Il Parco della Rimembranza è stato restituito alla dignità della sua memoria: per le Liste Civiche è un GIARDINO MEMORIA FASCISTA

Sono stata  informata su cosa hanno scritto le Liste Civiche riguardo la questione del Parco della Rimembranza.  Parco che   il Consiglio Comunale, nell’ultimo riunione del Civico consesso, con il solo voto contrario delle liste civiche, ha deciso di restituire  alla sua dignità, dopo essere stato destinato dalle precedenti amministrazioni Latini a zona riservata ai cani.
Un luogo della memoria restituito a quel valore simbolico per cui nel lontano 1923 gli amministratori comunali e l’intera cittadinanza lo avevano fortemente voluto e  destinato,  a ricordo dei 355 osimani che non fecero più ritorno dalle trincee della Grande Guerra.
Ebbene, ecco cosa hanno scritto le Liste Civiche di Latini
Giarnino memoria fascista
 
Trovo queste considerazioni  veramente squallide e frutto di una grande e profonda “ignoranza  della storia” di quella Storia che proprio in  questo anno, stiamo ricordando in occasione  dei ” 100 anni dalla Grande Guerra”. Anche ad Osimo abbiamo promosso diverse iniziative:
* un incontro al Teatro con la visione di un film-documentario su cosa è stata la Guerra e nell’occasione abbiamo letto i nomi dei 355 osimani che non fecero più ritorno dalle trincee;
* la presentazione del diario di guerra di un osimano, Enrico Costantini.
Incontri ai quali hanno partecipato tanti osimani e tanti giovani e nei quali  il filo conduttore  non è stata la commemorazione  della vittoria o i valori dannunziani ma la tragedia della  guerra con le sue conseguenze di dolore, di ferite che ogni conflitto porta con se, perchè questo non abbia più a verificarsi.
Gli esponenti delle liste civiche, forse troppo impegnati nelle quotidiane  ricerche di fantasiose e bizzarre polemiche,   hanno disertato questi appuntamenti.
Peccato perchè  dalla partecipazione a queste iniziative  avrebbero potuto  colmare grossolane lacune storiche e  avrebbero  anche appreso che i Parchi della Rimembranza  così come il monumento del milite ignoto o le “pietre” disseminate per la città, come il monumento dell’Abbadia, costituiscono un patrimonio storico e culturale (ed  anche ambientale  per quanto riguarda i Parchi della Rimembranza), e rappresentano il mantenimento della memoria civile.
Per questo come “donne e uomini della sinistra” ma anche come rappresentanti delle Istituzioni della città e sopratutto come cittadine/i, con tutti gli osimani  di qualsiasi schieramento e colore politico,   tuteleremo e difenderemo sempre queste memorie dall’oblio e dall’oscurantismo dell’ignoranza.
.
Dal palco del Tennessee, pochi minuti prima di venire assassinato, Martin Luther King, lanciò questo messaggio, sempre attualissimo :
” Nulla al mondo è più pericoloso
di un’ignoranza sincera e di una stupidità coscienziosa.”
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: