Osimo chiude anche l’ufficio del Giudice di Pace

Con la firma da parte del nuovo Ministro della Giustizia del decreto relativo alle istanze degli EE.LL per il mantenimento degli uffici dei Giudici di Pace, si è avuta l’amara presa d’atto che Osimo non risulta tra i 285 comuni che sono invece riusciti a salvare la loro sede tra i quali Jesi, Fabriano e Senigallia.
Solo 12 le domande rigettate sulle 297 avanzate.

Osimo, nell’ambito della provincia di Ancona è l’unico comune che andrà a perdere la sede del Giudice di Pace mentre risultano mantenute, non solo le tre sopra citate ma anche le sedi di Cagli, Macerata Feltria e Sanseverino  Marche.
Dopo la sede distaccata del Tribunale, Osimo perderà anche l’ultimo  presidio di giustizia vicino ai cittadini e punto di riferimento per la nostra comunità .
E’ mai possibile che questi Comuni sono riusciti a mantenere questi uffici di Giudice di Pace a loro cura e spese per assicurare tale servizio ai propri territori, mentre Osimo invece non c’è riuscito  ?
E’ legittimo parlare di responsabilità politica di questa Amministrazione delle liste civiche, sempre più inadeguata a governare la città e gli interessi della  nostra comunità ?
Immagine1Purtroppo a causa dell’ immobilismo e  della miopia politica delle Liste “Simoncini&Latini”, anche questo importante presidio di giustizia a  servizio dei cittadini e del territorio, verrà   chiuso e  Osimo destinata ad un futuro di cittadina sempre più “marginale”.
Paola

Annunci

Una Risposta

  1. Osimo rimane senza Giustizia. Sono state accolte quasi integralmente le 297 istanze formulate dagli enti locali che si impegnano a mantenere a loro cura e spese gli uffici giudiziari di prossimità nei loro territori. Il mantenimento dell’ufficio del Giudice di Pace rappresenta un avamposto della giustizia in città per piccole pratiche legate a contenziosi di condominio, multe, piccoli incidenti. Inoltre il locale in cui risiede l’ufficio è già di proprietà del Comune, l’unico impegno da prendere era il mantenimento per le spese dei dipendenti il cui costo si poteva valutare di distribuire con i comuni limitrofi, ma così non è stato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: