Bologna ha scelto la scuola pubblica

Articolo 33 della Costituzione
Enti e privati hanno il diritto di istituire scuole ed istituti di educazione, senza oneri per lo Stato.

Erano due le opzioni al referendum sulle scuole materne di Bologna:
A per riportare i finanziamenti statali solo alla scuola pubblica.
B per mantenerli anche alla scuola privata.

Ha vinto l’opzione A col 59% contro il 41%.

scuola pubblica

Violenza di genere: che fare ?

La terribile vicenda di Fabiana, giovanissima donna accoltellata e bruciata viva, i tre casi di donne sfregiate con l’acido nel giro di pochi giorni riaccendono i riflettori, se mai ve ne fosse bisogno, sul tema del femminicidio.
E’ urgente muoversi su questa terribile piaga sociale che non accenna a diminuire ma sembra assumere aspetti sempre più devastanti.

Oggi è stata ratificata alla Camera, all’unanimità, la Convenzione di Istanbul contro il femminicidio. Un buon passo avanti, ma non basta. Come si vede, gli uomini sono violenti contro le donne fin da piccoli, e tali rischiano così di rimanere pur crescendo: occorre educarli fin da bambini al rispetto e all’amore verso le donne, perché così poi possano diventare veri uomini, e non stupide bestie.

Paola

Li riconosci ? giugno 1995

Sono stati giovani promesse del calcio osimano,  l’anno dovrebbe essere il 1995. Chissà cosa faranno oggi nella vita questi ex golden-boy del calcio nostrano. Chissà se alcuni di loro, ancora, si diverte a correre dietro ad un pallone.

calciatori( clicca sulla foto )

Se ti riconosci o li riconosci scrivimi,  andreoni.paola@gmail.com