Auguri a tutti Voi

San Valentino***
Oggi è San Valentino, Auguri a tutti gli innamorati della vita. Che non sia una delle tante feste commerciali che, facendo leva sui sentimenti, serve solo ad arricchire il mercato.
A riguardo vi segnalo una pagina del bellissimo blog di Adriano Marzi, scrittore e fotogiornalista, che denuncia che una rosa su 4, tra quelle che molti italiani compreranno per festeggiare la propria persona amata arrivi dall’Etiopia e dal Kenia.
Luoghi dove la coltivazione delle rose vede lo sfruttamento di lavoratrici in condizioni di schiavitù, dentro serre roventi, in cui la temperatura può arrivare sino a 35 gradi e dove si respira un’aria malsana, causata da un massiccio uso di pesticidi e fertilizzanti.
Serre intensive dove donne e uomini  lavorano 16 ore al giorno per tre euro.
Le  multinazionali del settore sono state denunciate più volte per violazione dei diritti sindacali, sfruttamento e assenza di misure che proteggano la salute di chi lavora in queste serre a ritmi massacranti per poco più di 60 euro al mese.
Ma, nonostante il passare degli anni, le “spine” delle rose africane rimangono intatte, non arrivano a pungere l’Europa del diritto. Forse il primo passo potremmo farlo noi, decidendo di acquistare piante e fiori locali, di questa stagione, da produttori e vivai della zona, sarebbe un bel modo per festeggiare i nostri sentimenti più cari ed aiutare le “spine” dei diritti di donne e uomini africani.
Buon San Valentino a tutti Voi.
Paola
***

***

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: