Addio a Piero Terracina

Se ne è andato, a 91 anni, Piero Terracina, uno degli ultimi testimoni superstiti del campo di sterminio di Auschwitz Birkenau. Una persona perbene che ha  avuto la colpa di essere ebreo. Sull’avambraccio destro portava ancora tatuata una sigla – ” A5506 – che per mesi è stato il suo nome. E’ stato l’unico membro della sua famiglia a tornare vivo da quello che lui stesso definiva “l’Inferno”: Auschwitz Birkenau. Come tanti reduci che hanno vissuto loro malgrado la Shoath, Piero fino all’ultimo istante della sua vita, non ha mai smesso di raccontarne l’orrore, attraverso incontri, conferenze nelle scuole.
Dove andava ci teneva a lanciare un messaggio preciso che era una sorta di suo testamento per le generazioni future:

La memoria è quel filo che lega il passato al  presente e condiziona il futuro ecco perchè è necessario fare memoria del passato, perchè quel passato non debba mai più ritornare

Alla famiglia di Piero Terracina, le più sentite condoglianze da parte di tutti noi.

Paola Andreoni