Asili Nido: garantire il servizio sostenendo le esigenze delle famiglie.

E’ questa un’esigenza posta da alcune giovani famiglie che usufruiscono del servizio dell’Asilo Nido, che chiedono il prolungamento dell’orario fino alle ore 18,00.  Questi genitori infatti hanno un orario di lavoro che va oltre le ore 16,00-16,30 e sono costretti a trovare soluzioni alternative come affidare i propri figli  ad una baby sitter a pagamento o  tenerli nel proprio ambiente di lavoro con tutti i disagi che ne derivano.

Con l’interrogazione  intendo chiedere all’Amministrazione comunale se è a conoscenza della questione, se intende attivarsi per capire quante famiglie potrebbero essere effettivamente interessate ad un eventuale prolungamento dell’apertura del servizio asili nido fino alle ore 18,00.

————————–

Alla c.a. Sig. Presidente del Consiglio Comunale
Comune di Osimo

   INTERROGAZIONE

Oggetto: garantire un ampliamento dell’ orario del  servizio negli asili nido comunali, se questa è una necessità  dell’utenza.

La sottoscritta Consigliere Comunale del Partito Democratico, PAOLA ANDREONI,

Premesso che
– l’approvazione della Legge 1044/1971 istitutiva degli asili nido nel nostro Paese, ha rappresentato l’avvio di un percorso di attenzione sull’infanzia e allo sviluppo di una cultura dei servizi educativi ;
– un servizio educativo di alta qualità è un diritto di tutti i bambini e di tutte le bambine e che è unanimemente riconosciuto che servizi di qualità per l’infanzia sono il più serio investimento per una società tanto sul piano sociale quanto su quello culturale;
– Osimo ha avuto da sempre Asili Nido comunali che hanno offerto un servizio educativo di grande qualità, grazie anche alla passione e all’impegno professionale delle educatrici che ne hanno concretamente definito il profilo educativo e il livello qualitativo;
– le strutture private che in questi anni si sono sviluppate ad integrazione dei servizi educativi comunali, devono consolidare la qualità del servizio offerto alle famiglie osimane.

Considerato che
– il servizio nido non può essere ridotto perché ciò causerebbe inevitabili disagi per le bambine e i bambini ma soprattutto per le famiglie dei lavoratori;
– alcuni genitori hanno un orario di lavoro che va oltre le ore 16,00-16,30 e che, stante l’attuale orario di apertura del servizio nido, sono costretti a trovare soluzioni alternative come affidare i propri figli ad una babysitter a pagamento o portarsi i propri figli nel proprio ambiente di lavoro;

INTERROGA IL SINDACO
per conoscere

1) Se l’Amministrazione Comunale è a conoscenza del fatto che diverse famiglie hanno manifestato, con specifica richiesta all’ASSO srl, l’esigenza di un prolungamento dell’orario del servizio asili nido, fino alle ore 18, a causa degli impegni e orari lavorativi dei richiedenti;

2) quali siano gli intendimenti dell’Amministrazione comunale rispetto ad un eventuale ampliamento dell’orario del servizio nido, fino alle ore 18.

Osimo lì, 21 maggio 2012

Il consigliere comunale
capogruppo del Partito Democratico
Paola Andreoni