SALVIAMO IL PAESAGGIO, DIFENDIAMO I TERRITORI: risponde l’arch. Riccardo Picciafuoco

salvaRicevo dall’architetto Riccardo Picciafuoco, referente tecnico del  Forum Paesaggio Marche, un commento  sulle dichiarazioni  del Sindaco Simoncini in risposta alla mia richiesta di aderire al censimento nazionale degli immobili costruiti e non utilizzati.

Da cittadino marchigiano esprimo tutto il mio sdegno nei confronti di questa riprovevole risposta del Sindaco di Osimo nei confronti di un libero Movimento che rappresenta ormai quasi 900 associazioni e comitati sparsi in tutta l’Italia, tra cui molte di livello nazionale riconosciute dallo Stato.
Il Sig. Simoncini, in qualità di primo cittadino e rappresentante di una istituzione della Repubblica e di tutti i cittadini osimani, prima di esprimere tali giudizi dovrebbe almeno informarsi meglio sulla natura assolutamente apartitica del Movimento che agisce soltanto a difesa dei Beni Comuni – e della Terra e del Paesaggio in particolare – nell’interesse dell’intera collettività.

Riccardo Picciafuoco

Chi è l’arch.Riccardo Picciafuoco

Il Sindaco di Osimo non risponde ai presunti nemici politici: il forum “Salviamo il Paesaggio difendiamo i territori”.

salvaDiverse Associazioni ambientaliste riunitesi nel ForumSalviamo il Paesaggio difendiamo i territori” hanno lanciato in tutta Italia una campagna per il censimento, in ogni singolo comune, del  suolo consumato. L’iniziativa si propone di verificare e mettere in luce quante abitazioni e quanti edifici produttivi siano già costruiti ma non utilizzati, vuoti, sfitti. Un gruppo di tecnici (tra cui amministratori locali, architetti, urbanisti, professionisti del settore) ha elaborato una scheda di censimento che è stato recapitato a tutti gli 8.101 Comuni italiani, richiedendone la compilazione entro 6 mesi. L’obiettivo della campagna è quello di verificare il fenomeno della cementificazione del territorio italiano ovvero che gran parte dei piani urbanistici sono realizzati lontano dai bisogni effettivi delle comunità locali e prevedono nuovo consumo di suolo nonostante l’ampia disponibilità edilizia già esistente.

Si capisce che anche per un Comune, per un Sindaco e per i suoi cittadini conoscere a quanto ammonta (in termini numerici e di superficie) questo patrimonio edilizio costruito ma non utilizzato rappresenta una utile informazione in previsione della gestione e della pianificazione del proprio territorio.
Il Forum ha chiesto quindi ai Sindaci di “misurare” il proprio territorio.
Anche il nostro Sindaco ha ricevuto l’invito da parte del Forum a compilare il questionario, ma  le liste “Simoncini&Latini” e il nostro primo cittadino NON RISPONDONO. 

1^ richiesta datata, 7 marzo 2012 inviata dal Forum Censimento nazionale immobili sfitti o non utilizzati al Sindaco del Comune di Osimo.”
Illustrissimo Signor Sindaco,
con la presente provvediamo formalmente a richiederLe, a nome e per conto del Forum Italiano dei Movimenti per la Terra e il Paesaggio e delle 589 organizzazioni attualmente ad esso aderenti (64 associazioni nazionali e 525 tra associazioni e comitati locali), di voler provvedere ad attivare con urgenza massima un capillare censimento del patrimonio edilizio presente all’interno dei confini del Comune da Ella guidato.
Tale necessario censimento viene in questi giorni richiesto a tutti i Comuni italiani, allo scopo di mettere in luce con assoluta esattezza la realtà delle strutture edilizie già presenti nel territorio di ciascun municipio e, in particolare, il numero di quelle sfitte, vuote, non utilizzate (ed eventualmente la superficie), le superfici edificabili residue del vigente piano urbanistico e quelle previste da eventuali piani adottati. Questo elemento è ritenuto di estrema importanza per monitorare lo stato attuale dell’offerta edilizia e ragionare – senza pregiudizi e con precisi dati di ausilio – il fenomeno del consumo di suolo e tutte le necessarie pianificazioni conseguenti.
La scheda in allegato – preparata da un folto gruppo di cittadini, da professionisti del settore e da amministratori – si compone di due parti:
– la prima parte riassume i punti nevralgici indispensabili richiesti a tutti i Comuni;
– la seconda parte enuclea altri elementi importanti e facoltativi che ci auguriamo possano comunque essere segnalati, onde rendere ancora più efficace il monitoraggio.
La scheda è stata ideata allo scopo di offrire un metodo di lavoro che possa guidare ogni nuova futura pianificazione dello strumento urbanistico comunale e favorire una discussione basata su informazioni certe ed aperta ai contributi di tutti i cittadini.
La portata delle informazioni previste, ci portano anche ad invitarla a valutare, successivamente, la decisione di adottare, per il tramite di idonea modifica/revisione del vigente piano urbanistico, una moratoria per le nuove edificazioni su aree libere previste dallo strumento urbanistico attualmente in vigore e/o da sue varianti: i dati che il Suo Comune avrà modo di mettere in luce, infatti, potrebbero profondamente modificare il quadro complessivo delle pianificazioni attualmente definite in assenza di riferimenti metodologici che abbraccino l’intero assetto urbanistico comunale.
Il nostro invito è di dar corso anche nel Suo Comune a questo specifico lavoro censuario e, rispettando gli impegni amministrativo-burocratici degli uffici di riferimento, avviarlo possibilmente entro uno o due mesi dal ricevimento della presente e completarlo entro i 6 mesi successivi.
È possibile inviare i risultati del censimento in formato digitale (alla mail censimento@salviamoilpaesaggio.it ) oppure in formato cartaceo al seguente indirizzo:
COMITATO SALVIAMO IL PAESAGGIO Via Mendicità Istruita, 14 12042 – Bra (CN)
Restiamo a completa disposizione Sua e dei tecnici e funzionari comunali per ogni necessaria ulteriore delucidazione.
RingraziandoLa anticipatamente per la Sua attenzione, porgiamo le nostre più vive cordialità restando in attesa di cortese ed urgente risposta“.
Forum Italiano dei Movimenti per la Terra e il Paesaggio. http://www.salviamoilpaesaggio.it censimento@salviamoilpaesaggio.it
——————————————————————————–
Ricevuta di avvenuta consegna via posta elettronica certificata
Il giorno 07/03/2012 alle ore 16:05:07 (+0100) il messaggio
“Censimento nazionale immobili sfitti o non utilizzati” proveniente da “forum@pec.salviamoilpaesaggio.it”
ed indirizzato a “comune.osimo@emarche.it” è stato consegnato nella casella di destinazione.
Identificativo messaggio: 464819040.285773919.1331132698743liaspec02@legalmail.it

2^comunicazione datata 15 giugno 2012 inviata dal Forum Censimento nazionale immobili sfitti o non utilizzati al Sindaco del Comune di Osimo
Da alcune settimane abbiamo provveduto a trasmetterVi, tramite posta elettronica certificata a questo indirizzo mail, la nostra richiesta di collaborazione per la campagna nazionale “Salviamo il Paesaggio, Difendiamo i Territori”, che consiste nella Vostra compilazione e restituzione di una particolare “scheda di censimento” relativa all’odierna situazione della consistenza urbanistica del Vostro Comune.
Non avendo avuto ancora alcun riscontro (a parte la certificazione dell’avvenuto ricevimento da parte Vostra), ci pregiamo reinviare la nostra richiesta restando in attesa di Vostro cortese ed urgente cenno di risposta.
Cordiali saluti”.
Alessandro Mortarino
Coordinatore nazionale del Forum Italiano dei Movimenti per la Terra e il Paesaggio
http://www.salviamoilpaesaggio.it
——————————————————————————–
Ricevuta di accettazione
Il giorno 15/06/2012 alle ore 08:41:34 (+0200) il messaggio “Censimento nazionale immobili sfitti o non utilizzati” proveniente da “forum@pec.salviamoilpaesaggio.it” ed indirizzato a: comune.osimo@emarche.it (“posta certificata”) è stato accettato dal sistema ed inoltrato.
Identificativo messaggio: 498321708.82655270.1339742494428liaspec02@legalmail.it
Identificativo originale del messaggio: 41b01c95d8188093eae320d6915dc71d@www.michelegatti.it

3^comunicazione SOLLECITO datato 15 settembre 2012 inviata dal Forum Censimento nazionale immobili sfitti o non utilizzati al Sindaco del Comune di Osimo
Sollecito censimento nazionale immobili sfitti o non utilizzati ( 15/9/2012 )
Forum italiano dei movimenti per la Terra e il Paesaggio
Gentile Signor Sindaco,
la Rete delle 783 organizzazioni che danno vita al Forum Italiano dei Movimenti per la Terra e il Paesaggio ha avviato il 29 febbraio 2012 la campagna nazionale “Salviamo il Paesaggio, Difendiamo i Territori” richiedendo a tutte le amministrazioni comunali italiane la compilazione e restituzione di una particolare scheda di censimento che intende fotografare, con esattezza e dati di riferimento, la situazione urbanistica attuale.
Tale richiesta è stata inviata, tramite posta elettronica certificata, anche alla Sua amministrazione nel mese di Marzo ed è stata successivamente sollecitata nel mese di Giugno; al momento non è purtroppo ancora giunta alcuna risposta da parte Vostra.
Decine di Comuni hanno già provveduto ad adempiere a tale richiesta, altri ci hanno chiesto qualche settimana in più rispetto alla preventivata scadenza del 31 Agosto e pertanto abbiamo di buon grado accettato di prorogare tale scadenza al 31 Ottobre p.v. .
Ci rivolgiamo, pertanto, a Lei per chiederLe di voler verificare personalmente a che punto è la compilazione della scheda relativa al Vostro Comune e volerci segnalare quali intendimenti la Sua amministrazione ritiene volerci accordare rispetto ad una richiesta che non pone alcun vincolo se non il tentativo di mettere in luce i dati reali sulla situazione edilizia già esistente anche nel Vostro ambito comunale, il rapporto tra superficie totale e superficie urbanizzata, l’ammontare di edifici non utilizzati, sfitti, vuoti ecc. e si pone, dunque, in linea con le nuove sensibilità in tema di consumo di suolo che anche il Ministro per i Beni Agricoli e Forestali ha recentemente manifestato annunciando un Disegno di Legge specifico.
Restando in attesa di cortese risposta, porgiamo i migliori saluti“.
Per il Forum Italiano dei Movimenti per la Terra e il Paesaggio, il coordinatore nazionale Alessandro Mortarino
——————————————————————————–
Ricevuta di avvenuta consegna
Il giorno 15/09/2012 alle ore 10:53:36 (+0200) il messaggio
“Sollecito censimento nazionale immobili sfitti o non utilizzati” proveniente da “forum@pec.salviamoilpaesaggio.it”
ed indirizzato a “comune.osimo@emarche.it” è stato consegnato nella casella di destinazione.
Identificativo messaggio: 532558189.711805172.1347699208027liaspec01@legalmail.it

Questo il comportamento del nostro Sindaco nei confronti di questa importante iniziativa nazionale.

A riguardo ho presentato un interrogazione consiliare ecco quale è stata la risposta del Sindaco Simoncini ( tratto dal verbale del consiglio comunale del 26 luglio 2012)

risposta del Sindaco Simoncini – Abbiamo visto questa campagna “ Salviamo il territorio e il paesaggio”, stiamo ancora riflettendo sulla natura politica e motivazionale dell’iniziativa.
Allo stato attuale ci risulta aver aderito 41 piccoli comuni, mentre 36 comuni su oltre 8000 hanno già espresso il loro no, i dati che ci vengono chiesti sono annualmente già comunicati all’Istat che fa la rilevazione anche degli immobili privati e pubblici sul territorio.
Riteniamo le considerazioni dell’interrogante meritevoli di approfondimento per una corretta programmazione del territorio, ricordo che questa Amministrazione come la precedente hanno sempre favorito il recupero urbano di immobili in disuso o fatiscenti ai fini della loro riqualificazione e di un loro riadattamento a nuove esigenze della proprietà, così come ricordo che l’Amministrazione comunale presente come anche la precedente, ha
cercato di attuare una politica di compensazione rispetto agli interventi edificatori di qualsiasi tipo, attuativi del Piano Regolatore o di recupero del patrimonio esistente attraverso l’utilizzo di opere di miglioria all’interno dei contesti dove queste nuove edificazioni, o nuove attuazioni del PRG erano inserite.
In questo riteniamo di aver addirittura anticipato alcune tematiche che oggi sono alla base di talune discussioni in materia urbanistica, così come ricordo e concludo che il PRG attualmente in vigore contiene delle norme perequative di natura compensativa per coloro che non hanno programmazione edificatoria all’interno delle loro aree, ma hanno programmazione di standard, e quindi anche qui molta parte del PRG vigente è collegata ad opere infrastrutturali di rilevante importanza, non soltanto per quel territorio ma per un contesto più ampio.
La riflessione sulla natura politica e motivazionale di questa iniziativa, che non è promossa da un organo istituzionale, ma è promossa da un organo di iniziativa popolare supportato da forze politiche ben precise ci chiama ad una maggiore attenzione e a vedere e verificare qual’ è la natura e quali sono le motivazioni di fondo di questa iniziativa.

Insomma è chiaro ?  Simoncini non risponde al Forum “Salviamo il Paesaggio difendiamo i territori” perché, secondo il primo cittadino osimano,  dietro a questa Associazione,  non ci sono persone, cittadini e qualificati tecnici che hanno a cuore la salvaguardia del nostro territorio, ma solo presunti nemici politici portatori di chissà quali devastanti interessi e motivazioni.
Povera Osimo in che mani si trova ad essere governata.

Paola

Che vergogna

Tribunale MilanoSiamo passati dal  “siete circondati” del M5S ad “assediamoli” del Pdl: in Germania li chiamano con lo stesso appellativo a  Grillo e a Berlusconi. L’indegna gazzarra organizzata oggi dagli “onorevoli” del Pdl, con la marcia sul Tribunale di Milano a difesa del loro “malato immaginario” (a proposito: ci sono malati di uveite che vanno tutti i giorni a lavorare, senza essere “costretti” ad essere ricoverati in una suite di 200 mq), mette in evidenza come le istituzioni e l’Italia siano in questo momento sotto assedio da parte di malaffare, ipocrisia, populismo, pressapochismo ed egoismo: sarà dura uscirne, se nessuno ci viene in soccorso.  Nella foto, dall’alto del Tribunale, Falcone e Borsellino osservano costernati la scena: che vergogna !