Coronavirus: ad Osimo vince la riconoscenza e la solidarietà

In questi giorni drammatici causa coronavirus, si moltiplicano anche le manifestazioni di solidarietà. Gesti semplici di cittadini come la “spesa sospesa” ma anche generose iniziative solidali da parte di attività commerciali.
***
E’ questo il caso, ad esempio, del nostro concittadino Camillo Travagliati titolare della rosticceria “l’Angolo dei Sapori” di via Einaudi che ha deciso di regalare con una fornitura quotidiana “la cena speciale” a medici, infermieri e operatori sanitari impegnati nell’emergenza Covid presso il nostro Ospedale cittadino.

«Ho pensato – insieme a tutto il mio staff – di renderci utili, donare una fornitura giornaliera di pasti della mia rosticceria a quanti tutti i giorni sono impegnati “eroicamente” in prima linea a tutelare la nostra salute » , spiega Camillo. «Ho trasmesso la mia disponibilità alle autorità competenti del nosocomio osimano per il tramite del Sindaco e della Assessore ai Servizi Sociali e raccolte le adesioni da domani iniziamo la consegna con il ferreo rispetto di tutte le norme igieniche e di sicurezza così come concordate con i responsabili del’Ospedale.»
E così medici, infermieri, tecnici e tutti gli operatori impegnati al pronto soccorso si vedranno recapitare, a partire da questa sera,  “il carico di bontà caserecce” targate Camillo.
Sicuramente il carico di prelibatezze della cucina Travagliati verrà accolto con commozione e gratitudine dagli operatori del pronto soccorso e sarà un modo per rendere loro più leggere le impegnative giornate di lavoro e sentire il calore della presenza e del riconoscimento da parte di tutta la comunità.


Grazie Camillo, a te ed i tuoi collaboratori, anche da parte di tutti noi osimani.  La paura ci pare poca cosa di fronte alla emozione di questi bei gesti di solidarietà umana.

Paola

***

#Buoni spesa per i cittadini che versano in difficoltà a causa del Coronavirus: lista delle attività commerciali osimane che aderiscono all’iniziativa

***
Il governo, attraverso un’ordinanza della Protezione civile, ha messo a disposizione 400 milioni di euro da distribuire ai Comuni. Al Comune di Osimo sono stati assegnati circa 193.000 euro per l’emanazione dei buoni spesa per sostenere le esigenze alimentari delle fasce più esposte alla grave emergenza che stiamo vivendo, da destinare alle persone ed alle famiglie che, a causa del perdurare dell’epidemia, hanno aumentato la loro fragilità o sono diventate fragili, in modo da intervenire con urgenza e in attesa di ulteriori misure. Ad Osimo abbiamo previsto di emettere i buoni spesa per questi valori:
Il governo, attraverso un’ordinanza della Protezione civile, ha messo a disposizione 400 milioni di euro da distribuire ai Comuni. Al Comune di Osimo sono stati assegnati circa 193.000 euro per l’emanazione dei buoni spesa per sostenere le esigenze alimentari delle fasce più esposte alla grave emergenza che stiamo vivendo, da destinare alle persone ed alle famiglie che, a causa del perdurare dell’epidemia, hanno aumentato la loro fragilità o sono diventate fragili, in modo da intervenire con urgenza e in attesa di ulteriori misure. Ad Osimo abbiamo previsto di emettere i buoni spesa per questi valori:
– nucleo familiare composto di n. 1 persona            € 150,00
– nucleo familiare composto di n. 2 persone            € 200,00
– nucleo familiare composto di n. 3 persone            € 250,00
– nucleo familiare composto di n. 4 persone            € 300,00
– nucleo familiare composto di n. 5 persone            € 350,00
– nucleo familiare composto di n. 6 persone            € 400,00
– nucleo familiare composto da oltre 7 persone      € 500,00
L’entità del valore dei buoni spesa alimentare è incrementato di tot. € 50 in caso di presenza di due o più minori.
A seguito di un pubblico avviso si sono ricercati gli operatori commerciali presenti nel Comune di Osimo interessati alla fornitura di prodotti alimentari e di prima necessità.
Gli esercizi commerciali interessati  che aderiscono ( a partire da oggi venerdì 3 aprile 2020)  all’iniziativa sono attualmente:

Le botteghe di vicinato:

Market Marinelli Via Ungheria, 140
Pasta Fresca “Le Fonti” Via Marco Polo, 192
Rosticceria L’ Angolo dei Sapori di Osimo Via Einaudi, 21

Supermercati:

Conad Osimo Via Montefanese, 4
Maxi Coal di Passatempo di Osimo
Via Caduti di Nassirya, 2
Market “Si con Te” Osimo Stazione Via Adriatica, 56
Supermercato “Si con Te” Campocavallo Via Ippoliti, 8
Supermercato “Si con Te” Superstore Osimo Via Aldo Moro,
Supermercato “Si con Te” SacraFamiglia via della Croce Rossa, 1
Eurospin San Biagio di Osimo Via Enrico Fermi, 1
Eurospin  Osimo Via Molino Basso, 2
IperSimply Le Coccinelle via Molino Basso

Farmacie:

La lista viene costantemente aggiornata nell’apposita pagina sul sito del Comune di Osimo.

Gli interessati ad aggiungere la propria attività all’Albo degli esercizi accreditati per il buono spesa devono mandare la richiesta di iscrizione tramite PEC all’Ufficio Protocollo del Comune di Osimo (comune.osimo@emarche.it), o alla email della Responsabile Servizi Sociali ( alessandra.cantori@comune.osimo.an.it) utilizzando esclusivamente il modulo di adesione.
L’avviso rimane aperto e l’elenco degli esercizi disponibili aderenti sarà quotidianamente aggiornato.


Per approfondire:

***

 

*****

#OsimoRingrazia, manda anche il Tuo GRAZIE !!

***
L’emergenza Coronavirus ha cambiato i nostri stili di vita. Ci costringe a restare a casa, riducendo i nostri contatti sociali ed ha cambiato le nostre abitudini.
Solo un mese fa ci sembrava tutto così lontano da ora, in questo tempo sospeso, quasi facciamo fatica a ricordarci cosa stavamo facendo e che giorno era prima che ci piombasse addosso questa emergenza: sanitaria, economica, sociale e individuale.
Quello che stiamo vivendo è un momento critico, delicato, e sotto certi aspetti, assurdo.
Da una parte c’è la preoccupazione per la salute delle nostre famiglie, i nostri anziani e il profondo dolore verso chi sta soffrendo e morendo, ed anche  una  comunità piccola, come la nostra, conta perdite di amici e parenti.
Dall’altra parte c’è la rabbia verso le contraddizioni del nostro tempo. Ma c’è anche la speranza che da questa crisi nasca un mondo migliore e c’è la commozione per le “esplosione” incontenibile di solidarietà, di bei gesti e in generale di una nuova consapevolezza di voglia di “umanità”, di scoperta di quanto sia prezioso e unico quanto abbiamo intorno.
Nell’isolamento quasi totale abbiamo riscoperto legami, abbiamo telefonato ad amici perduti da tempo, ed imparato i nomi dei vicini di casa, di solito sconosciuti.
I flash mobs, le bandiere sui balconi, ci hanno incoraggiato a guardare con affetto al mondo intorno a noi. L’odio con cui si guardava agli altri sembra scomparso, o almeno di molto attenuato.
Ci voleva il “coronavirus” per farci tornare ad “essere più umani”? ad apprezzare tutte quelle persone che andrebbero ringraziate quotidianamente ? Abbiamo capito, finalmente, che siamo tutti nella stessa barca ?

Senza la pretesa di essere Noè, l’augurio è di rivederci presto fuori dall’arca.


Nel frattempo invito tutti a partecipare ed inviare un GRAZIE, utilizzando l’hashtag #OsimoRingrazia per i tanti “eroi” di questi giorni difficili, per le belle iniziative, i gesti di cui siamo stati testimoni o che abbiamo letto e che ci hanno emozionato.
Condividere le emozioni, il vissuto, i pensieri di questi particolari giorni è un modo per fare comunità.  Un modo per tenere viva con le parole la Osimo che in questo momento sembra azzerata dal virus. Un modo per stare uniti in questo momento di isolamento.
Paola

***