Elezioni EUROPEE e COMUNALI del 26 MAGGIO 2019 – VOTO A DOMICILIO

Hanno la possibilità di essere ammessi al voto nella propria abitazione:

a) gli elettori affetti da gravi infermità che si trovino in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali, tali da impedirne l’allontanamento dall’abitazione in cui dimorano;

b) gli elettori che si trovano affetti da gravissime infermità tali che l’allontanamento dall’abitazione in cui dimora risulti impossibile anche avvalendosi del trasporto assistito organizzato dal Comune.

 Gli interessati dovranno far pervenire dal 16 aprile e non oltre il 6 maggio (20° giorno antecedente la data di votazione), al Sindaco del Comune nelle cui liste elettorali sono iscritti, la seguente documentazione:

 – dichiarazione attestante la volontà di esprimere il voto presso l’abitazione in cui dimorano, indicando il completo indirizzo;

– copia del documento d’identità;

– copia della tessera elettorale;

– per il caso a): certificato medico rilasciato dal funzionario medico, designato dai competenti organi dell’ Azienda sanitaria locale, cui risulti “l’esistenza di un’infermità fisica che comporta la dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali, tali da impedire all’ elettore di recarsi al seggio” ;

– per il caso b): certificato medico rilasciato dal funzionario medico designato dai competenti organi dell’ Azienda sanitaria locale, con prognosi di almeno 60 giorni, cui risulta “ l’esistenza di una gravissima infermità che renda impossibile l’allontanamento dall’abitazione in cui dimora anche avvalendosi del trasporto assistito”.

Il medesimo certificato potrà attestare l’eventuale necessità di un accompagnatore per l’esercizio del voto.


Paola
O**