“I 54 esclusi”: in memoria dei 54 avvocati ebrei espulsi dall’ordine e allontanati dalla professione dopo l’introduzione delle infami Leggi razziste del 1938.

“A 80 anni dalla legge 1054 del 29 giugno 1939 che vietò agli avvocati ebrei l’esercizio della professione, gli avvocati torinesi rendono omaggio alla memoria dei 54 colleghi del foro torinese esclusi dall’avvocatura e cancellati dall’albo perché ebrei”.

Così recita la targa svelata  al Palazzo di Giustizia di Torino in memoria dei 54 avvocati ebrei espulsi dall’ordine e allontanati dalla professione dopo l’introduzione delle infami Leggi razziste del 1938. Un presa di responsabilità per una pagina buia del passato e un monito per il presente, hanno sottolineato dall’Ordine degli avvocati durante la cerimonia.


Una bella iniziativa che ci ricorda e ci fa pensare  quale effetto devastante dovettero avere quelle 54 lettere, contenenti la Delibera di esclusione dall’Albo, notificate a partire dall’estate del 1939 a 54 avvocati torinesi, colpevoli solo di essere ebrei, o cittadini italiani di religione ebraica, quale senso di sgomento profondo, di ansia, di smarrimento, di frustrazione dovettero abbattersi in quelle 54 case,  in quelle 54 famiglie quando gli Ufficiali Giudiziari bussarono alle loro porte per comunicare loro l’esclusione, la radiazione, la cancellazione non solo dall’Albo professionale, ma dal consesso nel quale avevano sempre operato ed erano vissuti, nel quale si riconoscevano.

***

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: