#OsimoRingrazia, manda anche il Tuo GRAZIE !!

***
L’emergenza Coronavirus ha cambiato i nostri stili di vita. Ci costringe a restare a casa, riducendo i nostri contatti sociali ed ha cambiato le nostre abitudini.
Solo un mese fa ci sembrava tutto così lontano da ora, in questo tempo sospeso, quasi facciamo fatica a ricordarci cosa stavamo facendo e che giorno era prima che ci piombasse addosso questa emergenza: sanitaria, economica, sociale e individuale.
Quello che stiamo vivendo è un momento critico, delicato, e sotto certi aspetti, assurdo.
Da una parte c’è la preoccupazione per la salute delle nostre famiglie, i nostri anziani e il profondo dolore verso chi sta soffrendo e morendo, ed anche  una  comunità piccola, come la nostra, conta perdite di amici e parenti.
Dall’altra parte c’è la rabbia verso le contraddizioni del nostro tempo. Ma c’è anche la speranza che da questa crisi nasca un mondo migliore e c’è la commozione per le “esplosione” incontenibile di solidarietà, di bei gesti e in generale di una nuova consapevolezza di voglia di “umanità”, di scoperta di quanto sia prezioso e unico quanto abbiamo intorno.
Nell’isolamento quasi totale abbiamo riscoperto legami, abbiamo telefonato ad amici perduti da tempo, ed imparato i nomi dei vicini di casa, di solito sconosciuti.
I flash mobs, le bandiere sui balconi, ci hanno incoraggiato a guardare con affetto al mondo intorno a noi. L’odio con cui si guardava agli altri sembra scomparso, o almeno di molto attenuato.
Ci voleva il “coronavirus” per farci tornare ad “essere più umani”? ad apprezzare tutte quelle persone che andrebbero ringraziate quotidianamente ? Abbiamo capito, finalmente, che siamo tutti nella stessa barca ?

Senza la pretesa di essere Noè, l’augurio è di rivederci presto fuori dall’arca.


Nel frattempo invito tutti a partecipare ed inviare un GRAZIE, utilizzando l’hashtag #OsimoRingrazia per i tanti “eroi” di questi giorni difficili, per le belle iniziative, i gesti di cui siamo stati testimoni o che abbiamo letto e che ci hanno emozionato.
Condividere le emozioni, il vissuto, i pensieri di questi particolari giorni è un modo per fare comunità.  Un modo per tenere viva con le parole la Osimo che in questo momento sembra azzerata dal virus. Un modo per stare uniti in questo momento di isolamento.
Paola

***

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: