Carola libera: la solidarietà non è un reato

***
Soccorrere in mare è un criminedice il Governo Lega/5Stellenon fatelo più“.
Soccorrere in mare è un obbligo, dicono le leggi e la coscienza.

Solidarietà e vicinanza a Carola Rackete ed a tutto  l’equipaggio della Sea-Watch3 senza se e senza ma.
Sono dalla parte della difesa del diritto e del dovere di Accogliere, contro ogni violenza e sopruso.
Salvare vite non è reato e non sarà Salvini e Di Maio a fermare i nostri valori di solidarietà sanciti dalla Costituzione.

I diritti delle persone vanno rispettati sempre ed ovunque,
“senza distinzione di sesso, di razza,
di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.” (art. 3 della Costituzione).


Se lo condividi fai tuo questo messaggio, chiediamo tutti il rilascio di Carola e il dissequestro delle navi Sea-Watch 3 e Mare Ionio di Mediterranea.
Paola

 

***