Sarà bellissimo !!!

***
Cosa ci ricorderemo di questi giorni? Questa emergenza sanitaria, una volta superata, potrà produrre un cambiamento nel nostro modo di essere e di pensare ?
Forse scopriremo un mondo nuovo fatto di abbracci e baci e sarà bellissimo. Forse scopriremo, anche,  che questo mondo, questo nuovo modo di vivere   nella solidarietà, nella sobrietà, nel rispetto, nella vicinanza e nel sostegno di chi ci sta vicino  lo avevamo già avuto  e fa parte della nostra storia.


Paola

***

Consegnati i primi Bonus Spese Alimentari a 219 famiglie osimane in difficoltà

***
La solidarietà alimentare è arrivata a casa di 219 famiglie osimane  in difficoltà. Si tratta di nuclei che non beneficiano di altri sussidi pubblici o di prestazioni assistenziali che l’emergenza sanitaria ha messo in grandissima difficoltà perché legati principalmente a lavori saltuari, temporanei e stagionali. I primi  assegnatari  dei Buoni Spesa sono per la maggior parte lavoratori della nostra comunità, privi di ammortizzatori sociali o cassaintegrati, cittadini economicamente danneggiati dall’emergenza sanitaria. Diverse sono donne, prive di altre forme di sussidio e con figli a carico.
In totale, ad oggi, sono stati  emessi più di 1.100 buoni spesa a famiglie in difficoltà per l’emergenza coronavirus, che vale per questa prima trance circa 60.000 euro, corrispondenti a circa 270 euro di media a famiglia.

Sono circa 500 le domande ad oggi, arrivate in Comune per ricevere il bonus alimentare e il dato non è ancora definitivo ed è in continuo aggiornamento.
Ogni autocertificazione è stata e viene  controllata scrupolosamente dagli uffici comunali, verificando la completezza delle richieste e la documentazione consegnata.
Prima di Pasqua sono  state soddisfatte circa il 60% delle domande con l’emissione e la consegna dei Buoni Spesa alle famiglie. Le altre domande, non si sono potute evadere in quanto necessitano di ulteriore istruttorie ( diverse domande sono state impropriamente ripetute da diversi componenti dello stesso nucleo familiare o risultanti “non prioritarie”, altre redatte in modo incompleto o non sottoscritte o altre ancora non accoglibili in quanto inviate da persone non residenti nel nostro Comune).

Aver soddisfatto l’emergenza alimentare e aver permesso a fare la spesa  e mettere in tavola quanto occorre per il sostentamento (anche in questi giorni di festività) a 219 famiglie – in poco meno di due settimane – lo considero  un “miracolo di Pasqua“.
Tutto questo grazie all’ufficio politiche sociali e al lavoro poderoso delle impiegate, impiegati e assistenti sociali, con il supporto insostituibile del volontariato osimano: Croce Rossa e La Misericordia che hanno  “curato” la consegna domiciliare dei Buoni direttamente alle 219 famiglie osimane in difficoltà.

L’emergenza sanitaria sta creando una categoria di nuovi poveri che fino a ieri provvedevano da soli ai propri bisogni e a quelli dei loro cari.
Il nostro Comune, con gli uffici dell’Assessorato Servizi Sociali che coordino,  è in “prima linea” in questo aiuto che non è solo materiale ma anche di “ascolto” di “prendersi in carico”. Tante persone telefonano per avere indicazioni e spesso non sono  telefonate   semplici da ascoltare. Dall’altra parte della cornetta ci sono storie di chi fino a ieri ti dice non aver avuto problemi economici, ma oggi non sa come mettere insieme il pranzo con la cena, persone che chiedono scusa, persone che chiedono aiuto, persone che mai avrebbero pensato di affacciarsi ai servizi sociali.

Non posso non mettere in evidenza che la nostra  città  ha un pool di operatori nel settore dei servizi  sociali che è composto da donne e uomini con una marcia in più. Persone che continuano a lavorare anche per tutto quello che è l’ordinario della macchina burocratica, perché l’ufficio sociale non è solo buoni alimentari!
Persone che non perdono mai la pazienza e che io ringrazio infinitamente!!!

Domani, martedì riprenderà l’esame delle altre richieste ancora non evase che verranno prese in carico, valutate e soddisfatte se rispondenti ai requisiti stabiliti e continuerà l’emissione dei Buoni Spesa Alimentari e di prima necessità a favore dei cittadini colpiti dalla situazione economica determinatasi per effetto dell’emergenza Covid-19.
Il Comune di Osimo non lascerà, in ogni caso, indietro nessuno. Sono al vaglio anche  nuove iniziative per interventi immediati mentre  continua incessante la collaborazione con le associazioni Onlus del territorio come La Caritas  per la distribuzione anche di generi di prima necessità.

Paola Andreoni, Assessore ai Servizi Sociali di Osimo

 


I buoni non sono monetizzabili e possono essere utilizzati solo per generi alimentari, prima necessità e medicinali. Sono esclusi alcolici e tabacchi. Ottima l’adesione degli esercizi commerciali e  supermercati cittadini che hanno aderito, convenzionandosi, alla proposta dell’Amministrazione. Alcuni di loro hanno anche scelto di contribuire con un ulteriore sconto attivato per questa specifica iniziativa.
Di seguito l’elenco degli esercizi aderenti.

📌 Ecco le attività commerciali aderenti all’iniziativa ( clicca )

***

Continua, senza sosta, la predisposizione e la consegna dei BUONI SPESA ALIMENTARI

#coronavirus #OsimoSolidale
Predisposizione e consegna dei BUONI SPESA ALIMENTARI.

Gli Uffici dell’Assessorato ai Servizi Sociali anche stamattina stanno lavorando duramente per poter predisporre i Buoni Spesa Alimentari agli aventi diritto che hanno presentato domanda. Questa misura Governativa è un sostegno importante per molti osimani.
Stiamo facendo il possibile per fare in modo di essere al massimo equi e discreti dando un aiuto anche a chi solitamente non è abituato a chiederlo e oggi ne ha decisamente necessita’.
Dall’esame di diverse domande pervenute si è riscontrato che all’interno dello stesso nucleo familiare sono state presentate più istanze, cosa, questa, non consentita.

Ce la stiamo mettendo tutta, siamo sicuri che i criteri e le modalità scelte possono al meglio interpretare questo momento utilizzando queste risorse con il massimo spirito di giustizia e rispetto per i nostri cittadini e riconoscendo il valore che si deve alle risorse pubbliche e al loro utilizzo.

Anche oggi pomeriggio proseguirà la consegna dei Buoni SPESA ALIMENTARI agli aventi diritto.


Paola Andreoni, Assessore ai Servizi Sociali Osimo

***

Un’altra BuonaDomenica a tutte le Osimane e a tutti gli Osimani ❤️❤️

“Fitte tenebre si sono addensate sulle nostre piazze, strade e città; si sono impadronite delle nostre vite riempiendo tutto di un silenzio assordante e di un vuoto desolante, che paralizza ogni cosa al suo passaggio: si sente nell’aria, si avverte nei gesti, lo dicono gli sguardi”.

***

 

    

                                                                                       

                                                                                        –

               –

Le parole di Papa Francesco esprimono lo stato d’animo di ognuno di noi
in questo periodo così triste.
Siamo tutti sulla stessa barca. Siamo tutti chiamati a remare insieme.
Addolorati per le tante vittime, vicini al dolore dei nostri concittadini che hanno perso
persone care, tutti ci sentiamo fragili e disorientati in questo momento così delicato.
E’ importante evitare in tutti i modi un’ulteriore impennata di contagi,
malgrado sia una bella giornata NON POSSIAMO USCIRE.
Presto, ma non certo ora, torneremo a goderci la nostra meravigliosa città, la pista ciclabile, Piazza Nuova, le nostre chiese e tutto il resto.
#restiamoacasa #iorestoacasa  #andràtuttobene #Coronavirus #Covid19 #Coronavirusitalia  #Osimo #OsimoRingrazia, #IoRestoaCasa

A tutti dedico questa  meravigliosa “Luna Diamante”

***

***
La gente parlava e beveva….. 

Aiutiamoci a ricominciare…..

C’è una luna turchese e diamante stanotte ….

#restiamoacasa #Coronavirus #Covid19 #Coronavirusitalia #andràtuttobene #Osimo  #IoRestoaCasa #OsimoRingrazia
“Luna diamante” by Mina, canzone di Ivano Fossati La Dea Fortuna, video film “La Dea Fortuna” di Ferzan Ozpetek  (film consigliato alle persone che sanno ancora commuoversi e non se ne vergognano)

 

***

 

***

Coronavirus: ad Osimo vince la riconoscenza e la solidarietà

In questi giorni drammatici causa coronavirus, si moltiplicano anche le manifestazioni di solidarietà. Gesti semplici di cittadini come la “spesa sospesa” ma anche generose iniziative solidali da parte di attività commerciali.
***
E’ questo il caso, ad esempio, del nostro concittadino Camillo Travagliati titolare della rosticceria “l’Angolo dei Sapori” di via Einaudi che ha deciso di regalare con una fornitura quotidiana “la cena speciale” a medici, infermieri e operatori sanitari impegnati nell’emergenza Covid presso il nostro Ospedale cittadino.

«Ho pensato – insieme a tutto il mio staff – di renderci utili, donare una fornitura giornaliera di pasti della mia rosticceria a quanti tutti i giorni sono impegnati “eroicamente” in prima linea a tutelare la nostra salute » , spiega Camillo. «Ho trasmesso la mia disponibilità alle autorità competenti del nosocomio osimano per il tramite del Sindaco e della Assessore ai Servizi Sociali e raccolte le adesioni da domani iniziamo la consegna con il ferreo rispetto di tutte le norme igieniche e di sicurezza così come concordate con i responsabili del’Ospedale.»
E così medici, infermieri, tecnici e tutti gli operatori impegnati al pronto soccorso si vedranno recapitare, a partire da questa sera,  “il carico di bontà caserecce” targate Camillo.
Sicuramente il carico di prelibatezze della cucina Travagliati verrà accolto con commozione e gratitudine dagli operatori del pronto soccorso e sarà un modo per rendere loro più leggere le impegnative giornate di lavoro e sentire il calore della presenza e del riconoscimento da parte di tutta la comunità.


Grazie Camillo, a te ed i tuoi collaboratori, anche da parte di tutti noi osimani.  La paura ci pare poca cosa di fronte alla emozione di questi bei gesti di solidarietà umana.

Paola

***

#Buoni spesa per i cittadini che versano in difficoltà a causa del Coronavirus: lista delle attività commerciali osimane che aderiscono all’iniziativa

***
Il governo, attraverso un’ordinanza della Protezione civile, ha messo a disposizione 400 milioni di euro da distribuire ai Comuni. Al Comune di Osimo sono stati assegnati circa 193.000 euro per l’emanazione dei buoni spesa per sostenere le esigenze alimentari delle fasce più esposte alla grave emergenza che stiamo vivendo, da destinare alle persone ed alle famiglie che, a causa del perdurare dell’epidemia, hanno aumentato la loro fragilità o sono diventate fragili, in modo da intervenire con urgenza e in attesa di ulteriori misure. Ad Osimo abbiamo previsto di emettere i buoni spesa per questi valori:
Il governo, attraverso un’ordinanza della Protezione civile, ha messo a disposizione 400 milioni di euro da distribuire ai Comuni. Al Comune di Osimo sono stati assegnati circa 193.000 euro per l’emanazione dei buoni spesa per sostenere le esigenze alimentari delle fasce più esposte alla grave emergenza che stiamo vivendo, da destinare alle persone ed alle famiglie che, a causa del perdurare dell’epidemia, hanno aumentato la loro fragilità o sono diventate fragili, in modo da intervenire con urgenza e in attesa di ulteriori misure. Ad Osimo abbiamo previsto di emettere i buoni spesa per questi valori:
– nucleo familiare composto di n. 1 persona            € 150,00
– nucleo familiare composto di n. 2 persone            € 200,00
– nucleo familiare composto di n. 3 persone            € 250,00
– nucleo familiare composto di n. 4 persone            € 300,00
– nucleo familiare composto di n. 5 persone            € 350,00
– nucleo familiare composto di n. 6 persone            € 400,00
– nucleo familiare composto da oltre 7 persone      € 500,00
L’entità del valore dei buoni spesa alimentare è incrementato di tot. € 50 in caso di presenza di due o più minori.
A seguito di un pubblico avviso si sono ricercati gli operatori commerciali presenti nel Comune di Osimo interessati alla fornitura di prodotti alimentari e di prima necessità.
Gli esercizi commerciali interessati  che aderiscono ( a partire da oggi venerdì 3 aprile 2020)  all’iniziativa sono attualmente:

Le botteghe di vicinato:

Market Marinelli Via Ungheria, 140
Pasta Fresca “Le Fonti” Via Marco Polo, 192
Rosticceria L’ Angolo dei Sapori di Osimo Via Einaudi, 21

Supermercati:

Conad Osimo Via Montefanese, 4
Maxi Coal di Passatempo di Osimo
Via Caduti di Nassirya, 2
Market “Si con Te” Osimo Stazione Via Adriatica, 56
Supermercato “Si con Te” Campocavallo Via Ippoliti, 8
Supermercato “Si con Te” Superstore Osimo Via Aldo Moro,
Supermercato “Si con Te” SacraFamiglia via della Croce Rossa, 1
Eurospin San Biagio di Osimo Via Enrico Fermi, 1
Eurospin  Osimo Via Molino Basso, 2
IperSimply Le Coccinelle via Molino Basso

Farmacie:

La lista viene costantemente aggiornata nell’apposita pagina sul sito del Comune di Osimo.

Gli interessati ad aggiungere la propria attività all’Albo degli esercizi accreditati per il buono spesa devono mandare la richiesta di iscrizione tramite PEC all’Ufficio Protocollo del Comune di Osimo (comune.osimo@emarche.it), o alla email della Responsabile Servizi Sociali ( alessandra.cantori@comune.osimo.an.it) utilizzando esclusivamente il modulo di adesione.
L’avviso rimane aperto e l’elenco degli esercizi disponibili aderenti sarà quotidianamente aggiornato.


Per approfondire:

***

 

*****

Buoni spesa: un aiuto alle osimane ed agli osimani in difficoltà a causa del Covid-19

***
150 euro di buono spesa (che può avere anche una entità maggiore in base alla composizione del nucleo familiare) per chi si trova in difficoltà a causa dell’emergenza Coronavirus. Così l’Amministrazione Comunale sostiene  le osimane e gli osimani colpiti economicamente dal lockdown.
La Dirigente, tutto il personale dei Servizi Sociali del nostro Comune, ma anche le Associazioni di Volontariato stanno lavorando per questo importante obiettivo e servizio.
Sono stati messi a disposizione, a riguardo,   quattro diversi numeri di telefono per avere tutte le informazioni e delucidazioni.

In qualità di  Assessore ai Servizi Sociali invito chi si è improvvisamente trovato in difficoltà a causa dell’emergenza a chiamare senza timore segnalando la propria situazione. Chi non ha mai chiesto aiuti non si vergogni. Penso in particolare a chi è finito in cassa integrazione, ai quanti hanno dovuto interrompere le attività e alle famiglie con bambini che si trovano in un momento di particolare difficoltà economica e senza liquidità per acquistare l’essenziale.
Siamo in una situazione  di piena emergenza che con responsabilità dobbiamo affrontare tutti insieme: nessuno si deve sentire abbandonato.

Tutti gli operatori del Servizio Sociale, (già dalla giornata di ieri 1 aprile 2020) sono a  disposizione per dare risposte a quanti nella nostra comunità cittadina hanno bisogno di un aiuto nella redazione della istanza. Ogni richiesta viene presa in carico e valutata dal personale dei Servizi Sociali in modo professionale e con la massima riservatezza.

La quota assegnata al comune di Osimo sulla base l’ordinanza n. 658 del 29 marzo 2020 del Capo del Dipartimento della Protezione Civile ammonta a circa 193mila euro e sarà utilizzata per soddisfare le necessità più urgenti dei nuclei familiari in difficoltà, che non sono già beneficiari di altri sostegni pubblici.

I buoni saranno da 50 euro ciascuno, spendibili nei negozi di prossimità e nei supermercati della città che si renderanno disponibili ( con apposito avviso pubblico si sta formando un elenco degli esercizi commerciali disponibili) per acquisti alimentari o di altri generi di prima necessità, saranno nominali e verranno consegnati direttamente a casa a chi ne farà richiesta.

Le richieste dei buoni spesa dovranno essere effettuate  in modalità telematica, ( a mezzo pec   comune.osimo@emarche.it  o a mezzo mail assistente.sociale@comune.osimo.an.it ), consegna a mano presso l’ Ufficio Protocollo del Comune di Osimo ( solo in caso di assoluta impossibilità di utilizzare le modalità sopraindicate e previo appuntamento telefonico al 071 7249248-204-213 al fine di evitare assembramenti di persone ). Le domande possono, altresì, essere raccolte dalle Associazioni del Terzo Settore attive nel territorio ( come la Catitas  071 7231133), a ciò delegate dai richiedenti il beneficio. Chi è sprovvisto dei mezzi telematici può telefonare per avere le indicazioni alternative.
I numeri di telefono per le informazioni sono:
1. numero 071 7249246;__2. numero 071 7249254;__3. numero 071 7249208;__4. numero 071 7249257
Ricordo che i buoni spesa alimentari saranno erogati tenendo conto dell’ordine cronologico di arrivo della domanda, secondo le seguenti priorità:
1. nuclei familiari monoreddito, derivante da lavoro dipendente il cui datore di lavoro abbia richiesto ammissione al trattamento di sostegno al reddito a zero ore ai sensi del DL 18/2020; nuclei familiari che non siano titolari di alcun reddito e nuclei familiari monoreddito, derivante da attività autonoma il cui titolare abbia richiesto trattamento di sostegno al reddito ai sensi del DL 18/2020;
2. nuclei familiari monoreddito derivante da lavoro dipendente il cui datore di lavoro abbia richiesto ammissione al trattamento di sostegno al reddito ai sensi del DL 18/2020 a ridotto orario di lavoro;
3. nuclei familiari segnalati da soggetti del terzo settore non beneficiari di trattamenti pensionistici validi ai fini del reddito;
4. nuclei familiari in carico ai servizi sociali, anche beneficiari del reddito di cittadinanza, sulla base dei bisogni rilevati nell’ambito dell’analisi preliminare o del quadro di analisi da effettuarsi a cura dell’Assistente sociale di riferimento, con priorità per chi fruisce di un minore beneficio.
5. Soggetti privi di qualsiasi reddito e/o copertura assistenziale.

Per la consegna dei buoni spesa ai destinatari il Comune si avvarrà dei volontari della Croce Rossa comitato di Osimo e della Confraternita Misericordia di Osimo Stazione, autorizzati agli spostamenti.

I buoni saranno spendibili esclusivamente per l’acquisto di generi alimentari o di prima necessità, e saranno poi rimborsati, con bonifico, dal Comune agli esercizi commerciali convenzionati, per il loro valore nominale, a fronte della presentazione dei buoni stessi.

Allegati


 

***