Associazione Centro Missioni Onlus

Associazione Centro Missioni onlus

Sede in:  Piazza Duomo, 3 – 60027 Osimo
telefono e cellulare: 071  7100720 – 349 8693319
email:  prog.queimadas@tiscali.it
Sito internet:    
Facebook: ………………………………………..
Presidente / referente
don Carlo GABBANELLI
Consiglieri e collaboratori

Descrizione attività
……………………………..

Storia Associazione
……………………………..

Area di intervento
sanità/sociale/cooperazione internazionale

***

 

 

 

 

***

 

Festa dei volontari della Croce Rossa Italiana del Comitato locale di Osimo

I volontari della Croce rossa italiana del Comitato locale di Osimo si sono ritrovati, oggi, in un momento di festa e di convivialità.
Come  Assessore ai Servizi Sociali e Vice Sindaco ho portato i saluti e il ringraziamento per l’ operato di tutti i giorni al servizio della comunità.
Un ringraziamento ed una vicinanza  alla passione dei   tanti volontari e volontarie della CRI  che ogni giorno, con grande amore, dedizione e professionalità alimentano la speranza  di quanti, nella nostra comunità, vivono in condizioni di disagio e vulnerabilità.
Un grande drammaturgo ha scritto: “Dove abita la solidarietà, lì ci sono gli eroi nascosti che stanno cambiando il mondo”.


Un grazie sincero.
Paola
***
***
***
***

***

***

***

***

***
***

 

***

Aido Comunale Osimo

Aido comunale Osimo

Sede in:  Via Strigola, 4 – 60027 Osimo
telefono e cellulare:  071 717584
email: ………………………………………
Sito internet: ……………………………………
Presidente / referente
Angela Teresa Maggiani
Segreteria e Organizzazione
…………………….
Consiglieri e collaboratori
……………………………………………………

Descrizione attività
L’ A.I.D.O. è un’associazione di volontariato, che da più di quarant’anni si occupa di promuovere la cultura della donazione di organi, tessuti e cellule tramite la raccolta di dichiarazioni di volontà favorevoli alla donazione di organi, tessuti e cellule.
La missione dell’Associazione è quella di: invitare ad una vera e propria “scelta per la vita”, una scelta per aiutare quelle migliaia di pazienti, che si trovano in lista d’attesa per un trapianto, aspettando ogni giorno di poter iniziare, grazie al gesto di un anonimo benefattore, una nuova vita.

Storia Associazione
Associazione fondata il 27 novembre 1975

Area di intervento
sanità/sociale/volontariato

***

 

 

***

 

Assoc.Promozione Sociale “Cucca” Osimo

Assoc.Promoz.Sociale “Cucca” Osimo

Sede in:  Via dei Tigli, 1 – 60027 Osimo
telefono e cellulare:  331 1519498
email:  ……………………………..
Sito internet:      …………………………..
Facebook: ………………………………………..
Presidente / referente
Sergio Roccabella
Segreteria e Organizzazione
…………………….
Consiglieri e collaboratori
…………………………………………………………..

Descrizione attività
……………………………………………….

Storia Associazione
……………………………………………………………………………..

Area di intervento
sociale/volontariato

***

 

 

 

***

 

Gli amici del gatto randagio

Gli amici del gatto randagio Osimo

Sede in:  Via Zara, 6 – 60027 Osimo
telefono e cellulare:   338 4173652
email: info@gattorandagio.org   oppure   annunci@gattorandagio.org
Sito internet: http://www.gattorandagio.org
Presidente / referente
Sandra Agostinelli
Segreteria e Organizzazione
………………………………………..
Consiglieri e collaboratori
……………………………..

Descrizione attività
L’Associazione si prende cura dei gatti randagi abbondonati. Gestisce una struttura GATTILE  in Via Charles Darwin (traversa di Via Flaminia II – la via che da Osimo porta a Castelfidardo passando per la Frazione di San Sabino).

Storia Associazione
……………………

Area di intervento
sanità/sociale/volontariato

***

 

 

 

***

 

Avis Comunale Osimo

Avis comunale Osimo

Sede in:  Via Matteotti, 56 – 60027 Osimo
telefono e cellulare:  071 717584 (17.30-19.30) 071 7130797 (centro raccolta)
email: info@avisosimo.it   –   segreteria@avisosimo.it
Sito internet: http://www.avisosimo.it
Facebook: ………………………………..
Presidente / referente
Matteo Valeri
Segreteria e Organizzazione
Pietrucci Angela
Consiglieri e collaboratori
Pigliapoco Andrea, Principi Lucia, Pietrucci Francesca, Barontini Enrico, Bontempo Lino, Ceresola Alberto, Polenta Luciana, Quirini Fiorella, Labianca Fabrizia, Sannino Silvia, Mazzieri Marco, Coppari Candido, Pasqualini Marino

Descrizione attività
L’Associazione si occupa del dono del sangue. Reperisce e affilia nuovi soci,  mediante divulgazione dell’informazione e propaganda.

Storia Associazione
Osimo è stata tra le prime città italiane a costituire la Sezione A.V.I.S., subito dopo Milano (1927), Ancona (1927) e Torino (1929). Grande onore, quindi, perché l’associazione osimana è la quarta fondata tra le centinaia di consorelle d’Italia e la seconda tra quelle della nostra regione. Parlando delle origini dell’Avis si potrebbero citare alcuni nomi, ma si rischierebbe di dimenticare qualcuno e di non rispettare il desiderio dell’anonimato che rende la donazione ancora più meritoria. Non si può tuttavia non ricordare il prof. Gualfardo Tonnini al quale va il riconoscimento di aver compreso l’importanza che la pratica della trasfusione di sangue avrebbe sempre più assunto nell’esercizio della medicina e di aver saputo contagiare col suo entusiasmo un piccolo gruppo di persone che divennero donatori costituendo, nel lontano 1930, una associazione di volontari. Dopo appena un anno essa contava già 20 donatori e rapidamente le poche decine divennero centinaia. Tanti osimani sentirono l’importanza e la grandezza del dono anonimo del proprio sangue per la salvezza di una vita umana e risposero all’appello iscrivendosi all’AVIS.
Nel 1947, quando un provvedimento governativo trasformò in Associazioni Volontari Italiani del Sangue le associazioni locali di donatori, la sezione osimana contava 80 donatori e 152 soci; l’anno successivo i soci salirono a 261.
Tuttavia l’attività dell’Avis osimana non si limitò alla stretta cerchia delle mura cittadine e si diffuse anche in periferia. Così, dopo la costituzione, nel 1953, di gruppi aziendali AVIS, il 4 settembre 1955 prese vita, nella frazione di Campocavallo, una sottoscrizione AVIS e in seguito se ne formò una anche a S. Biagio.
Il 1955 è anche l’anno in cui inizia la presidenza del prof. Silvestri, degno continuatore dell’opera del Prof. Tonnini.
Il 2 luglio 1953, giorno commemorativo del prodigio dell’Immagine del Crocifisso del Duomo, venne consacrata in Duomo una cappella sul lato destro e soci e dirigenti AVIS offrirono una lampada votiva. Così l’Associazione venne posta sotto la protezione del Signore Gesù Crocifisso: chi più di Lui ha donato volontariamente e generosamente il Suo sangue per la salvezza altrui?
Il numero di iscritti è aumentato di anno in anno, nel 1958 se ne contavano 731, di cui 110 donatori, 19 collaboratori, 602 sostenitori; nel 1970 i donatori salirono a 255, nel 1980 a 350.
Attualmente l’AVIS osimana conta oltre 1000 iscritti ed effettua quasi 2000 donazioni l’anno suddivise tra sangue intero, plasma e piastrine.

Area di intervento
sanità/sociale/volontariato

***

 

 

***

 

Associazione Lilliput Osimo

Associazione Lilliput Osimo

Sede in:  Vicolo Vitalioni, 9 – 60027 Osimo
telefono e cellulare:  3487855961  oppure  3406616825
email: lilliput2009@hotmail.it
Sito internet: http://lilliput-osimo.blogspot.com/
Facebook: ………………………………………..
Presidente / referente
Emily Mignanelli
Segreteria e Organizzazione
…………………….
Consiglieri e collaboratori
………………………………………..

Descrizione attività
L’associazione Lilliput nasce nel 2009 con lo scopo di sostenere le famiglie nel processo di crescita infantile e familiare, di divulgazione di pedagogie che si scostano dal modello dominante delle scuole di stato, di creazione di momenti dedicati ai più piccoli. 6 anni fa con lo stesso nome dell’associazione, nasce una piccola realtà educativa sperimentale per bambini da 1 a 3 anni.
Nel cuore della città, all’interno del parco pubblico del centro storico, c’è una piccola casetta, custode e testimone dei nostri primi passi.
Le ispirazioni che guidano la realtà sono numerose, Montessori, Pikkler, Rosenberg, Zavalloni, ecc..
Una parte dominante della proposta è quella dell’outdoor education, e il parco antistante fa il resto.
Il rapporto bambini educatrici è di 1 a 4-5 ( a seconda delle età dei bambini) per permettere ai bambini di essere seguiti in maniera consona ai loro bisogni, di mantenere un clima generale di serenità costante e di instaurare un significativo rapporto con ciascuno di loro.
Lilliput è aperto dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 13:00.
SERENDIPITA’. Serendipità è il secondo progetto nato all’interno dell’Assocazione.
Si tratta di una scuola libertaria, per bambini in età prescolare e scolare.
Inserita all’interno di una magnifica cornice naturale, Serendipità ha lo scopo di promuovere un’educazione volta all’essere e non al dover essere.
Serendipità è un progetto condiviso con le famiglie che non delegano la crescita dei propri figli ma divengono corresponsabili e fondamentali per il funzionamento della comunità educante.

Storia Associazione
L’associazione Lilliput nasce nel 2009.

Area di intervento
sanità/sociale/volontariato

***

 

 

 

***

 

Associazione Buon Umore Osimo

Assoc.”Buon Umore” Osimo

Sede in:  Via Fontemagna, 51 – 60027 Osimo
telefono e cellulare:  370 3020223
email:  buon.umore@tiscali.it
Sito internet:    http://www.laretedelsollievo.it/
Facebook: ………………………………………..
Presidente / referente
Anna Maria Copparini
Equipe professionale
Zoppi Andrea, Defendi Stefano, Frontalini Desirée, Todescato Federica
Consiglieri e collaboratori
Baldini Michele, Baldini Beatrice, Bagaloni Massimo, Neagu Fedora, Gregori Franco, Santilli Andrea

Descrizione attività
L’Associazione del Buon Umore è partner del Progetto Sollievo. Il Progetto Sollievo ATS XIII mette a disposizione la professionalità e l’esperienza dei propri Operatori per rispondere all’esigenza di familiari, utenti o semplici cittadini di essere orientati nelle loro problematiche relative la Salute Mentale. Tale servizio prevede la possibilità di avere uno spazio di ascolto con uno degli Operatori per sostenere la persona nella definizione di una strategia per fare fronte alla problematica di cui è portatrice. Spesso le persone direttamente coinvolte nella patologia mentale, che i loro familiari, fanno fatica ad orientarsi rispetto alle figure professionali a cui rivolgersi in base ai loro bisogni o a definire delle priorità tra le diverse problematiche che si trovano ad affrontare. L’Operatore pertanto svolge in questo senso il ruolo di accompagnare la persona nel definire tali aspetti.
Il Punto di Ascolto/Informativo, come già sottolineato, è uno spazio messo a disposizione sia per i partecipanti al Progetto Sollievo ATS XIII e loro familiari, sia per i cittadini residenti nel territorio di competenza. L’attività lavora su appuntamento al numero 071 7130825. Gli Operatori inoltre rispondono ai seguenti numeri cellulari divisi per ambito d’intervento: AMA 370 3020223 – Lavoro 370 3020224 – Socializzazione 370 3028079.
Per informazioni: Progetto Sollievo ATS XIII via De Gasperi 58 Osimo (AN) 071 7130825-370 3020223 (Dott.ssa Desirée Frontalini)
Socializzazione. La patologia psichiatrica spesso mina gravemente la possibilità di coltivare e/o mantenere relazioni sociali, gettando di frequente la persona in una condizione di isolamento tale che quest’ultimo diviene un ulteriore fattore di cronicizzazione della patologia stessa.
Avere a disposizione uno spazio in cui poter incontrare persone e condividere con queste interessi ed attività rappresenta un’importante risorsa per potersi creare una nuova rete relazionale. Le attività svolte sono da considerare degli spazi dedicati allo “stare insieme” e nascono sia spontaneamente dalle proposte degli utenti e riguardano per lo più attività ludiche come il giocare a carte, vedere film o ad altri giochi in scatola, sia attraverso l’input dell’Operatore che realizza piccoli spazi creativi per la pittura, il decoupage, il disegno, la realizzazioni di oggetti, feste, passeggiate, partecipazione ad eventi ecc.. A ciò si affianca la possibilità di confrontarsi e discutere sulle problematiche della quotidianità e sulle difficoltà determinate dalla patologia. Confronto mediato e facilitato dall’Operatore.
Laboratori. I Laboratori costituiscono degli strumenti importanti per le finalità del Progetto Sollievo ATS XIII, in quanto gli stessi non solo permettono agli utenti di condividere uno spazio di socializzazione in cui imparare a fare insieme ma anche un contesto dove poter mettere alla prova le proprie abilità e potenzialità. Questo permette alle persone spesso di riscoprire le proprie risorse latenti, di acquisire nuove conoscenze, di sperimentarsi in nuovi ambiti. Tutto ciò con ripercussioni molto positive rispetto al sentimento di auto efficacia e di autostima. Ogni laboratorio prevede la presenza sia di un operatore che si occupa di garantire il corretto svolgimento dell’attività che di un maestro d’opera che ha la funzione di trasmettere le conoscenze inerenti il laboratorio specifico.
Per tutto l’anno sono presenti, in periodi alterni, differenti attività di laboratorio a cui partecipano le persone che afferiscono alla Rete del Sollievo ATS XIII ed al Centro di Salute Mentale Sud Osimo. L’obiettivo dei laboratori è quello di dare la possibilità alle persone interessate, di approfondire determinate tematiche utili al miglioramento della propria persona e del proprio benessere soggettivo per un concreto sostegno del loro intervento terapeutico riabilitativo.
I laboratori sono tutti gratuiti e sono realizzati attraverso la competenza di un maestro di opera e/o di un professionista. In elenco i principali laboratori svolti: -cucina, -bambole, -informazione sessuale, -ginnastica dolce in acqua, -educazione alimentare, -sito web/informatica, -orientamento professionale al lavoro, -fotografia, -inglese, -make up, -ginnastica dolce, -scrittura creativa, -espressivo, -primo soccorso, -piscina, -spagnolo, -sapone, -problem solving, -ballo, -assertività, -acquagym, nuoto, -carta e creatività, -yoga, -conversazione, -bigiotteria -lettura.
I Laboratori sono presenti in alcuni periodi dell’anno in quanto sono strutturati in moduli di 8/12 incontri. Solamente il laboratorio di bambole è presente perennemente per 4 volte alla settimana per tutto l’anno, dove vengono realizzate delle Bambole di stoffa, attraverso l’aiuto di un Maestro di opera, per dare la possibilità, a determinate persone che lo necessitano, di svolgere un’occupazione lavorativa in ambiente protetto.
Auto-Mutuo-Aiuto. I gruppi di Auto Mutuo Aiuto rappresentano un consolidato strumento attraverso il quale persone che condividono una medesima problematica si confrontano sulla stessa al fine di ottenere sostegno reciproco. In questo senso I Gruppi AMA sono uno spazio di confronto tra persone che condividono una tematica simile con lo scopo di sostenersi, attraverso la condivisione delle esperienze personali pregresse, e migliorare la qualità della propria vita.
L’efficacia dello strumento è rappresentata sia dalla possibilità di avere un contesto in cui la persona può sentirsi accolta nella sua sofferenze (e quindi non più sola nell’affrontarla) che nella possibilità di dare a sua volta sostegno e conforto agli altri membri, aspetto quest’ultimo che permette di migliorare l’immagine positiva di sé.
La realizzazione dei gruppi si concretizza attraverso uno spazio strutturato che prevede la presenza di un operatore che ha la funzione di facilitare la comunicazione e garantire il setting.
Promozione della Salute Mentale. Attività di sensibilizzazione ed informazione inerenti le principali tematiche della salute mentale con l’obiettivo di promuovere il benessere psichico e migliorare quindi la qualità della vita delle persone che afferiscono a questo settore. Le attività principali riguardano la realizzazione di mostre, conferenze, partecipazione ad eventi sociali, volantinaggio, pubblicità, spettacoli teatrali, sito web, ecc.
Progettazione lavorativa. Il contesto del lavoro rappresenta un’importante strumento di benessere per la persona sia sotto il profilo finanziario, poiché permette di avere accesso a risorse economiche che consentono la possibilità di costruire un ambiente di vita dignitoso, sia sotto il profilo sociale, poiché consente di avere un ruolo attivo nei confronti del contesto pubblico, sia sotto il profilo individuale poiché costituisce un ambito in cui poter mettere a frutto le proprie competenze e le proprie potenzialità, sia sotto il profilo relazionale poiché da la possibilità di tessere relazioni e rafforzare il senso di appartenenza alla società.
La persona affetta da problematiche inerenti la Salute Mentale vede però minata la possibilità di trovare un’occupazione e/o di mantenerla e ciò avviene poiché la persona non è più in grado (o lo è solo in parte) di rispondere alle innumerevoli richieste che gli provengono dal mondo del lavoro. La patologia infatti può determinare un deterioramento delle abilità della persona sotto diversi profili (cognitivo, relazionale, affettivo, ecc…) inficiando quindi la possibilità di aderire in maniera funzionale a quanto imprescindibile per svolgere in maniera adeguata una mansione lavorativa. Le persone con tali problematiche vanno quindi spesso incontro ad gravi insuccessi in ambito lavorativo. Ciò ha indotto a realizzare, fin dall’inizio del Progetto Sollievo ATS XIII, un’area che si occupasse specificatamente delle problematiche inerenti il lavoro di persone affette da disagio psichico. E’ stata realizzata pertanto un’Agenzia Lavoro che supporta e sostiene, su più livelli, percorsi lavorativi e professionali per persone con patologia psichiatrica inviate dal Centro di Salute Mentale SUD Osimo.
L’Agenzia Lavoro esplica il proprio mandato attraverso servizi ed attività metodologicamente strutturati. Di seguito sono elencati gli interventi attivati: -Consulenza Lavorativa, -Progettazione professionale individualizzata, -Laboratorio Orientamento:, -Laboratori Lavorativi:, -Inserimenti Lavorativi, -Monitoraggio Lavorativo -Sostegno di gruppo -Sostegno individuale.
Residenzialità. Attualmente è presente un equipe specifica il progetto residenzialità rivolto a persone in carico al Centro di Salute Mentale Sud di Osimo che necessitino, in base alle loro condizioni cliniche e sociali, di sviluppare percorsi di autonomia e di crescita che li porti ad avere un atteggiamento responsabile nei confronti del proprio progetto di vita.
La Rete del Sollievo quindi partecipa, insieme al Centro di Salute Mentale Sud e l’Associazione del Buon Umore, ad un progetto sperimentale finanziato dai Comuni dell’Ambito Sociale e Territoriale XIII (Camerano, Castelfidardo, Loreto, Numana, Offagna, Osimo, Sirolo), alla realizzazione ed alla strutturazione nel tempo di un progetto relativo la residenza delle persone affette da patologia psichiatrica in carico al Servizio Sanitario Territoriale di competenza.
La logica che è stata improntata per l’obiettivo in essere, si fonda su un percorso partecipato fra gli operatori e le potenziali famiglie coinvolte nel progetto residenzialità, considerando queste ultime come una risorsa in quanto essendo le stesse portatrice di necessità e di esperienza, orientano gli operatori nell’attuazione del progetto attraverso delle scelte mirate riguardanti eventuali specificità non facilmente contemplabili.

Storia Associazione
L’Associazione del Buon Umore è partner del Progetto Sollievo dall’anno 2006. Essa è costituita da utenti e familiari che avendo toccato in prima persona la problematica della salute mentale hanno deciso di attivarsi al fine di creare da un lato nuovi luoghi ricreativi e risocializzanti e dall’altro lato differenti spazi di informazione e sensibilizzazione inerenti la tematica in oggetto.
La modalità operativa è quindi legata ad una filosofia di self-help ed al concetto di utente e familiare esperto. Essa infatti opera sulla base del principio che chi soffre o ha sofferto di una patologia psichiatrica (sapere esperienziale) sappia riconoscere e dare voce ai bisogni di altre persone con problematiche simili che si trovano ad una fase differente del loro percorso (di cura e/o riabilitativo).
Le attività organizzate sono spesso svolte in collaborazione con il Progetto Sollievo ATS XIII e nello specifico riguardano la partecipazione ad eventi come mostre, mercatini, partecipazione a congressi e seminari, concerti, feste, uscite, spettacoli. A queste attività, vanno aggiunte tutte quelle azioni realizzate dall’Associazione del Buon Umore di· informazione e di sostegno alla persona psichiatrica per il riconoscimento sostanziale (empowerment) del diritto di cittadinanza.
L’ associazione si riunisce il primo giovedi’ di ogni mese dalle ore 20:00 alle ore 22:00.

Area di intervento
sociale/volontariato

***

 

 

***

 

Ass.Naz.Mutilati e Invalidi del Lavoro comitato Osimo

Ass.Naz.Mutilati e Invalidi
del Lavoro comitato di Osimo

Sede in:  Via XXIX Settembre, 2/O  – 60100 Ancona
telefono e cellulare:  071.204228  –  338 9715879
email:  ancona@anmil.it
Sito internet: …………………………
Facebook: ………………………………………..
Presidente / referente
Graziella Nori
Segreteria e Organizzazione
…………………….
Consiglieri e collaboratori
………………………………………..

Descrizione attività
……………….

Storia Associazione
L’Associazione Nazionale fra Lavoratori Mutilati e Invalidi del Lavoro (ANMIL) è nata nel 1943 ed è attualmente riconosciuta come un ente morale con personalità giuridica di diritto privato, cui è affidata la tutela e la rappresentanza delle vittime di infortuni sul lavoro, delle vedove e degli orfani dei caduti (Dpr 31 marzo 1979).
Dal 1° maggio 1999 è entrata nel Consiglio di Indirizzo e Vigilanza (CIV) dell’INAIL quale unico rappresentante degli invalidi del lavoro.
L’ANMIL assiste e tutela la categoria da oltre 75 anni, promuovendo iniziative tese a migliorare la legislazione in materia di infortuni sul lavoro e di reinserimento lavorativo e offrendo numerosi servizi di sostegno personalizzati in campo previdenziale ed assistenziale. Inoltre è impegnata a sensibilizzare l’opinione pubblica su questi temi, con particolare riferimento alla prevenzione degli infortuni e alle politiche per la sicurezza.
I progetti dell’Associazione hanno avuto spesso l’appoggio di partner autorevoli come il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, il Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca, il Dipartimento per le Pari Opportunità e l’INAIL.
Due sono gli appuntamenti annuali più importanti che coinvolgono l’intero territorio nazionale: la Giornata Nazionale per le Vittime di Incidenti sul Lavoro, che ricorre la seconda domenica di ottobre e che viene celebrata in tutta Italia dal 1951 e, su nostra richiesta, dal 1998 è stata istituzionalizzata con direttiva del Governo e la Festa della Donna, celebrata ogni 8 marzo, che dà luogo ad iniziative, progetti e concorsi che hanno come tema centrale la sicurezza e la tutela delle lavoratrici. Attualmente l’ANMIL conta 350 mila iscritti e rappresenta una categoria composta da oltre 800 mila titolari di rendita, tra infortunati sul lavoro, vedove ed orfani di caduti sul lavoro.
L’Associazione è diffusa in modo capillare sul territorio nazionale: oltre la Sede Centrale di Roma, ci sono 20 Sedi regionali, 105 Sezioni provinciali, 200 Sottosezioni, 500 tra Delegazioni comunali e fiduciariati.
L’ANMIL pubblica ogni sei mesi una rivista, Obiettivo Tutela – ANMIL, che viene inviata ai Soci, ai parlamentari e ai principali referenti istituzionali. ANMIL Onlus fa parte della FAND – Federazione tra le Associazioni Nazionali delle persone con Disabilità.

Area di intervento
sanità/sociale/volontariato

***

 

 

 

***

 

Associazione Il Campanile Osimo

Assoc.”Il Campanile” Osimo

Sede in:  Via Andrea da Recanati, 4 – 60027 Osimo
telefono e cellulare: ………………………………..
email:  ………………………………………
Sito internet:    http://www.ilcampanileosimo.it/
Facebook: ………………………………………..
Presidente / referente
Roberto Pirani
Segreteria e Organizzazione
…………………….
Consiglieri e collaboratori
……………………………………….

Descrizione attività
L’Associazione di promozione sociale “Il Campanile” nata a Osimo il 26 aprile 2006 ha come obiettivo la promozione di progetti di utilità sociale per migliorare la qualità della vita di soggetti svantaggiati e perseguire nel contempo “Il Bene comune” della collettività. Le principali attività di cui si occupa sono:
1) Raccolta di prodotti alimentari donati dal Banco Alimentare e da privati e ridistribuzione agli indigenti, distribuzione dei prodotti parafarmaceutici raccolti dal Banco del Farmaco, selezione e donazione di abbigliamento bambino, oggetti per la prima infanzia, giocattoli, abbigliamento donna e uomo e biancheria casa.
2) attività socialmente utili di integrazione sociale e scambio generazionale attraverso servizi di volontariato rivolti agli anziani, ai disabili che potenziano l’integrazione sociale sia del fruitore del servizio di compagnia che dell’assistente.

Storia Associazione
L’Associazione di promozione sociale “Il Campanile” nasce ad Osimo il 26 aprile 2006

Area di intervento
sociale/volontariato

***

 

 

***

 

Associazione Amici Animali Osimo

Assoc. Amici Animali Osimo

Sede in:  Via Chiaravallese, 135 – 60027 Osimo
telefono e cellulare:  335 8048623
email: info@amicianimali.org
Sito internet: http://www.amicianimali.org/
Facebook: …………………………………………
Presidente / referente
Manuela Pallotta
Segreteria e Organizzazione
………………………………………..
Consiglieri e collaboratori
……………………………..

Descrizione attività
L’Associazione è impegnata a difendere il benessere animale, fare rispettare i loro diritti, nei canili, gattili, così come al di fuori di essi, e allo stesso tempo lavoriamo per sensibilizzare l’opinione pubblica al fine di aumentare le adozioni invece degli acquisti di animali, e di fare diminuire gli abbandoni.
L’impegno dei soci è in più direzioni:
– Nei canili in cui operano. “Il nostro obbiettivo è quello di trovare la famiglia più adatta ai cani ospiti nei rifugi nel minor tempo possibile.
Per fare questo i cani devono essere in salute e non perdere la fiducia nell’uomo e la voglia di contatto umano: con i nostri volontari quindi durante i turni li facciamo uscire, sgambare, andare al guinzaglio, diamo loro da mangiare, giochiamo con loro, controlliamo il loro stato di salute, li laviamo e tagliamo loro il pelo eccessivo durante la stagione calda.
I volontari sono spesso esperti in condotta e comportamento ed interagendo con i cani ristabiliscono/mantengono il normale rapporto uomo-animale e lo educano ad una condotta che li renda/mantenga adottabili; i volontari rendono anche possibile che chi visita il canile in cerca di un amico possa essere seguito, orientato e consigliato e passi un momento piacevole.
Facciamo inoltre le fotografie a tutti i cani appena arrivano, qualche volta impauriti ed arruffati, per schedarli, e con la nostra fotografa ne facciamo di nuovo ancora per potere mostrare a tutti la loro bellezza ed il loro carattere che si svela (e ovviamente per preparare gli appelli che verranno fatti girare su internet).”
Con i nostri volontari operiamo in queste strutture della Regione Marche:
CANILE COMUNALE DI OSIMO LILLY E I VAGABONDI 2 (Via Chiaravallese, 135 San Paterniano), CANILE PRIVATO OSPITAL DOG – MORROVALLE (MC), NOSTRA STRUTTURA – NO CANILE DENOMINATA “MAGIC BOX” – OSIMO (Via Chiaravallese, 135 San Paterniano – Osimo – AN).

– Impegno sul web. L’Associazione e i suoi volontari sono attivi sul web: internet ci ha aiutato a realizzare delle bellissime adozioni, quindi curiamo molto l’immagine e la fotografia; inoltre lavoriamo per sensibilizzare il pubblico sul tema delle adozioni, anche dei cani meno giovani; raccogliamo testimonianze, le condividiamo, creiamo campagne di sensibilizzazione: “Storie d’amore, il significato di un’adozione raccontato da voi” (http://on.fb.me/1RPY07g ); “Non comprare adotta” e “Non comprare adotta un vecchietto” (http://on.fb.me/1PAeAbL)
– Campagne di sensibilizzazione. Lavoriamo sull’opinione pubblica affinché il fenomeno dell’abbandono degli animali venga definitivamente debellato ed il tema dell’adozione come alternativa all’acquisto diventi comunemente accettato, cercando sviluppare una sensibilità animalista nelle persone: lo facciamo tramite una comunicazione mirata sui social network, organizzando eventi di sensibilizzazione, mostre fotografiche, Open day di introduzione al volontariato, eventi in collaborazione con le scuole e quindi orientati ad i bambini, ed infine semplicemente condividendo e rendendo visibile a tutti quello che facciamo.
Legislazione. Ci interfacciamo con gli enti pubblici per migliorare anche a livello legislativo la tutela animale, in coordinamento con altre associazioni animaliste con cui collaboriamo. Abbiamo prima combattuto per aumentare le tariffe regionale di mantenimento dei cani nei canili (per dieci anni sempre le medesime) poi nel maggio 2015 abbiamo ottenuto una prima modifica alla legge regionale 10/97(con importanti innovazioni, prima tra tutte, il divieto di tenere i cani alla catena in tutte le Marche).
Il nostro obiettivo é quello di cambiarla radicalmente perché comunque anche se era una buona legge ormai é datata. Il nostro prossimo passo sarà una nuova Legge e Regolamento Regionale che dia anche più spazio alle associazioni animaliste presenti nel territorio.

Storia Associazione
……………………

Area di intervento
sanità/sociale/volontariato

***

 

 

 

***

 

Assoc.Naz.Carabinieri “Mario Giuliodori” Osimo

Assoc.Naz.Carabinieri “Mario Giuliodori” Osimo

Sede in:  Via Ventidia, 3 – 60027 Osimo
telefono e cellulare: ……………………………………
email:  …………………………………….
Sito internet: ……………………………..
Facebook: ………………………………………..
Presidente / referente
Ezio D’Ignazio
Segreteria e Organizzazione
…………………….
Consiglieri e collaboratori
…………………………………………..

Descrizione attività
Le Associazioni fra Carabinieri che nella seconda metà del secolo XIX si susseguono, con diverse denominazioni ma con scopi analoghi o uguali, nascono non per caso, ma come naturale sviluppo e nell’ambito dei fermenti sociali e politici della società civile che registra i primi movimenti di ispirazione previdenziale e mutualistica.
Quando, dopo il conseguimento dell’unità nazionale, vengono abolite le limitazioni poste in passato dai governi dei vari Stati alle libertà e ai diritti di riunione e di associazione, vengono a crearsi le condizioni favorevoli alla istituzione di associazioni fra categorie di cittadini esercitanti la stessa professione o attività o aventi interessi comuni.
Nascono così, ad esempio, le Società Operaie di mutuo soccorso e le Fratellanze variamente denominate, istituti privati di previdenza sociale costituenti – in complesso – una categoria dai confini non scientificamente definibili, che, nello spirito di quei tempi, si da uno Statuto, improntato alle nuove idee ed ai fondamentali principi etici.
L’associazione aggrega carabinieri in servizio, in congedo (la maggioranza), i loro familiari e tutti i simpatizzanti in quella che è sentita come la “Grande Famiglia dell’Arma”. Conta più di 200.000 iscritti, 1700 Sezioni e 166 organizzazioni di volontariato. La presidenza nazionale dell’Anc è a Roma ma è supportata da un’organizzazione territoriale che si compone di un ispettorato regionale ad Ancona, guidato attualmente dal generale Tito Baldo Honorati e da coordinatori provinciali (il rappresentante per la Provincia di Ancona è il generale Ermelino De Santis). Completano il mosaico le sezioni locali che si trovano anche all’estero, in 23 Stati di 4 continenti. Gli Stati Uniti sono tra le nazioni che contano più iscritti. Tra gli obiettivi del sodalizio apolitico e senza fini di lucro ci sono quelli di cementare i vincoli di solidarietà fra i militari in congedo e quelli in servizio dell’Arma; tenere vivo il sentimento di devozione alla Patria; realizzare, nei limiti delle possibilità, l’assistenza morale, culturale, ricreativa ed economica a favore degli iscritti e delle loro famiglie; e promuovere e partecipare ad attività di volontariato locale e

Storia Associazione
L’Associazione nasce nel ………………………

Area di intervento
sociale/volontariato

***

 

 

 

***

 

Confraternita Misericordia di Osimo

Confraternita Misericordia di Osimo

Sede in:  Piazza Santa Maria, 5 – 60027 Osimo
telefono e cellulare: 333 1234151
email:  misericordiaosimo@gmail.com
Sito internet:  http://www.misericordiaosimo.org/
Facebook: ………………………………………..
Presidente / referente
Claudio Gioacchini
Segreteria e Organizzazione
…………………….
Consiglieri e collaboratori
…………………………………………..

Descrizione attività

Alla Confraternita della Misericordia  aderiscono circa 670mila iscritti, dei quali oltre 100mila sono impegnati permanentemente in opere di carità (i confratelli cosiddetti “attivi”). Sono diffuse in tutta la penisola e la loro azione è diretta, da sempre, a soccorrere chi si trova nel bisogno e nella sofferenza, con ogni forma di aiuto possibile, sia materiale che morale. Nelle Marche sono due le Confraternite della Misericordia. Attualmente le Misericordie operano in molteplici e complessi servizi nell’ambito socio-sanitario, avvalendosi di strutture moderne e di oltre 2500 automezzi.
I principali settori di intervento sono: trasporti sanitari e sociali, emergenza/urgenza e pronto soccorso, operatività h24, Protezione Civile, onoranze funebri, gestione cimiteriale, gestione di ambulatori specialistici, gestione di case di riposo, servizi emodialisi autogestiti, assistenza domiciliare ed ospedaliera, telesoccorso e teleassistenza, qssistenza a carcerati, anziani, immigrati, portatori di handicap, tossicodipendenti, malati di AIDS, prevenzione dell’usura, consultori familiari, servizio di telefono amico, raccolte di aiuti e missioni umanitarie internazionali

Storia Associazione
L’Associazione nasce nel 2014 ………………..

Area di intervento
sanità/sociale/volontariato

***

 

 

***

 

Anteas Servizi Marche Osimo

Anteas Servizi Marche Osimo

Sede in:  Via dell’Industria, 17 – 60100 Ancona
telefono e cellulare: 071 5051
email:  …………………………………………..
Sito internet:  http://www.anteas.org/
Facebook: ………………………………………..
Presidente / referente
Claudio De Simoni
Segreteria e Organizzazione
…………………….
Consiglieri e collaboratori
Dolci Federica, Gatto Lorenzo, Balestra Rossana. Biscarini Matteo,

Descrizione attività
Associazione nazionale tutte le età attive per la solidarietà, nasce nell’aprile del 1996 sotto la spinta di esperienze locali promosse e sostenute dalla Fnp Cisl.
E’ un’associazione di Volontariato e di Promozione sociale articolata su tutto il territorio nazionale con 593 associazioni e 80.978 soci aderenti (dati tesseramento 2016).
Promossa dagli anziani, è aperta all’incontro con i giovani e con tutti coloro che condividono l’impegno della solidarietà civile e sociale, tenuto conto che Anteas vuole rompere il muro esistente tra le generazioni. Sono le singole organizzazioni ad aderire alla rete territoriale di Anteas in base a regole etiche e democratiche comuni.

Storia Associazione
………………………………….

Area di intervento
sanità/sociale/volontariato

***

 

 

***

 

Gruppo Scout Osimo 2

Gruppo Scout Osimo 2

Sede in:  Via Ungheria, 131 – 60027 Osimo
telefono e cellulare: 071 715899  –   329 9884358
email:  egosimo2@gmail.com,   agesciosimo2@gmail.com,   brancalcosimo2@gmail.com,   rysosimo2@gmail.com
Sito internet:    http://www.gruppoosimo2.org
Facebook: ………………………………………..
Presidente / referente
Tiziano Zari, Ilaria Bianchi
Segreteria e Organizzazione
…………………….
Consiglieri e collaboratori
…………………………………………….

Descrizione attività
Il gruppo Agesci Scout Osimo 2  offre a grandi e piccoli, di ogni genere ed età, un percorso educativo secondo i criteri dello scoutismo, proponendo valori quali la disponibilità all’aiuto, all’ascolto, al servizio gratuito e disinteressato.

Storia Associazione
da “Il grande Gioco. I primi 40 anni del gruppo scout Osimo 2”. Qualcuno mi ha chiesto in passato qual è stata l’importanza del gruppo scout fondato da Piggi (Padre Giancarlo Mandolini) nella nostra parrocchia. Ebbene risposi più o meno così: enorme, se non fondamentale, sul piano educativo per centinaia di ragazzi del quartiere Borgo S. Giacomo – Misericordia. Il Borgo (via Trento, via Roncisvalle o “Gattara” e vie circostanti) era un quartiere rosso e prevalentemente popolare, abitato quasi esclusivamente da operai mentre i caseggiati della Misericordia (in via Ungheria ad esempio) da operai ma anche da artigiani e impiegati. Le case verso il Gattuccio erano abitate anche lì da un ceto medio e popolare. Pertanto le condizioni economiche erano diffusamente modeste nella loro altissima dignità dell’essenziale, tanto che per molti dei miei amici più grandi la normalità era, terminata la scuola media (dell’obbligo), andare a lavorare per raggiungere prima possibile l’indipendenza economica. Il resto della parrocchia era campagna. Pensate che la nostra parrocchia andava da Borgo alle case popolari di via 1 maggio, XXV Aprile e le primissime case di via Gattuccio fino al Muzio Gallo. Le vie Aldo Moro e circostanti non esistevano: era già campagna. Cosa c’era ad Osimo per i ragazzi? Il settore giovanile dell’Osimana, la banda, il settore giovanile dell’Atletica Osimo, della pallavolo, del Judo Sakura e poche altre associazioni. Quindi la vita socio-educativa dei ragazzi non aveva le mille possibilità odierne, così si finiva per vedersi all’oratorio o nel campetto sopra l’ex Cinema ed ACLI o giocare a calcio lungo la strada o per il viale del cimitero a rischio sequestro del pallone da parte dei vigili urbani. La proposta dello scautismo in questo contesto fu dunque avvincente per molti ragazzi i quali hanno fin dai tempi di BP il desiderio di avventura (e questa Piggì ce la faceva intravedere benissimo!); ben presto quindi contagiò tantissimi al punto che già nel 1978 si aprì il reparto femminile ecc, ecc. Si presenta un prete dall’aspetto robusto e tondeggiante, dai modi spicci e con la risposta di spirito sempre pronta. Fu forse quell’atteggiamento decisionista o forse sarà stato l’arruolamento delle prime guide scout (fra le quali mia sorella) che mi attirarono dalle stanze dell’ACR a quelle di ragazzi più o meno della mia età (alcuni un po’ più grandi e per e come “supereroi” irraggiungibili) vestiti in divisa (all’epoca il servizio militare era obbligatorio, faceva meno impressione) e dediti a legare, annodare, realizzare cose complesse usando oggetti semplici. Questo prete ogni tanto si lasciava scappare un “pezzo de fesso!!!” all’indirizzo di chi o cosa non era congruente col suo punto di vista. Però, cavolo, col coltello era un fenomeno! Era capace di lanciare i coltelli, anche da cucina, e infilzarli in bacheche di legno, tronchi, ecc… WOW!!! Dico fra me e me, questo è troppo fico! Mi piacerebbe proprio imparare da questo e da quei ragazzi che lui guida spiritualmente e non solo. Per non parlare della sua abilità nel fotografare. Eh, caro mio, all’epoca la fotografia non era per tutti. Diciamo che per me la Polaroid istantanea (acquistata anche dal gruppo scout per le squadriglie) in bianco e nero era il massimo! Fare le foto era impegnativo, non potevi permetterti di sbagliare…il rullino costa! Nella vecchia sede scout campeggiava un modellino di vascello fatto con legno, spaghi di canapa, borchie di ottone e cuoio…che figata! Padre Giancarlo ci disse che era stato costruito da un galeotto: altro che programma di recupero detenuti! Le pareti erano tappezzate di pale, pannelli colorati con segni distintivi, di foggia tribale, ovunque istruzioni dettagliate su come annodare…

Area di intervento
sanità/sociale/volontariato

***

 

 

***

 

Ass.Sociale Ricreativa Arcobaleno Osimo

Ass.Sociale Ricreativa “ARCOBALENO”

Sede in:  Via Costa del Borgo, 67 – 60027 Osimo
telefono e cellulare: ………………………………………
email:  …………………………………………..
Sito internet:  ………………………………
Facebook: ………………………………………..
Presidente / referente
Ginnasio Lampa
Segreteria e Organizzazione
…………………….
Consiglieri e collaboratori
………………………………………………..

Descrizione attività
………………………………………………………………….

Storia Associazione
………………………………….

Area di intervento
sanità/sociale/volontariato

***

 

 

***

 

Auser Osimo

Auser Osimo

Sede in:  Vicolo Martorelli, 23 – 60027 Osimo
telefono e cellulare: ………………………………………
email:  …………………………………………..
Sito internet:  https://auserosimo.blogspot.com/
Facebook: ………………………………………..
Presidente / referente
Carlo Sorpino
Segreteria e Organizzazione
…………………….
Consiglieri e collaboratori
Dolci Federica, Gatto Lorenzo, Balestra Rossana. Biscarini Matteo,

Descrizione attività
L’Associazione AUSER di Osimo è una associazione  di volontariato impegnata a promuovere l’invecchiamento attivo degli anziani e la crescita del loro ruolo nella società. Servizi resi: Nonni Vigili, Trasporto Disabili, Filo d’Argento.
L’Associazione è nata nel 1998 e ha festeggiato nel 2018, 20 anni di solidarietà e amore.  È nata per dare una mano ai tanti anziani soli e in difficoltà sul nostro territorio.
Le  aree di intervento sono molteplici: disabili in accompagnamento per visite mediche e terapie presso strutture Ospedaliere, attività culturali,
Collabora con il Comune a richiesta e si fa tutto ciò che il nostro statuto ci consente di fare con spirito , con passione per un Volontariato serio e attivo.
L’associazione non ha fini di lucro e per sostenere i propri costi si basa sull’autofinaziamento, che deriva dal tesseramento annuo dei propri iscritti, da donazioni e da  convenzioni in atto con il comune di Osimo e con altri enti.
– FILO D’ARGENTO la popolazione anziana è in costante aumento, sono sempre di più le persone che hanno bisogno di aiuto . Il FILO D’ARGENTO si propone di dare ascolto e supporto psicologico, nonché aiuto pratico a domicilio, ad affrontare tutte le problematiche relative alle attività quotidiane che la presenza in casa di tali soggetti rende necessaria, facendo sentire le persone bisognose di cure e non sole.

Storia Associazione
………………………………….

Area di intervento
sanità/sociale/volontariato

***

 

 

***

 

Montetorto Osimo

Montetorto Osimo

Sede in:  Via di Jesi, 316 – 60027 Osimo
telefono e cellulare: …………………………………..
email: ………………………….
Sito internet: …………………………
Facebook: ………………………………………..
Presidente / referente
Silvano Zagaglia
Segreteria e Organizzazione
…………………….
Consiglieri e collaboratori
………………………………………..

Descrizione attività
……………….

Storia Associazione
……………………………………

Area di intervento
sanità/sociale/volontariato

***

 

 

 

***