Martedì 2 giugno, 74° anniversario della nascita della Repubblica 🇮🇹

***
Con quel voto, il 2 giugno 1946,  siamo diventati da sudditi a  liberi cittadini e la nostra nazione è diventata unita e indivisibile.


Il settantaquattresimo anniversario del Referendum istituzionale da cui nacque la Repubblica Italiana costituisce, ogni volta che si celebra questa ricorrenza,  un potente richiamo a una visione politica costruttiva e unitaria, a una presenza e a un sentimento di collettiva partecipazione democratica che si fonda sulla Costituzione di cui oggi più che mai il Paese ha bisogno, impegnato come è in uno dei periodi più difficili della sua storia.
Una giornata che rappresenta dunque un momento di riflessione e di stimolo/impegno per tutti gli italiani, per le forze politiche, sociali, culturali sui quelli che sono i valori e principi fondativi della nostra Carta: quelli dell’antifascismo e della Resistenza che ne sono la fonte, dei valori democratici e umanitari, dell’europeismo e della solidarietà internazionale, dell’antirazzismo e di una società fondata sul lavoro e sui diritti dei lavoratori.

Oggi purtroppo – nel giorno della festa della Repubblica, in una situazione di emergenza sia economica che sanitaria  – abbiamo assistito, anche,  ad una manifestazione unitaria della Destra con Lega/Fratelli d’Italia/Forza Nuova. Una manifestazione contro Mattarella, contro Conte e per protestare contro la politica governativa.  Una manifestazione apertamente tesa ad aggregare, manipolare e mettere in movimento, secondo il più tipico metodo populista/fascista, masse di oppositori insoddisfatti in cerca di facili bersagli collettivi.

Un brutto giorno della Repubblica che ha visto da un lato il sogno positivo e concreto di una nuova costruzione nel segno dei valori costituzionali; dall’altro l’incubo di un ribellismo populista para-fascista mascherato da nazionalismo anti-istituzionale. Mi vengono i brividi solo a pensare che quell’armata brancaleone poteva essere al posto dell’attuale Governo!

Con la forte speranza che, come un mattino sereno, il futuro realizzi il sogno costruttivo e faccia svanire l’incubo antidemocratico auguro a tutti noi,  Buona Festa della Repubblica🇮🇹
Paola

***

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: