#conGiovannaBotteri

***
Anche a me piace  truccarmi anche se non lo faccio sempre, forse anche per pigrizia. Ma quando lo faccio sono io a deciderlo.

Vicina alla brava giornalista Giovanna Botteri derisa e denigrata per come appare e per come si veste. Una giornalista, come qualsiasi donna nel lavoro che svolge,  va giudicata per quello che dice  e per le sue capacità e competenze e non per le rughe, il trucco, se belle o brutte, o con i nasi o orecchie grossi, se giovani o vecchie, bianche, marroni, gialle e nere.

Un attacco stupido ed inconsistente ad una donna coraggiosa e ad una  bravissima giornalista. A Giovanna Botteri tutta la mia solidarietà, stima ed ammirazione.


Paola

***

IniziaLaFase2 , ma non è ancora finita: #NonMolliamo. Grazie ai Super Eroi.

*
Inizia la Fase2 ma il tempo del coraggio, della preoccupazione, della responsabilità e di un nuovo modo di vivere continua.
In questi due mesi i grandi eroi sono stati i medici, gli infermieri, tutti gli operatori sanitari, tutti i volontari dell’Associazionismo, tutti i lavoratori che hanno garantito i servizi essenziali, le commesse dei negozi, così come i camionisti che ci hanno garantito i prodotti nei supermercati. Grandi eroi lo sono stati anche quanti hanno offerto con bei gesti di generosità,  la vita meno dura alle famiglie in difficoltà o a quanti impegnati a sconfiggere in prima linea il virus.

Ma ci sono anche altri silenziosi e splendidi Super Eroi e sono i  “giovani” e i “bambini“.

I Giovani. Se tutti abbiamo fatto sacrifici, immagino per voi giovani quanto sia questo un tempo, particolarmente difficile. Siete tra i primi ad aver rinunciato alla normalità con la sospensione delle scuole, ad aver interrotto le relazioni con amici, compagni di classe o di squadra, fidanzate e fidanzati. Avevo, come già fatto da alcuni anni, programmato la “Festa in Teatro per i nostri neo 18enni” anche questo appuntamento di festa in Vostro onore,  purtroppo, è saltato.
Vi chiedo di tenere duro ancora un po’, perchè fino ad ora tutti questi sacrifici si sono rivelati fondamentali per il nostro Paese. Non molliamo! Finirà anche la Notte Più Buia e sorgerà il Sole.

I Bambini. Loro sono riusciti  a dimenticare per questo lunghissimo tempo il desiderio di aver vicino gli amici, di uscire di casa per andare all’asilo o a scuola, o in palestra, in campo o in piscina, di poter giocare con altri nei parchi, di correre in giardino, per strada.
Loro non si sono dimenticati di queste cose. Hanno finto, magari, per non far soffrire di più i genitori e i nonni che gli sono vicini. Gli abbiamo fatto disegnare arcobaleni, scrivere andrà tutto bene, ma, sicuramente molte famiglie si saranno scordate di spegnere la tv quando elencava i morti o i malati.

Questa sera quando alle 18 l’Italia si ritroverà affacciata, di nuovo, sui balconi ad applaudire e ringraziare, ciascuno a suo modo e con il proprio stile: io lo farò per loro, applaudirò per i giovani e i bambini di tutta Italia e della nostra città, anche loro grandi Super Eroi del periodo Coronavirus.

***


Paola Andreoni, Vice Sindaco di Osimo

 

***