Non solo Carola, solidarietà e vicinanza anche a Francesca

In queste settimane ha tenuto banco la  vicenda della Sea Watch e della Capitana Carola Rackete, ma c’è un’altra  storia da menzionare riguardo il coraggio e la determinazione delle donne, la storia di Francesca Peirotti.

***

Francesca, una nostra connazionale di Cuneo che secondo le autorità francesi è colpevole di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina perché l’8 novembre 2016 è stata arrestata dalla polizia francese, a Mentone, dopo aver trasportato su un furgone un gruppo di migranti, tra cui un neonato, provenienti dal Ciad e dall’Eritrea, respinti a Ventimiglia. Il tribunale di Aix-en-Provence l’ha condannata a 8 mesi di carcere e 5 anni di interdizione dalla regione delle Alpi Marittime, Francesca oggi è libera, per la sospensione della pena in attesa che del processo.


Anche a questa giovane coraggiosa volontaria, nostra connazionale, va tutta la mia solidarietà e vicinanza.
Paola

***

Per non dimenticare… 6 luglio 1944 Osimo è LIBERA

***
Per non dimenticare…
Si è svolta presso l’atrio del Palazzo Comunale la celebrazione del 75′ Anniversario della Liberazione della città dalle truppe nazifasciste. Le truppe alleate polacche con i partigiani, entrando in città, posero fine ad un periodo di grandi sofferenze fisiche e morali per tutti gli osimani.
Il giorno 6 luglio 1944 dopo settimane di cannoneggiamenti Osimo era libera.
***

Con in concerto della nostra Banda cittadina , l’Amministrazione comunale ha inteso tributare il doveroso omaggio alle vittime e a quanti contribuirono alla riconquista della  libertà e della  democrazia nella nostra città.

E’ stato per me un onore in questa importante occasione, delegata dal Sindaco, pronunciare una breve riflessione, a nome dell’Amministrazione Comunale.

***

Intervento che ho concluso  riproponendo  la testimonianza di Teresio Olivelli, partigiano, ucciso a bastonate nel lager di Hersbruck, richiamata dal presidente Mattarella in un suo recente discorso,: «Lottiamo giorno per giorno perché sappiamo che la libertà non può essere elargita dagli altri. Non vi sono liberatori. Solo uomini che si liberano». 
Buon 75° anniversario di libertà a tutti noi.

Paola

***