Il bene fatto resta, non si dimentica

***
A proposito delle votazioni amministrative di domenica scorsa.
Emblematico è quanto successo a Lampedusa dove Giusy Nicolini, la sindaca diventata simbolo dell’accoglienza, è stata sconfitta, arrivando addirittura terza nella competizione elettorale, non riuscendo neanche ad essere eletta nel Consiglio comunale.
Non capisco come possa essere successo e quali dinamiche si siano  accese nell’isola durante la campagna elettorale.
Voglio comunque esprimere, piena solidarietà a Giusy Nicolini, e mi sento di mandarle questo messaggio:

il bene fatto resta, non si dimentica

Grazie Giusy.
Paola

***

Una buona legge francese. Loi “Mathys”: la Cessione delle ferie ai colleghi


lll
Naëlle Dupré è la piccola di cinque anni a cui qualche anno fa è stato diagnosticato un tumore al rene. Il suo papà, Jonathan Duprè, aveva esaurito i suoi giorni di ferie a disposizione, tutti consumati per assistere la figlia. Un dramma che metteva a rischio il suo posto di lavoro…fino a quando, grazie alla solidarietà dei colleghi, l’uomo ha ricevuto in dono ben 350 giorni di ferie retribuite che gli hanno permesso di assentarsi dal lavoro e di seguire la sua bambina durante tuta la chemioterapia.

Un gesto di un’umanità che ha commosso il mondo e che è stato reso possibile grazie alla legge francese Mathys, pensata in onore del bambino malato che per primo, attraverso la sua storia, ha trasformato la solidarietà in legge.

Il decreto, approvato a Parigi dall’Assemblea nazionale il 25 gennaio 2012, prevede che un salariato possa «rinunciare anonimamente e senza contropartita a tutti o a una parte dei giorni di riposo arretrati» in favore di un collega il cui figlio, di età inferiore ai 20 anni, sia colpito da «una malattia, un handicap o sia vittima di un incidente di particolare gravità».

La storia della nobile azione collettiva arriva da Neufchâtel-en-Bray, a nord di Rouen, Alta Normandia.

Una legge che va copiata ed applicata anche da noi, un bell’ esempio di come la Politica a volte riesce a fare il proprio dovere.

Paola

lll