Il cittadino UNO, prestato alla politica, che dorme: a casa anche lui, come gli altri parlamentari che dormono in aula ?

Vito Crimi dorme in aula

Il capogruppo M5S, Vito Crimi

Con i parlamentari che dormono in aula il Movimento 5 Stelle ha sempre fatto una campagna aggressiva che ho condiviso), fino a qualche giorno fa, quando lo staff di Beppe Grillo, per spiegare a cosa serviva un questore del movimento, ha pubblicato una foto che ritraeva onorevoli e senatori “dormiglioni”.
Adesso però al collage si deve aggiungere anche il capogruppo grillino al Sentato Vito Crimi, “beccato” a schiacciare un pisolino in aula.
Crimi, come ci ricorda il “Corriere della Sera” che ha pubblicato la foto, aveva ironizzato sul capo dello Stato dicendo che “Grillo aveva tenuto sveglio Napolitano» durante le consultazioni al Quirinale”.

Movimento Grillo e Casaleggio: movimento delle volpi e delle faine

Grillo e CasaleggioGià prima di incontrare Bersani, i rappresentanti del M5S avevano annunciato il loro “no”, senza avere ascoltato quanto gli sarebbe stato proposto. La ragione è perché il mandato voluto dai loro elettori è di spazzare i partiti, non di lavorarci insieme. Quindi, niente fiducia a chi da 20 anni ha solo parlato di cambiamento senza mai attuarlo. Però, alla fine dell’incontro, viene annunciato che: “Siamo pronti per un governo del Movimento 5 Stelle con il nostro programma, che potrebbe essere condiviso in larga parte da altre forze politiche”. Ma in questo caso, non sarebbe la stessa cosa che rifiutano? Cioé, sempre un governo fatto dai partiti…
Insomma, hanno voglia i capigruppo dei grillini ad affermare che: “Noi abbiamo una credibilità che possiamo spendere: gli altri partiti hanno una ‘non credibilità, essendo lì da 30 anni facendo solo promesse”. Sinceramente mi pare poco credibile chi, oltre a contraddirsi grossolanamente, in questi giorni ha mostrato un netto rifiuto al confronto (preferendo l’insulto spesso gratuito), vistose pecche in fatto di competenze, insofferenza alle critiche (anche a livello di satira), imposizioni dall’alto in contrapposizione alla base.
La sensazione, purtroppo, è che il M5S passerà alla storia come un movimento che voleva e poteva cambiare tutto, ma alla fine finirà per non cambiare niente: per un’ostinata chiusura a prescindere, per meri calcoli elettorali (mi auguro tanto sbagliati), o per l’incapacità di sapersi prendere le responsabilità (o la consapevolezza di non essere in grado) per affrontare la difficile situazione nel Paese.

Papa Francesco:nel segno della condivisione con gli ultimi

papafrancesco_follaDa papa Francesco nuove emozionanti sorprese. Leggo che il Papa  celebrerà il Giovedì Santo (28 marzo) nella Cappella dell’Istituto Penale Minorile  di Casal del Marmo. Alla celebrazione prenderanno parte circa 50 giovani, fra cui 11 ragazze, tutti ospiti dell’Istituto di pena. Il Papa laverà i piedi a dodici giovani di nazionalità e confessione religiosa diversa. Le letture e la preghiera dei fedeli saranno letti dai giovani ospiti.  I giovani doneranno al Papa un crocifisso in legno e un inginocchiatoio sempre in legno, realizzato da loro stessi nel laboratorio artigianale di Casal del Marmo.

Mercoledì 27 MARZO 2013, Consiglio Comunale

MERCOLEDI’  27 MARZO 2013 –  alle ore 17,30  CONSIGLIO COMUNALE

Per discutere il seguente ordine del giorno:

1) Comunicazioni del Sindaco:
2) Interrogazioni, interpellanze e mozioni (vedi elenco allegato) .
2.1) Interrogazione del consigliere comunale Andreoni in merito ad aiuti a favore delle famiglie osimane dei disoccupati e cassaintegrati;
2.2) Interrogazione del consigliere comunale Andreoni in merito ad applicazione della Legge 68/99;
2.3) Interrogazione del consigliere comunale Andreoni in merito alla modalità di calcolo della TARES e costo per i contribuenti osimani;

2.4) Interrogazione del consigliere comunale Severini in merito a comunicato Liste Civiche su Astea;
2.5) Mozione dei consiglieri comunali Latini, Borra, Beccacece, Onori e Cappanera in merito a imparzialità dell’attività amministrativa e didattica della scuola “Caio Giulio Cesare”;
2.6) Mozione dei consiglieri comunali Pugnaloni, Andreoni, Bernardini e Cardinali in merito ad abbattimento pressione fiscale e sostegno economico a famiglie ed imprese.
3) Adozione definitiva varianti puntuali al PRG vigente;
4) Variante ai sensi dell’art.15 c.5, L.R.n.34/92 al PRG vigente per l’attuazione di sub comparti attuativi all’interno dell’A.T.O. “C2-1” in Via Abbadia;
5) Acquisizione al demanio stradale di aree adibite a viabilità di pubblico transito, individuate nel tratto di strada tra via Corticelli e Via San Giovanni, catastalmente censite al Fg.61, Mapp.354-438-427-433-437-434-436-431;
6) Acquisizione al patrimonio comunale tratto di strada interpoderale denominato Via San Giorgio in località San Biagio;
7) Integrazione composizione Consulta Immigrati;
8) Mantenimento dell’Ufficio del Giudice di Pace – Indirizzi.

per seguire il Consiglio Comunale in diretta audio
dalle ore 17,45   di Mercoledì 27 marzo

Clicca per ascoltare

Papa Francesco:una novità importante, un grande dono, per noi credenti.

papafrancesco_follaDa papa Francesco una scommessa per tutti i credenti a dare testimonianza. La sensibilità agli altri, avere sempre un orizzonte di speranza. Nell’ultima omelia ha parlato di “aprire uno squarcio di luce in mezzo a tante nubi”, addensate a causa dell’attuale crisi finanziaria che sta drammaticamente scombussolando la vita dei lavoratori e delle famiglie.

La SCUOLA è per TUTTI

scuola 6Ritengo assolutamente sbagliata l’adozione dei test d’ingresso alle scuole superiori, come paventato in questi giorni da diversi presidi, in particolare per ovviare al problema della mancanza di risorse e spazi, che ogni anno già esclude molti studenti dall’orientamento scelto, in pieno contrasto con quello che è il diritto allo studio. Il test di ammissione rischia oltretutto di diventare un ulteriore fattore discriminante per una categoria di alunni ancora in fase evolutiva, facendo perdere a tanti di questi ragazzi l’opportunità di un ascensore sociale quale può essere la Scuola.
La soluzione semmai, per accogliere tutti dando comunque il riconoscimento al merito, è di restituire risorse, stabilità e fiducia al mondo della Scuola, con un piano che preveda la ristrutturazione dell’edilizia scolastica, la lotta alla dispersione scolastica, gli investimenti nella ricerca.

Ciao Pietro, “Freccia del sud”

mennea 4La “Freccia del sud” ha smesso di correre, se ne è andato, a causa di un male incurabile. Lo sport e tutti gli sportivi italiani sono in lutto per la scomparsa di questo grande uomo, leggenda dell’atletica leggera.
Con Pietro Mennea scompare un campione fenomenale, che ha scritto pagine indimenticabili dell’atletica leggera, che ha saputo far emozionare gli sportivi con le sue imprese, un uomo semplice del Sud che incarnava i veri valori dello sport. Resteranno per sempre indelebili le immagini di Mosca 1980, un atleta bianco che sfreccia velocissimo come il vento e sovrasta i giganti neri e russi, un campione che ci ha resi fieri e orgogliosi di essere italiani. Ciao Pietro.