Patronati Scolastici: che cosa erano.

Sono nati verso la fine del XIX secolo su impulso di privati con lo scopo di incentivare la scolarizzazione anche attraverso l’erogazione di contributi. Con legge 4 giugno 1911, n. 487 “Riguardante provvedimenti per la istruzione elementare e popolare” e il relativo regolamento applicativo, approvato con regio decreto 2 gennaio 1913, n. 604 i patronati scolastici vengono formalmente istituiti in ogni comune per fornire assistenza agli alunni delle scuole elementari attraverso l’istituzione della mensa scolastica, la concessione di sussidi per calzature e vestiario e la distribuzione di cancelleria e materiale didattico.
Il Testo unico sulla pubblica istruzione, approvato con regio decreto 5 febbraio 1928, n. 577 e del relativo regolamento generale riguardante i servizi dell’istruzione elementare, riorganizza il sistema del patronato Scolastico.
Dopo la costituzione della repubblica italiana, con il decreto legge 24 gennaio 1947, n. 457 e con la successiva legge 4 marzo 1958, n. 261 viene ridefinito il nuovo ordinamento dei patronati e dei loro consorzi.
L’art. 2 della suddetta  legge del 1958 prevede che “il Patronato ha personalità giuridica di diritto pubblico e, al fine di superare le condizioni di natura economico-sociale che rendono difficile l’adempimento dell’obbligo e che anche possono gravemente compromettere il rendimento scolastico, fornisce gratuitamente agli alunni bisognosi libri, cancelleria, indumenti, medicinali; organizza la integrazione alimentare anche sotto forma di refezione scolastica a favore degli alunni sopradetti; istituisce e gestisce dopo-scuola, inter-scuola, ricreatori, colonie; favorisce l’assistenza igienico – sanitaria scolastica e cura ogni altra iniziativa che integri l’azione educatrice della scuola”.
Dal regolamento esecutivo della legge del 1958 si rilevano, tra l’altro, le attribuzioni e i compiti degli organi istituzionali preposti all’amministrazione del patronato, che sono il presidente, il consiglio di amministrazione, la giunta esecutiva e il segretario-direttore.
I patronati scolastici e i loro consorzi vengono soppressi in forza dell’art. 4 del d.p.r. 24 luglio 1977, n. 616 relativo al “Trasferimento e deleghe di funzioni amministrative dello Stato”: le funzioni di assistenza scolastica con i relativi servizi e beni sono attribuiti ai comuni.
– – – – – – – – – –
Fonti normative
– legge 4 giugno 1911, n. 487 (= l. 487/1911)
– regio decreto 2 gennaio 1913, n. 604 (= r.d. 604/1913)
– regio decreto 5 febbraio 1928, n. 577 = (r.d. 577/1928)
– regio decreto 26 aprile 1928, n. 1297 (= r.d. 1297/1928)
– decreto legge 24 gennaio 1947, n. 457 (= d.l. 457/1947)
– legge 4 marzo 1958, n. 261 (= l. 261/1958)
– decreto del presidente della repubblica 16 maggio 1961, n. 636 (= d.p.r. 636/1961)
– decreto del presidente della repubblica 24 luglio 1977, n. 616 (= d.p.r. 616/1977)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: