I cittadini chiedono serietà ai propri Amministratori

liste-gennaio2017

***
Non mi piace confrontarmi con chi pensa di far politica a suon di bugie al solo scopo di buttare discreto verso chi si trova politicamente in posizioni diverse. Fare politica é una cosa seria. Chi pretende di farla deve metterselo in testa per rispetto dei cittadini. Tutti abbiamo i nostri limiti , tutti ci impegniamo a fare il meglio  anche riconoscendo gli errori, magari commessi in buona fede, ma ritengo che se per affermare se stessi ci si dimentica che cosa significhi onestá e lealtá, con la Politica, quella nobile con la P maiuscola, ha poco a che fare.

Il riferimento è al post pubblicato dalle ListeCiviche social Media in cui vengo accusata di dire “falsitá”, in riferimento ad una dichiarazione da me fatta in uno degli ultimi Consigli quando ho ricordato la  bocciatura da parte delle Liste Civiche, della richiesta della costituzione di una “Commissione d’inchiesta”, ( così la definiscono) presentata in Consiglio Comunale nel 2006 unitariamente da parte di tutti i gruppi consiliari di minoranza di allora: Democratici di Sinistra, Centro per l’Ulivo Margherita e Osimo in Movimento.
Tale Commissione consiliare speciale, a cui si riferiscono le Liste, si proponeva di far luce sui fatti, e sulle errate scelte politiche di mancata attenzione ambientale, di cementificazione del territorio  che avevano contribuito ad aggravare i danni della drammatica alluvione del settembre del 2006.
Proposta di Commissione Consiliare speciale, da me scritta e poi condivisa da tutti i  consiglieri di  minoranze di allora, che ritenevamo importante costituire, non tanto per “scoprire un colpevole” ma sopratutto per stimolare e indirizzare la politica cittadina  a scelte diverse, più rispettose verso l’ambiente e il paesaggio naturale al fine di prevenire future analoghe conseguenze.

La richiesta della Commissione venne bocciata dall’allora maggioranza che governava la città: sindaco Latini con le sue liste.

Questa è la VERITA’,  seduta consiliare  del 22 novembre 2006,  atto di Consiglio Comunale n° 145 con oggetto

Mozione dei consiglieri: Andreoni Paola ed altri in merito a istituzione commissione consiliare speciale di verifica sulla natura e sui fatti che hanno determinato l’alluvione di sabato 16 settembre 2006.
La proposta viene BOCCIATA con la seguente votazione:
Votanti 17:  7 i favorevoli (Andreoni Paola, Luna, Piergiacomi, Pellegrini, Alocco, Cittadini, Giacco); 10 i contrari ( Latini Dino, Beccacece, Cola, Donato, Falcetelli, Francioni, Gallina, Gambini, Palazzini e Strologo); 2 gli astenuti ( Ginnetti e Domizio).

Oggi a distanza di più di 10 anni Latini e le Liste Civiche vorrebbero “far passare” che quella Commissione Consiliare venne, invece,  approvata.
La verità è, ancora una volta, un’altra ( e conoscendoli conservo appositamente le carte che la provano).

La Commissione consiliare venne bocciata, la politica delle liste Latini di cementificazione  inferta al territorio continuò…, ma una cosa successivamente Latini la fece:incaricò il Dirigente preposto ( da lui stesso nominato) di organizzare una attività di controllo.
Della serie, anzichè lasciare le verifiche ai consiglieri di opposizione, si preferí far fare il controllo al suo diretto controllato.

***
145_2006-apagina 2 della Delibera di Cons.Com. n°145/2006

conscom-145_2006

***
I cittadini si aspettano serietà dai propri Amministratori.
Paola

***

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: