Hallowen, buon divertimento.

Non parlerò molto della festa di Halloween, perché ne sono un po’ refrattaria.

hallo
Ma le  tortine di Halloween con zucca e cioccolato, non sono male.
Buon divertimento.

Annunci

La paura di Gorino e Goro: 11 donne e 8 bambini bisognosi.

donne-migrantiI respingimenti di Gorino e Goro lasciano esterrefatti. Una rivolta per non accogliere un piccolo gruppo di donne e bambini che difficilmente avrebbero messo in crisi la vita delle due piccole collettività.
Quanto accaduto è un brutto segno di questa Italia. Una brutta pagina per il nostro Paese e per arrivare a questo punto, un ruolo essenziale l’hanno giocato anche le forze politiche e alcuni organi di stampa che hanno puntato massicciamente sulle paure e i risentimenti delle persone.
Non è un fenomeno che riguarda solo il nostro Paese. La così detta giungla di Calais, il suo sgombero e i muri che si stanno costruendo sui confini , stanno a dimostrare in che direzione stanno andando i principi e i valori della pacifica convivenza.

Mi chiedo e Vi chiedo cosa avranno pensato di noi “italiani brava gente” quelle donne allontanate in tal malo modo, con le barricate, da Gorino ?

Sanzionata la passione e la dedizione del Sindaco

sindaci-10Il Sindaco del Comune di Gombito, paese di 700 abitanti in provincia di Cremona, mosso dal solo senso civico, nel suo giorno libero si è impegnato per potare qualche pianta non pensando che al bene dei suoi concittadini. Da lì la situazione ha avuto degli sviluppi inattesi e grotteschi, perché la presunta violazione di norme di legge è stata segnalata alle autorità competenti e il Sindaco viene immediatamente sanzionato dalla locale Azienda Sanitaria per mancato rispetto delle norme di sicurezza sul lavoro.

Una situazione che ha dell’incredibile. Un Sindaco, soprattutto se di un piccolo Comune, è prima di tutto una persona che vive ogni giorno (gratuitamente o quasi) al servizio della propria comunità e ne assume le relative responsabilità con il solo scopo di renderla migliore, più vivibile, più accessibile e più efficiente. Questa passione e dedizione è costretto invece a viverla con la spada di Damocle puntata addosso  per il timore di un provvedimento sanzionatorio.

Tutta la mia solidarietà al Sindaco del Comune di Gombito e verso tutti quei Sindaci che, come lui, non rinunciano a vivere quotidianamente la propria funzione quale servizio alla Comunità che li ha eletti.

Paola

Solidarietà alle popolazioni di Castelsantangelo sul Nera, Visso, Ussita, e Preci.

Tanta la paura ieri sera, quando la terra ha tremato nuovamente alle 19,11 ed alle 21,18. Esprimo tutta la mia vicinanza alle popolazioni di Castelsantangelo sul Nera, Visso, Ussita e Preci.
Località che questa estate ho frequentato ed  apprezzare con delle belle escursioni sul monte Bove.
Un abbraccio ai titolari ed alle maestranze  dell’albergo Crystal ed un invito a non arrenderVi mai ai giovani gestori del rifugio di Casali di Ussita.
***

***

La Presidente del Consiglio Comunale, Paola Andreoni esprime le più sentite condoglianze e si unisce al cordoglio della città per la scomparsa di Oreste Guerrini

Personalmente e come Presidente del Consiglio Comunale esprimo le più sentite condoglianze a nome di tutta la città per la scomparsa di Oreste Guerrini.
Oreste è stato un  grande esempio di onestà ma soprattutto è stato una persona seria, corretta, da sempre attento alle necessità degli altri. Una persona che ha lasciato un segno nella comunità di Passatempo per  il suo impegno e per la sua passione per il bene comune, espletato con generosità, semplicità e determinazione.
Ha rivestito il ruolo di Consigliere Comunale nel mandato 1965 – 1970 nelle file del PCI insieme ai compagni: Guido MAGGIORI, Nello BIANCHI, Aldo BIONDI, Roberto RE, Giulio GUERCIO e Ferdinando DOLCINI. Consigliere comunale nel mandato amministrativo che aveva come  sindaco l’avv. Vincenzo Acqua e nel quale la DC aveva la maggioranza assoluta del civico consesso..
Insieme agli amici – grandi idealisti -, Alvaro PETTINARI, Raimondo BUSBANI, Umberto PRINCIPI e Guerrino ARAMINI, Oreste aveva costituito a Passatempo, una sottosezione locale del PCI. Una “casa del popolo” ubicata per via Casette (dove oggi ha sede l’associazione “Senso Unico”), nel cuore di Passatempo, molto attiva, frequentata, animata spesso da incontri, riunioni e conferenze. Con la sezione si istituisce anche la bacheca che nel tempo diverrà “la voce di Antonio Gramsci a Passatempo”. Nella bacheca Oreste affiggeva la prima pagina dell’Unità, e dava notizia di convocazioni di assemblee e delle iniziative politiche.
Il numeroso gruppo degli iscritti alla sottosezione per diversi anni è riuscito ad organizzare anche alcune edizioni di successo della Festa dell’Unità a Passatempo con tanto di gara ciclistica, ballo e una pregiata cucina, come nelle migliori tradizioni delle feste dell’Unità.
Oreste Guerrini è stata una  brava persona, un grande idealista stimato da tutti non solo a Passatempo per il suo impegno, sempre attento alle necessità della sua gente e sempre in prima linea a dare una mano.
Ne ho un ricordo anche personale, in tempi più recenti,  per la sua vicinanza e presenza alle iniziative del PD osimano e nel sostegno alla mia candidatura.

Concludo questo ricordo di Oreste riportando una delle  tante iniziative di cui si è fatto promotore nel periodo che l’ha visto in “sala gialla”.  (tratta dalla ” Storia degli Amministratori di Osimo” ).

Era il maggio 1968,  il consigliere comunale Oreste GUERRINI si fa portavoce, in Consiglio Comunale, delle proteste e dei disagi dei  cittadini della frazione di Passatempo, presenta una interrogazione comunale e  scrive ai giornali lamentando le cose che non vanno nella frazione.

Scriverà: “…. questa frazione che di anno in anno vede aumentare il numero dei suoi abitanti ( nel 1965 si aggiravano intorno ai 2.500 ) ha una serie d’inconvenienti che rendono veramente difficile la vita a chi vi abita. Ecco alcuni dei problemi:
1) Mancanza assoluta di gabinetti pubblici. Si fa presto ad immaginare cosa succede, in modo particolare nei giorni festivi, quando vi è nella frazione una particolare affluenza di pubblico.
2) Insufficienza di assistenza e inesistenza di una farmacia;
3) presenza a pochi passi dall’abitato di un letamaio i cui effetti negativi si fanno sentire specie nel periodo caldo;
4) oscurità quasi completa dei vicoli e stato disastroso del fondo stradale;
5) inefficienza del servizio idrico, l’acqua non arriva a tutte le case;

5) mancanza di un campo sportivo, che dia modo ai giovani di ricrearsi.
Di quest’ultimo problema sembra se ne sia anche interessato qualche “pezzo grosso” della D.C., il quale avrebbe prospettato a dei giovani della zona la possibilità della costruzione del campo sportivo condizionandola però al raggiungimento di un determinato numero di iscritti alla Democrazia Cristiana. Naturalmente si tratta di uno dei tanti trucchi della democrazia cristiana ai quali solo i gonzi credono. E a Passatempo non ce ne sono.
Se qualcuno con tanta facilità afferma che a Passatempo tutto va bene vada a chiedere il parere degli operai disoccupati del settore dell’edilizia e soprattuttto delle fisarmoniche, costretti ad emigrare nel Nord-Italia o all’estero, e nella nostra frazione vi sono decine di casi di questo genere. Ma da parte dell’attuale sindaco, avv. Acqua, vi è poco interesse ad accostarsi alla popolazione per ascoltare i suoi bisogni. Si preferisce andare in alcune case private a scopo elettoralistico e far scrivere sul giornale della curia ( l’ Antenna ) che tutto va bene.
lettera firmata da Oreste Guerrini
Passatempo problemiLe donne di Casette di Passatempo costrette a rifornirsi d’acqua alla fontana pubblica.

***
Addio Oreste!
Addio vecchio cuore e vecchia anima del PC di Passatempo e della Sinistra Osimana !
Esprimo ai familiari le più sentite condoglianze.

La Presidente del Consiglio Comunale di Osimo
                     Paola Andreoni

***

E’ stato il mio terzo matrimonio

Anno scorso ho celebrato il mio terzo matrimonio. Provo sempre una forte emozione quando due persone che si amano decidono di unirsi in una famiglia, ma se a proclamare il loro amore sono due carissimi amici, allora la felicità e l’emozione è  unica e difficile da contenere. Questo quanto mi è accaduto lo scorso ottobre 2015.
Ancora Grazie per avermi reso partecipe della Vostra felicità e Buon anniversario carissimi amici.
***
matrimonio-3
***

 

Inaugurato il ristrutturato Palabellini

23_10_2016-inaugurazione-del-palbellini-ristrutturato-2**
Inaugurato il «ristrutturato» palazzetto dello sport di Piazzale Bellini. Dopo i necessari lavori di ristrutturazione, il “PalaBellini” è ritornato ad accogliere le partite di volley, e le attività scolastiche.
Un regalo alla città di Osimo ed agli sportivi della nostra città come ha commentato più che soddisfatto il Sindaco al taglio del nastro.
**
23_10_2016-inaugurazione-del-palbellini-ristrutturato-3

Prima della cerimonia di inaugurazione, la serata è stata allietata anche dal successo interno de “La Nef Libertas Pallavolo Osimo”, la squadra di Walter Matassoli che quest’anno è ritornata alla pallavolo di vertice militando nel campionato unico di serie B.
**
23_10_2016-inaugurazione-del-palbellini-ristrutturato-1

**