Ricordare il dolore causato dalla guerra per respingere l’indifferenza, la rassegnazione, la “distrazione”, per ripudiare ogni guerra, i razzismi, le tirannie.

5 luglio,  a San Biagio, in presenza dei rappresentanti dell’Acli, dell’Associazione Nazionale Partigiani Italiani – il presidente Armando Duranti dell’ANPI Osimo e un referente di Ancona – dei presidenti dei consigli comunali di ambedue le città’ -Paola Andreoni per Osimo e Marcello Milani per Ancona- dei rappresentanti delle forze armate, di alcuni dei sopravvissuti, si e’ celebrata la messa in suffragio dei Caduti durante il passaggio del fronte, la prima delle cerimonie in commemorazione del 70 della liberazione in programma in questi giorni. Don Alessio e Don Bruno sono stati felici che la scelta di questo primo “incontro del ricordo” sia caduta proprio su San Biagio, importantissimo ponte logistico tra Osimo e Ancona durante la guerra, anche perché fu proprio qui, nella scuola elementare, che si contarono le prime vittime. Un evento la cui drammaticità, se possibile, appare ancora più grande, se si pensa che 4 su 5 tra i caduti erano bambini e che tra questi il più grande aveva solo 8 anni.

5 luglio2014 chiesa San BiagiodiOsimo 2Tutto questo non può far restare indifferenti. Merita una riflessione profonda.
Don Alessio ha infatti voluto ricordare come l’amore gratuito, l’aiuto reciproco, la generosità verso il prossimo, siano valori fondamentali, di cui ogni uomo necessita se vuole riuscire a vivere serenamente e che, dunque, vanno attentamente curati. Sono proprio tali sentimenti e attitudini che ci rendono degli UOMINI, che fanno si’ che ci si possa sentire vicini a Dio. Quando invece ci si chiude in se stessi, ogni volta che si pensa solo al proprio ego, che si tralasciano gli interessi comuni, che non si lotta per il bene della comunità, allora non si può dire che si sta vivendo. Ben altro e’ infatti la vita.

Emozionante il momento in cui il parroco si e’ soffermato sui racconti su Gesù, in particolare su quelli che narrano degli allontanamenti del Cristo da tutto e da tutti, per poter parlare da solo con il Padre, per potergli chiedere conforto, per lodarlo e magnificarlo. Lodare il Signore perché si esiste, perché esiste il mondo, per tutto quello che succede: ogni giorno e’ un dono, così come lo e’ ogni persona che abbiamo accanto, e va dunque considerato, apprezzato, vissuto, condiviso come tale. Purtroppo la società del momento, così frenetica, volta alla conquista del bene economico, della ricchezza e del potere terreni a tutti i costi, dove fare una carezza o un’azione caritatevole e’ considerata debolezza o stupidità, rende incapaci di vivere. Fa si’ che si dimentichi la bellezza di esistere o che si cominci ad apprezzare la vita solo quando e’ troppo tardi e ci si rende conto che sta per finire: fa si’ che ci si accorga di quanto qualcosa o qualcuno possa essere prezioso solo quando e’ ormai irrimediabilmente perduto.
5luglio2014 chiesadi San BiagiodiOsimoQuesto stesso modo superficiale, disattento, incurante di guardare alle cose -ha concluso alla fine della messa Paola Andreoni che ha poi ringraziato i partecipanti a nome di tutta l’amministrazione- fa si’ che non ci si renda conto che ciò che noi oggi riteniamo scontato, ovvio, indiscutibile, come la libertà e la democrazia, in realtà non lo sono affatto. Sono enormi conquiste dell’uomo, il risultato di aspre e cruente battaglie che hanno rubato migliaia e migliaia di vite di ogni tipo, di uomini e di donne, di vecchi e di bambini, di militari e di civili, di colti e analfabeti, milioni di persone che hanno sacrificato il loro futuro concedendoci di vivere oggi una vita migliore.
Va tuttavia ricordato che questi valori non sono acquisiti ne’ tantomeno eterni, e che dunque ogni giorno vanno tutelati e protetti. Dobbiamo diventarne garanti. Non facciamo che il sacrificio di molti sia stato vano. Cerchiamo di avere il loro stesso coraggio e di non smettere mai di lottare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: