Gli ultimi acquisti per la campagnaelettorale-mercato

Tutti i partiti sono agli ultimi acquisti  per la campagnaelettorale-mercato. Si gioca a spararle grosse, a cercare candidati dal nome ad effetto, per convincere un elettore deluso e demotivato. Così Monti mette nella sua vetrina la campionessa jesina di scherma Vezzali, nota per la frase rivolta a Berlusconi davanti a Vespa: “Da lei presidente vorrei essere toccata”.

Vezzali 78Che dire, è questo il nuovo ? E’ questa la squadra dei  super tecnici del professore  ?

Paola

Scuola le iscrizioni si fanno online

scuola 854Per la prima volta, le iscrizioni per il prossimo anno scolastico alle classi prime delle scuole primarie e secondarie vanno effettuate esclusivamente on line. Presentazione delle domande dal 21 gennaio al 28 febbraio 2013
Sono escluse da tale procedura le iscrizioni alla scuola dell’infanzia.
Lo stabilisce la Circolare Ministeriale n. 96 del 17 dicembre 2012 emanata dal Ministero dell’Istruzione, che specifica tutte le indicazioni per gli studenti e le famiglie.

ISCRIZIONI ONLINE
Il Ministero ha realizzato una procedura informatica di facile accesso, disponibile sul portale MIUR, per poter effettuare con modalità on line le iscrizioni degli alunni. Le istituzioni scolastiche destinatarie delle domande offriranno un servizio di supporto per le famiglie prive di strumentazione informatica. Per le scuole paritarie la partecipazione al progetto iscrizioni on line è facoltativa.
Le famiglie per poter effettuare l’iscrizione on line devono:
– individuare la scuola d’interesse (anche attraverso l’aiuto di “Scuola in Chiaro”);
– compilare la domanda in tutte le sue parti. Le famiglie registrano e inviano la domanda d’iscrizione alla scuola di destinazione attraverso il sistema “Iscrizioni on line”, raggiungibile dal sito del MIUR o, preferibilmente, dall’indirizzo web www.iscrizioni.istruzione.it in modo diretto;

Il sistema“Iscrizioni on line” si farà carico di avvisare le famiglie, via posta elettronica, in tempo reale dell’avvenuta registrazione o delle variazioni di stato della domanda. La famiglia, inoltre, attraverso una funzione web potrà in ogni momento seguire l’iter della domanda inoltrata.

Per maggiori informazioni invito a leggere la Circolare Ministeriale n. 96 del 17 dicembre 2012

Brochure  Brochure
(esemplificazione per l’iscrizione on line)

Libertà alle tre ragazze delle Pussy Riot

PussyIl prossimo 16 gennaio 2013 la Corte Suprema russa dovrà decidere se sospendere la pena a una delle Pussy Riot, Masha Alyokhina, fino al compimento del quattordicesimo anno di età della figlia.

Mi unisco alla mobilitazione  a favore delle Pussy Riot, le tre ragazze del gruppo punk femminista che dovranno scontare due anni di lavori forzati per aver improvvisato  un  concerto anti-putiniano nella Cattedrale del Cristo Salvatore di Mosca.

Paola

Carceri italiane, l’Europa ci condanna.

carceriLa sentenza della Corte europea dei diritti umani di Strasburgo condanna l’Italia per il trattamento inumano e degradante di sette carcerati rinchiusi a Busto Arsizio e a Piacenza. La Corte ha riconosciuto un risarcimento per danni morali di centomila euro, invitando l’Italia a porre rimedio al sovraffollamento delle carceri entro un anno.
La condanna europea non è certo una sorpresa, da tempo giornali, i radicali italiani, diverse coraggiose personalità del mondo dello spettacolo e della cultura, denunciano con forza  le drammatiche condizioni di sovraffollamento delle carceri in Italia.

Ma il tempo passa e non si sta facendo nulla, neanche il goversno Monti ha avuto il coraggio di affrontare la questione.  L’ipotesi più probabile è che le cose resteranno  come sono: fra l’indifferenza generale e  la Corte Europea che continuerà a condannare l’Italia.

Paola

Una circolare Inps molto discutibile

invalidi Mi riferisco alla circolare Inps n. 149 del 28 dicembre 2012, che fissa per il 2013 gli importi per le provvidenze (pensioni, assegni, indennità) e i limiti reddituali. In particolare con questa circolare l’Inps sancisce che per gli invalidi totali coniugati a partire dal 2013, il limite reddituale non è più personale ma familiare (16.127, 30 euro).

Si tratta di una novità di non poco conto che l’Inps ha deciso di introdurre per gli invalidi civili al 100% titolari di una pensione di invalidità. Se infatti fino a ieri il limite di reddito considerato utile al conseguimento della pensione era individuale, da oggi viene considerato anche quello del coniuge. Per il conseguimento della pensione di invalidità dunque sarà necessario che la coppia non superi il limite dei 16.127, 30 euro lordi l’anno pena la perdita del diritto alla pensione di invalidità (275, 87 euro al mese). La novità riguarda solo gli invalidi al 100% con coniuge. Per gli invalidi parziali, i non vedenti e i sordi il limite di reddito resta personale. Immutata anche la situazione per l’erogazione di indennità di accompagnamento e di comunicazione per i quali nessun limite reddituale è considerato.

Mi sembra una decisione assurda quella presa  dall’Inps ( legata ad una interpretazione di una sentenza della Corte di Cassazione) che va ad incidere pesantemente sulla vita delle persone invalide al 100% revocando pensioni di 270 euro a mese. Credo siano altri i tagli da fare.

Paola