e grande dispiacere l’impasse della “Casa degli Ailanti”-C.E.A. di via Capanne, dovuto a deplorevoli negligenze, esterne ad OsimoAmbiente!
Con questa e-mail desidero ringraziare profondamente il sostegno del Consigliere Comunale Paola Andreoni e di tutti coloro che sostengono e sosterranno OsimiAmbiente, per il bene di Osimo!
Con gratitudine
I miei piu’ cordiali ed affettuosi saluti da Osaka
Paolo Capomagi

Ringrazio Paolo ( che non ho il piacere di conoscere ) per le belle parole che mi rivolge. Il mio impegno è stato solo un dovere come consigliere comunale che “ci tiene a questa città, alla sua salvaguardia ed ai nostri concittadini”.  Ora la priorità è salvare quanto di bello e di unico l’Associazione OsimoAmbiente ha saputo creare in questi anni. Non è accettabile che un “sindaco pro-tempore” possa buttare al vento quanto – nel tempo – tanti volontari, con passione  impegno e amore,  hanno saputo creare, valorizzare e mettere a disposizione di tutta la comunità osimana ( piccolini e grandi).
 Rinnovo a tutti, aldilà di qualsiasi schieramento ideologico/partitico, l’invito a mobilitarsi e a manifestare la propria indignazione. Nella seduta consiliare di ieri il Sindaco Simoncini in risposta alla interrogazione consiliare sui motivi della sospensione dei lavori sulla casa degli Ailanti di via Capanne, ha annunciato con toni di rappresaglia – che non si addicono ad un primo cittadino rappresentante di tutta la cittadinanza –   l’intenzione di voler affidare a terzi ed anonimi gestori, la casa di via Capanne. In poche parole ha dato il buon servito ai volontari di OsimoAmbiente. Una forma di ripicca nei confronti della benemerita Associazione ambientalista osimana rea  forse: di lamentarsi della sospensione dei lavori della Casa, di pretendere quanto promesso, di denunciare lo sperpero di soldi pubblici spesi per una struttura ad oggi di fatto inutilizzabile e che per negligenza ed inerzia di apparati pubblici irresponsabili sta andando in rovina, di essersi rivolta a “qualcuno” che ha solo saputo ascoltare
Tutto questo è inaccettabile, è ora di dire basta, se le “Liste Simoncini&Latini” non sanno governare la città, se non hanno più proposte ed idee per la nostra comunità, se non hanno  tempo da dedicare ad Osimo ed ai suoi cittadini è bene  che si facciano da parte.
Osimo merita altro e per favore RISPETTIAMO  il lavoro e l’impegno  di chi ha saputo nel tempo creare qualcosa di unico per la città, da trasmetter alle future generazioni: le “fatiche,  le attenzioni e le competenze” dell’Associazione  Osimoambiente

Paola Andreoni