Carlo Alberto dalla Chiesa, la moglie Emanuela Setti Carraro e l’agente di scorta Domenico Russo

Il 3 settembre del 1982 veniva assassinato a Palermo il Maresciallo dei Carabinieri e Prefetto di Palermo Carlo Alberto dalla Chiesa insieme alla moglie Emanuela Setti Carraro e l’agente di scorta Domenico Russo.
Voglio ricordare questo servitore dello Stato che con grande generosità rispose agli ordini del Governo che lo nominò Prefetto di Palermo  per contrastare la guerra tra le cosche, che insanguinava l’isola. Sin da subito lamentò la carenza di mezzi e di sostegno da parte dello Stato e conscio dei pericoli a cui andava incontro non si sottrasse al suo dovere. Il suo omicidio, la scomparsa di documenti personali del generale sottratti la sera stessa dalla sua abitazione si legano alla vicenda del rapimento Moro, della morte del  giornalista Pecorelli e dell’inquietante figura politica  dell’on.Andreotti.
Voglio ricordare Carlo Alberto dalla Chiesa, la moglie Emanuela Setti Carraro, l’agente di scorta Domenico Russo con una frase di Carlo Alberto dalla Chiesa:

Certe cose non si fanno per coraggio, si fanno solo per guardare più serenamente negli occhi i propri figli e i figli dei nostri figli .
DallaChiesa

Articoli correlati:
– Carlo Alberto Dalla Chiesa (2 settembre 2013)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: