Auguri, Buon ANNO 2014

Auguro a tutti Voi ed a tutti  i visitatori di questo blog, un nuovo anno ricco di soddisfazioni, di fiducia, di speranza  e di serenità.

Immagine1

Auguro che tutti possiate realizzare i vostri sogni ed essere felici!
Buon Anno!

Paola

Annunci

Segnali di vita…Inizia un nuovo anno, il 2014

Inizia un nuovo anno, il 2014 

Quando apri gli occhi al mattino, siediti tranquillo per un attimo e apprezza il dono di un nuovo giorno, crea un pensiero sereno per portarlo nei momenti del giorno che stai attraversando. Trasforma questo mattino in opportunità di affrontare al meglio la giornata, con un sorriso, forza e desiderio di fare. Ora alzati e vai grande della tua serenità forte della tua grinta.
(Stephen Littleword)

cyberbouqiuioniste-blog

Pepe Mujica presidente dell’Uruguay: “Io non sono povero, sono sobrio. Quindi felice”

La sobrietà è merce rara, soprattutto nei politici e negli uomini di governo. Il Presidente  dell’Uruguay, Josè Alberto Mujica Cordano, per tutti oggi don Pepe Mujica, ci tiene a sottolinearlo: “Io non sono povero, sono sobrio”.
Pepe

Chi tace sta zitto: Bilanci di fine anno

Bilanci di fine anno


BILANCIO copiadi Luca Lanari
( chi tace sta zitto )

Famiglie a basso reddito: è possibile ottenere sconti sulla bolletta dell’energia elettrica

Le imprese distributrici e i venditori di energia elettrica devono provvedere a dare la più ampia pubblicità alle disposizioni sul bonus sociale per disagio economico  e sul bonus per disagio fisico anche tramite il proprio sito internet.
bonus energiaCosa è  il  ” bonus sociale per disagio economico “. Si tratta di una agevolazione  (ovvero di un regime di compensazione della spesa sostenuta dai clienti domestici per la fornitura di energia elettrica). Tale compensazione, sotto forma di sconto applicato nella bolletta per la fornitura di energia elettrica, è uno strumento introdotto dal Governo che ha l’obiettivo di sostenere le famiglie in condizione di disagio economico e/o fisico, garantendo loro un risparmio sulla spesa annua per energia elettrica. Possono accedere al bonus sociale per disagio economico tutti i clienti domestici (le famiglie per intenderci e non le imprese), intestatari di una fornitura elettrica nell’abitazione di residenza, che abbiano un ISEE inferiore o uguale a 7.500 euro. Per i nuclei familiari con almeno 4 figli a carico la soglia ISEE è innalzata a 20.000 euro. Il bonus è valido per dodici mesi e ne può essere richiesto il rinnovo se permangono le condizioni di disagio economico.
Cosa è il ” bonus per disagio fisico ” . Si tratta di una agevolazione di cui possono aver diritto tutti i clienti domestici (le famiglie) presso i quali vive un soggetto affetto da grave malattia, costretto ad utilizzare apparecchiature necessarie per il mantenimento in vita alimentate ad energia elettrica.
I bonus sociali per disagio economico e per disagio fisico sono cumulabili qualora ricorrano i rispettivi requisiti di ammissibilità.
Per accedere al bonus sociale occorre fare domanda presso il proprio Comune di residenza, presentando l’apposita modulistica. I moduli sono  o seguenti:
1) Modulo  per disagio economico;
2) Modulo  per  disagio fisico;
Per compilare i moduli sono necessarie tutte le informazioni relative al cliente, alla sua residenza, al suo stato di famiglia e alle caratteristiche del contratto di fornitura di energia elettrica (facilmente reperibili sulle bollette), nonché la documentazione relativa all’ISEE.
Per le richieste di bonus sociale per disagio fisico è indispensabile una apposita certificazione della ASL, mentre non è richiesto l’ISEE.
Non ci sono termini di scadenza, l’agevolazione si applica a decorrere dal primo giorno del  secondo mese successivo alla trasmissione delle informazioni da parte del Comune titolato a ricevere le richieste di ammissione (art. 4 del TIBEG) ed ha una validità di 12 mesi rinnovabili qualora persistano le condizioni di economiche/fisiche).
Il Comune, (ed anche quello di Osimo è abilitato) tramite una procedura informatica trasmette i dati raccolti ai distributori di energia elettrica che provvederanno a erogare il bonus direttamente in bolletta.
Questo  regime di protezione sociale dovrebbe garantire un risparmio del 20% circa sulle bollette dell’energia elettrica, e di questi tempi non è poco.
Paola

Opportunità per i giovani ( scadono a gennaio 2014 )

Occasioni di formazione per giovani all’estero

Linea Italia

GOOGLE OFFRE TIROCINI ALL’ESTERO A STUDENTI DI INFORMATICA
Google offre tirocini estivi a giovani studenti e neolaureati in varie sedi all’estero. C’è tempo fino al 31 gennaio 2014 per candidarsi.
urbanpost.it/google-offre-tirocini-a-studenti-di-informatica


PROGRAMMA LEONARDO, OLTRE 300 TIROCINI IN SCADENZA A GENNAIO
L’imminente arrivo del nuovo anno porta con sé nuove opportunità per chi sta pensando di fare le valigieperandare all’estero, anche solo per periodi brevi. Attualmente ci sono una serie di bandi Leonardo aperti: sono più di 300 i tirocini in tutta Europa per i quali è possibile candidarsi fino a gennaio.
Leggi tutto l’articolo su “Repubblica degli stagisti”:
www.repubblicadeglistagisti.it/article/programma-leonardo-oltre-200-tirocini-in-scadenza-a-gennaio


PIU’ ERASMUS, “ERASMUS +”: TUTTE LE NOVITA’ PER FORMARSI ALL’ESTERO
Leggi tutto l’articolo su “Repubblica degli stagisti”:
www.repubblicadeglistagisti.it/article/a-25-anni-dalla-nascita-lerasmus-diventa

Altre informazioni e la guida al nuovo programma nel sito dell’Agenzia Nazionale Giovani:
www.agenziagiovani.it/erasmusplus.aspx


VIVERE E LAVORARE ALL’ESTERO: IL WEB INSEGNA COME FARE
Leggi tutto l’articolo su “Repubblica degli stagisti”:
www.repubblicadeglistagisti.it/article/lavorare-allestero-il-web-insegna-come-fare


ARTISTI UNDER 35: UN’OCCASIONE PER METTERSI IN MOSTRA!
Concorso di pittura, grafica e disegno per artisti emergenti e studenti delle belle arti
Iscrizioni tra il 6 gennaio e il 15 aprile 2014
www.gioventu.org/angWeb

 


Che il 2014 Vi porti quanto di meglio desideriate: ma senza i Botti.

Un appello ad un primo dell’anno all’insegna della sobrieta’ e della responsabilita’. Non acquistate petardi si può scegliere di dare una “botta di vita” alla serata del  San Silvestro anche senza i botti.
Vi invito ad evitare l’uso dei botti la sera del Capodanno. I botti, infatti, anche quelli la cui vendita è libera, sono potenzialmente pericolosi trattandosi comunque di sostanze esplodenti, oltre ad arrecare innegabile disturbo alla quiete pubblica. Tutti dovrebbero prendere coscienza dei pericoli connessi all’accensione dei botti, sia per la propria che per l’altri incolumità e quantomeno se volete “illuminare la serata” limitatevi ad accendere gli artifici luminosi a basso impatto esplodente.
No ai BottiRinunciare ai botti serve anche per tutelare gli amici animali e non solo i nostri animali d’affetto. Pensate anche ad un territorio come quello nostro, in buona parte rurale e per questo popolato da molti animali selvatici, quanto questi animali possono terrorizzarsi dai botti di San Silvestro.
Paola,  Buon 2014.