Stagione teatrale 2019/2020 de La Nuova Fenice: sette spettacoli da vivere

***
E’ partita la campagna abbonamenti per la stagione de ” La Nuova Fenice” 2019/2020, un carnet ricco di spettacoli e arte teatrale.
L’invito che il Comune  e l’Assessorato alla Cultura rivolgono agli spettatori è quello di lanciarsi in una nuova avventura che fa della cultura teatrale una fabbrica delle emozioni da vivere all’interno di uno spazio prestigioso, ricco di storia, come il nostro teatro”la Nuova Fenice”. Prenotare il palco o la poltrona preferiti significa garantirsi un “posto al sole” di uno dei cartelloni più ricchi e interessanti delle Marche caratterizzato da alcuni dei più accreditati nomi della scena italiana come il duo comico Ale e Franz, Eugenio Allegri, Mascia Musy, Alessandro Preziosi, Anna Galiena, Debora Caprioglio, Paola Gassman, Lello Arena ed altri, tra attori e autori, che presentano i loro lavori nei generi più diversi legati al teatro e al teatro danza.

La campagna abbonamenti-la biglietteria del Teatro è aperta tutti i giorni dalle ore 17 alle 20. Diverse le modalità e le formule classiche e sperimentali, rivolte agli under 25. Come nel dettaglio:
Gli abbonati della stagione scorsa possono rinnovare alla biglietteria del Teatro La Nuova Fenice (Piazza Marconi 3, tel. 071 7231797 orario 17/20) da venerdì 18 a venerdì 25 ottobre. Sabato 26 e domenica 27 sono invece riservati ai cambi di posto, mentre i nuovi abbonamenti saranno in vendita da martedì 5 a domenica 10 novembre. Confermati anche quest’anno i prezzi degli abbonamenti a sei spettacoli delle scorse stagioni: 138 euro per il settore A, 122 per il B, 97 per il settore C e 71 euro per il loggione. Una riduzione speciale a 35 euro nei posti di palco laterale di III ordine e in loggione è riservata a i giovani fino a 25 anni. I biglietti per i singoli spettacoli, acquistabili nei 7 giorni precedenti la rappresentazione presso i punti vendita AMAT e on-line, sono in vendita a 27 euro per il settore A, 24 per il B, 19 per il settore C e a 7 euro per i posti di palco laterale di III ordine e in loggione riservati a giovani fino a 25 anni. (Info: Teatro La Nuova Fenice 071/7231797, AMAT 071/2072439 http://www.amatmarche.net, Call Center dello spettacolo delle Marche 071/2133600. Inizio spettacoli ore 21,15; domenica ore 18).

IL CARTELLONE 2019/2020 – Primo appuntamento in cartellone, sabato 23 novembre con replica (fuori abbonamento) domenica 24, è il debutto,  di “Anna dei miracoli” interpretato da Mascia Musy e adattato e diretto dall’originale di William Gibson da Emanuela Giordano per la produzione del Teatro Franco Parenti con ErreTiTeatro30 e in collaborazione con La Lega del Filo d’Oro. Ispirato a una storia vera e nato per il teatro, fu nel 1962 un premiatissimo film di Arthur Penn che fruttò l’Oscar alla protagonista Anne Bancroft. In Italia si ricordano due storiche edizioni teatrali: con Anna Proclemer diretta da Luigi Squarzina nel 1960 e con Mariangela Melato per la regia di Giancarlo Sepe nel 1988. La piccola Helen Keller, nata cieca e sorda, vive senza regole ed estranea alla vita familiare. Impossibile da gestire, il padre vorrebbe mandarla in un istituto ma la madre convince il marito ad intraprendere un ultimo tentativo chiedendo l’aiuto di Anna, un’istitutrice che si occupa di bambini ciechi. Il caso è disperato, ma miracolosamente l’intelligenza della bambina si manifesta non appena Anna riesce ad entrare in contatto con lei. «Questa storia – scrive la protagonista Mascia Musy nella presentazione – racconta l’amore di chi si prende cura del più debole semplicemente perché ‘diverso’, e che proprio per questa ragione ha bisogno di aiuto».

Un cast di grande livello composto da Ale e Franz con Eugenio Allegri, Marco Gobetti, Marco Zannoni e Paolo Graziosi dà vita martedì 3 dicembre a “Romeo & Giulietta. Nati sotto contraria stella”, spettacolo elegante diretto da Leo Muscato dove i protagonisti non sono i personaggi dell’opera, ma sette vecchi comici girovaghi che si presentano al pubblico per interpretare la dolorosa storia di Giulietta e del suo Romeo.

Alessandro Preziosi è “Vincent Van Gogh”, in manicomio, nell’omonimo spettacolo diretto da Alessandro Maggi, alla Nuova Fenice martedì 14 gennaio. La pièce è un thriller psicologico attorno al tema della creatività artistica e lascia lo spettatore con il fiato sospeso dall’inizio alla fine. Il testo di Stefano Massini è stato vincitore del Premio Tondelli a Riccione Teatro 2005 per la “scrittura limpida, tesa, di rara immediatezza drammatica, capace di restituire il tormento dei personaggi con feroce immediatezza espressiva”.

Sabato 25 gennaio Anna Galiena, Debora Caprioglio, Caterina Murino e Paola Gassman sono in scena con la commedia “Otto donne e un mistero” di Robert Thomas per la regia di Guglielmo Ferro. È della donna, fra le affascinanti otto in casa, che ha pugnalato Marcel e tagliato i fili del telefono, trasformando la bella casa in una prigione di paura il profumo che aleggia i questa perfetta notte di Natale? Thriller dall’ingranaggio perfetto la commedia seduce e tiene con il fiato sospeso lo spettatore, dosando con maestria la comicità noir d’oltralpe.

“Miseria e nobiltà”, in cartellone venerdì 7 febbraio, è uno spettacolo incisivo: si ride, ma soprattutto si ragiona in questa encomiabile edizione della celebre commedia di Eduardo Scarpetta che si colora di sfumature dark e atmosfere inattese diretta da Luciano Melchionna e interpretata da beniamini della scena come Lello Arena e Maria Bolignano, Tonino Taiuti e Giorgia Trasselli affiancati da un nutrito gruppo di attori.

“Indaco e gli illusionisti della Danza” proposto da RBR Dance Company con le coreografie di Cristiano Fagioli e Alessandra Odoardi e la regia di Cristiano Fagioli e Gianluca Magnoni chiude il cartellone della Nuova Fenice sabato 28 marzo. Spettacolo che coniuga danza e tecnologia “Indaco” ha al centro il tema dell’ambiente, il rispetto per il pianeta e la cura di esso in quanto appunto anima del mondo. Proiezioni, mutazioni sceniche inattese, giochi di luci e soluzioni registiche altamente tecnologiche: i danzatori appaiono e scompaiono sul palcoscenico e, come per magia si moltiplicano, grazie ad uno studio accurato di luci e proiezioni in un’atmosfera di illusioni ottiche.

LO SPETTACOLO FUORI ABBONAMENTO – La stagione è introdotta, venerdì 25 ottobre, fuori abbonamento, da “Inventario delle cose certe (dedicato a Joyce Lussu)”, concerto teatrale di e con Isabella Carloni con le musiche originali Carlo Boccadoro e Filippo Del Corno di Sentieri Selvaggi eseguite da Andrea Dulbecco al vibrafono, Mirco Ghirardini al clarinetto e dalla violoncellista Aya Shimura per la regia di Marco Baliani. Evento dedicato a una figura eccezionale, moderna e scandalosa come quella di Joyce Lussu lo spettacolo intreccia musica e parola per elaborare un inventario di pensieri che riparta dall’essenziale, perché «sul certo – diceva Joyce Lussu – non possiamo non capirci».

 

***

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: