7 luglio 1944: dai Diari di Guerra di Mons. C.Grillantini e don Fulvio Badaloni

7 luglio 1944

Truppe Polacche in Osimo generale Anders

dal “Diario di Guerra” di Mons. C.Grillantini

Cominciano le ordinanze del nuovo Comando:
1) Tutti i detentori di armi , compresi i patrioti, debbono farne immediatamente consegna;
2) il coprifuoco è dalle 21,30 alle 5;
Stamane mi sono svegliato solo alle nove, e finalmente ho trovato il tempo per radermi. Ma già alle 9,30 e fino alle 14 siamo daccapo col cannone. Rispondono da San Biagio, Santo Stefano e Monte Crescia.
Colpiti: la CRI, il palazzo Sinibaldi al Corso, la basilica di San Giuseppe, il palazzo Ida Gallo Carradori, tra gli altri. I rifugi, stamane quasi vuoti, rigurgitano.
Si viene a sapere che verso Campocavallo stanno ammassandosi oltre 200 automezzi alleati.  

Osimo era libera ma era nel bel mezzo della linea di fronte.

dal “Diario del fronte di Guerra” di don Fulvio Badaloni parroco di San Paterniano di Osimo
tratto dal libro “Quota 360 il Monte della Crescia” di Carlo Gobbi


La notte – nelle due cantine –  con tante persone, afosa per il caldo di luglio, rischiarata da piccola luce che spesso vien meno, aggravata dal pianto di bambini insonni e dalle lamentele di donne senza nessun coraggio, è resa spasmodica dal continuo sibilo di bombe che vanno e vengono, e da intermittente mitragliamento. Sentiamo rincorrersi attorno la casa e la chiesa ( nota:durante quelle notti la casa parrocchiale è meta di pattuglie ora tedeshe, ora polacche, in quanto la chiesa era in mezzo alle due linee nemiche)  diversi soldati.
Dopo lungo interminabile aspettare  viene l’alba. Le case vicine sono rovinate. Si fa un po’ di calma. Con molta agitazione e apprensione posso ancora una volta celebrare la santa messa.
Il mattino passa relativamente calmo. Verso le 10 viene Enrico BELFIORE che ci annuncia l’uccisione del padre  suo avvenuta ieri sera per mano tedesca e ci riferisce altre sconcertanti notizie ( nota: Augusto BELFIORE, già ricercato dai Tedeschi, si rifiuta di abbattere le querce e i Tedeschi per rappresaglia prima gli fanno scavare la fossa po lo colpiscono con il calcio del fucile, quindi lo uccidono dietro la casa delle segherie dei fratelli Scarponi).
Si fa pranzo insieme con tutti gli sfollati in sala. Dopo pranzo alcuni giovani – imprudentemente-  vanno al campanile per curiosare. Non l’avessero mai fatto ! I tedeschi – accortisi per mezzo dei cannocchiali – credono che siano Alleati; gli Alleati – avvistatili ugualmente – pensano che siano Tedeschi, in maniera che comincia da ambo le parti un orrendo indescrivibile cannoneggiamento, di cui la chiesa e la casa sono comune bersaglio.
La casetta presso la Chiesa è colpita in principio. Quindi, dalle 15 alle 19 – a più riprese, siamo al centro della battaglia. Ritiriamo tutti nelle due cantine nelle parti più riparate, e tra preghiere e lamenti, in un’agonia che non si dice, tra continui spaventosi sussulti, raccomandiamo l’anima nostra al Signore, ci mettiamo nelle  mani di Maria santissima, con l’ineluttabile prospettiva, di essere tra pochi istanti travolti dalle macerie .
Recitato l’atto di dolore, data a tutti l’assoluzione in massa, attendiamo che passi il momento cruciale.
Grazia Dei ed Deiparae si non sunus consumpti!.
Passato l’uragano , nessuno di noi ha subito la minima scalfitura. Rovinata però abbastanza la chiesa nello schienale, ai muri principali, il campanile, la sagrestia, le due camere sovrastanti, la camera mia ecc. perforata in più punti la sal, la cucina, con stoviglie, piatti, rovinate le porte, le finestre, le persiane ecc.
Non potevamo credere ai nostri occhi ! Questa è la guerra ! Se fossimo restati in sala altro tempo,molti di noi non ci sarebbero più !.

7 luglio 1944_1

***
1239511_1401549703447765_991726252_n

*****

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: