‘Nuovo coronavirus’: le linee guida del Ministero della Salute

Il Ministero della Salute ha raccolto sul suo sito le più frequenti domande sul tema del ‘Coronavirus’, rispondendo punto per punto a quelle più frequenti: caratteristiche dei sintomi, modalità di trasmissione da persona a persona, esistenza o meno di vaccino, comportamenti da adottare in caso di viaggi effettuati o da effettuare, ecc.

Da ricordare che il Ministero della Salute ha rafforzato l’operatività del numero di pubblica utilità (1500) e attivato sul proprio sito una sezione monotematica.

Il sito del Ministero della Salute

 

***

 

Bonus facciate: una detrazione che renderà più belle le nostre città con effetti benefici sulla occupazione

***
Tra le misure della manovra 2020, varata dal Governo PD5Stelle,  vi è la nuova detrazione, il “bonus facciate“. Si tratta di una detrazione del 90% per la ristrutturazione delle facciate esterne di casa o del condominio, in centro storico o periferia.

La facciata, la parte esterna di un edificio è il biglietto da visita di una comunità: una bella facciata, illumina una strada, un quartiere, una città. Sono le facciate dei palazzi che rendono i luoghi del nostro vivere quotidiano più sicuri, più accattivanti, più piacevoli. I palazzi con le sue facciate, sono il patrimonio di una intera comunità e non solo di chi li possiede da un punto di vista giuridico. Bene quindi questa misura che con la previsione di una detrazione fiscale fino al 90 per cento delle spese favorirà interventi  per la manutenzione, a difesa della bellezza e ad aumentare sicurezza e sostenibilità urbana.
***
Una misura che favorirà interventi  che (oltre a restituire l’estetica, la bellezza di un palazzo), consentiranno  di aprire cantieri, creare lavoro, produzione ed indotto e  non per la solita speculazione edilizia con consumo del territorio, che sappiamo bene quanti danni ha arrecato al nostro paesaggio, ma per un reale miglioramento del benessere di tutti, quello  che chiamiamo con il nome di ” sviluppo sostenibile”.

Insomma, una bella proposta che renderà più belle le nostre città,  con effetti immediati sull’occupazione nel settore edilizio.


Paola
***
Nelle foto un bel intervento di recupero edilizio al “Borgo” in un angolo storico della nostra città, tra via Pasupio, via Asiago  e via Montello.

***

Vicina alle lavoratrici ed agli operai della Whirpool di Napoli

***
Sono vicina alle lavoratrici ed agli operai della Whirpool di Napoli

Donne e uomini, lavoratori che in questi momenti stanno vivendo una situazione difficile per il proprio futuro lavorativo. Tutto questo in una città già tormentata da profondi e storici squilibri sociali e dove la disoccupazione è un dramma esteso e comune. La chiusura dello stabilimento napoletano della Whirpool , con 450 lavoratori che rischiano il posto di lavoro non può che acuire il malessere sociale.
La Politica, unita, deve fare il possibile per tutelare  450 speranze lavorative.


Paola