A chi cerca il senso dell’amore… ♥♥♥

 

    Una nota per ogni domenica

                                                                                       

                                                                                        –

               –

Buona Domenica a tutti Voi.
Una di quelle canzoni di Guccini
che invitano alla riflessione:
essere anziani, la solitudine, la quotidianità di chi vede le forze ridursi
l’aria afflitta di chi vede il  passato ormai disciogliersi in un presente spesso senza sapore…


…Una coppia di anziani che attraversa la strada

sostenendosi a vicenda,

coppia_anzianilenti, timorosi e impacciati.


Ecco, questo è l’amore,


tutto il resto


è pour parler 

(Michelangelo da Pisa)

 

Un abbraccio Paola

Domenica 6 luglio 2014: Consiglio Comunale Straordinario di Osimo per il 70° Anniversario della liberazione di Osimo

logo Presidenza Consiglio OsimoDomenica 6 luglio 2014  Consiglio Comunale Straordinario di Osimo per il 70° Anniversario della liberazione di Osimo

Intervento del Presidente del Consiglio Comunale Paola Andreoni

 

Invalsi, le Marche in vetta.

L’Invalsi ha pubblicato i risultati di un’indagine sullo Stato di preparazione degli studenti italiani. sulla base dei testi effettuati nell’anno scolastico 2013-2014: 13.200 scuole, 122016 classi su quasi due milioni e 300mila studenti di II e V elementare, III media e II superiore, 6 milioni e 900mila fascicoli distribuiti.
“Alle elementari – rileva il sito Skuola.net – si assottiglia il divario Nord-Sud mentre alle medie e superiori se la passano male Campania, Calabria e Sicilia. Nella scuola primaria si confermano primi della classe i ragazzi di Friuli Venezia Giulia, Veneto e Trento. In vetta anche le Marche che, negli anni, hanno fatto una graduale avanzata per affermarsi oggi tra le migliori regioni d’Italia. Da registrare anche l’ottima performance degli istituti tecnici del Nordest nelle prove di matematica per le quali i risultati sono gli stessi, se non addirittura migliori, di rilevati nei licei, tradizionalmente più preparati”. In ultima posizione invece le regioni del Sud e delle Isole. La Campania, in particolare, “contribuisce notevolmente ad abbassare la media delle regioni del Sud che, altrimenti sarebbero al pari di quelle del Centro. Altro discorso invece per la Calabria che regge per quanto riguarda la scuola primaria ma crolla inesorabilmente nel rendimento si scuole medie e superiori”.
Circa le medie, “le due macro-aree settentrionali registrano punteggi medi superiori alla media italiana statisticamente significativi, mentre il Centro resta in media e le due macro-aree del Sud e del Sud e Isole risulta invece significativamente inferiore alla media italiana”.
Tra i licei, le regioni con un punteggio significativamente al di sopra della media italiana “sono la Lombardia e tutte le regioni e province del Nord-Est. Quelle con un punteggio significativamente inferiore alla media italiana sono invece l’Abruzzo, la Campania, la Calabria, la Sicilia e la Sardegna. Tra i tecnici, spiccano quelli delle Marche. Ben al di sotto della media italiana sono invece il Lazio, la Campania, la Calabria, la Sicilia e la Sardegna. Tra gli Istituti Professionali si differenziano in positivo quelli delle regioni settentrionali e in negativo quelli di Campania e Puglia”.

Unione Europea: le Opportunità di finanziamento pubblicate il 12.07.2014.

L’Unione europea eroga una serie di finanziamenti che coprono una vasta gamma di progetti e programmi negli ambiti più diversi: istruzione, salute, tutela dei consumatori, protezione dell’ambiente e aiuti umanitari. I Finanziamenti Europei costituiscono una grande risorsa strategica ed hanno l’obiettivo di creare cooperazione a livello comunitario, sviluppare innovazione tramite progetti di ricerca e sviluppo e contribuire alla crescita competitiva delle imprese europee.
Accedere a questi  finanziamenti europei rappresenta una grande opportunità: non solo per concretizzare i propri progetti, ma anche per fare rete con partner locali ed europei, scambiarsi pratiche ed esperienze, realizzare progetti utili per il territorio.
Nella provincia di Ancona sono in corso 8.558 progetti finanziati dai Fondi Europei  per un totale di 268,8 mil. €.
Interessante vedere anche quali i:
Progetti  finanziati nella prov. di Ancona con fondi europei
Progetti finanziati nel territorio  del Comune di Osimo.

Seguono  le Opportunità di finanziamento per specifici bandi usciti in data 12.07.2014

 

SCADENZA  

01/09/2014   ore 12:00 (ora di Bruxelles) AMBITO   TERRITORIALE EUROPEO
ENTE FINANZIATORE Commissione   Europea
               TITOLO/DESCRIZIONE Europa   per i cittadini: Strand 2 – Gemellaggio fra cittàSi   co-finanziano progetti con l’obiettivo di riunire un numero considerevole di   cittadini di città gemellate attorno ai temi legati agli obiettivi del   programma.Si   possono prevedere sia documenti di gemellaggio tradizionali, sia altre forme   di accordi di partenariato tra città a lungo termine, volti a favorire la   cooperazione a vari livelli e a rafforzare i collegamenti culturali.Un   progetto deve includere almeno 2 nazioni e la durata massima deve essere di   21 giorni.
BENEFICIARI Comitati   di gemellaggio rappresentanti gli enti locali ed enti non a scopo di lucro   rappresentanti gli enti locali dei 28 Stati Membri dell’Unione Europea.
RIFERIMENTI http://www.europacittadini.it

 

SCADENZA 30/07/2014 AMBITO TERRITORIALE EUROPEO
ENTE FINANZIATORE Commissione Europea
TITOLO/ DESCRIZIONE EaSI – Asse Progress:   bando VP/2014/008 “Innovazione sociale a sostegno delle riforme dei   servizi sociali”.L’obiettivo è promuovere   l’innovazione e le riforme delle politiche sociali per affrontare le sfide   individuate dalla strategia Europa 2020 relativamente ai servizi sociali e   sviluppare soluzioni innovative rispondenti alle necessità nazionali,   regionali e locali e in linea con l’approccio di investimento sociale.
BENEFICIARI I progetti devono essere   proposti da un consorzio di stakeholder attivi nel campo della pianificazione   e/o erogazione di servizi sociali. Il consorzio deve essere costituito da un   lead-applicant e almeno un co-applicant.- Lead applicant possono   essere: enti pubblici a livello nazionale, regionale o locale competenti per   le politiche in materia di servizi sociali.- Co-applicant possono   essere: enti pubblici a livello nazionale, regionale o locale, organizzazioni   della società civile; organizzazioni del settore privato.- E’ fortemente   incoraggiato il coinvolgimento di università, centri ricerca, organizzazioni   internazionali.- Questi soggetti devono   essere stabiliti nei Paesi ammissibili a EaSI Progess.
RIFERIMENTI http://ec.europa.eu/social/main.jsp?catId=629&langId=en&callId=408&furtherCalls=yes