Ad Ana Maria e con tutte le donne: che nessuno resti indifferente.

***
Venerdì scorso, 22  novembre 2019,  ancora una morte, l’ennesimo femminicidio. Domani è la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, ancora una volta, si susseguiranno manifestazioni, riflessioni e denunce. Ancora una volta, mentre tutto attorno poco o niente cambia. Il femminicidio continua ad insanguinare il nostro Paese. E non è solo il fenomeno in sé ad indignare, ma è anche l’efferatezza del crimine che aumenta a dismisura.
Occorre fare di più per garantire piena libertà alle donne, a partire dalle realtà domestica, ma è anche una questione di cultura e di linguaggio.
Occorre combattere la violenza contro le donne, vincere l’omofobia, perché siano rifiutate ogni sopraffazione e ogni discriminazione.
Ad Ana Maria,  l’ ultima  vittima di questa inaccettabile strage.

Paola

***

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: