Caduti osimani nella “Grande Guerra”

Caduti osimani nella GUERRA 1915-1918
***

 360 sono stati i giovani osimani che non fecero mai più ritorno dal fronte. Questo il sacrificio reso, dalla nostra città, alla  guerra 1915-1918. I loro nomi:
Accorroni Giuseppe,
Accorroni Serafino,
Acqua Roberto,
Acqua Terenzio,
Adorni Bruno,
Agostinelli Giulio,
Agostinelli Giuseppe,
Albanesi Enrico,
Andreoni Vittorio,
Andreucci Celestino,
Andreucci Cesare,
Antonelli Giovanni,
Antonucci Nazzareno,
Attili Cesare,
Attili Michele,
Badialetti Cesare,
Badiali Enrico,
Baffetti Mariano,
Baldoni Nazzareno,
Baleani Fiorenzi Lanfranco,
Baleani Luigi,
Barchetti Livio,
Barletta Nazzareno,
Bartoli Bartolo,
Bartolini Antonio,
Bertolucci Ruggero,
Battaglini Carlo,
Bellezza Luigi,
Benigni Armando,
Bersagi Luciano,
Bianchi Vincenzo,
Binci Basilio,
Binci Vittorio,
Biondini Antonio,
Biondini Basilio,
Bocci Mariano,
Bordi Giulio Cesare,
Borghi Vincenzo,
Borsini Luigi,
Brandoni Abele,
Brugè Luigi,
Binotti Lealdo,
Burini Giuseppe,
Buscarini Vincenzo,
Camerucci Igino,
Camilletti Nazzareno,
Canalini Giuseppe,
Canapa Arnaldo,
Cancellieri Serafino,
Cantucci Leopoldo,
Capogrosso Pietro,
Caporaletti Augusto,
Caporaletti Enrico,
Caporaletti Terenzio,
Caporalini Benedetto,
Caporalini Clemente,
Capotondo Raffaele,
Cappanera Giovanni,
Cappannari Ferdinando,
Cardellini Celeste,
Cardellini Serafino,
Carletti Enrico,
Carloni Luigi,
Carnevali Antonio,
Carnevali Oddo,
Caroti Clemente,
Carpera Celeste,
Castellani Celeste,
Catena Cesare,
Catena Enrico,
Catena Raffaele,
Cecconi Vincenzo,
Cervellini Bruno,
Cesaretti Amedeo,
Cesaretti Cesare,
Cesari Antonio,
Ciavattini Giuseppe,
Ciavattini Raffaele,
Cintioli Cesare,
Cipolletti Enrico,
Cittadini Enrico,
Cola Cesare,
Cola Luigi,
Conti Carlo,
Corazzieri Luigi,
Crostella Giuseppe,
Crucianelli Alfonso,
Curina Enrico,
Damiani Egidio,
Dolcini Vincenzo,
Domesi Antonio,
Donati Enrico,
Egidi Augusto,
Faggiani Enrico,
Faggiani Ermanno,
Faggiani Nazzareno,
Falasconi Cesare,
Fanesi Igino,
Figoli Gualtiero,
Filippucci Romeo,
Fiore Nazzareno,
Frampolli Francesco,
Francinella Massimo,
Freddi Eugenio,
Frontalini Alfredo,
Frontalini Luigi,
Fusconi Luigi,
Gabrielloni Giuliano,
Gaggiotti Amedeo,
Gaggiotti Giuseppe,
Galeazzi Luigi,
Gambini Agostino,
Gambini Giovanni,
Gambini Sante,
Gasparetti Giuseppe,
Gasperetti Serafino,
Gasparri Piermaria Giuseppe,
Gatti Cesare,
Gattini Giuseppe,
Gatto Cesare,
Gatto Giulio,
Gatto Luigi,
Gatto Giulio,
Gatto Giuseppe,
Gatto Nazzareno,
Gatto Raffaele,
Giaccaglia Tommaso,
Giacchè Guerrino,
Giacchetta Clemente,
Giacco Giuseppe,
Giaconi Giovanni,
Giaconi Luigi,
Giulietti Carlo,
Giuliodori Augusto,
Giuliodori Cesare,
Giuliodori Egidio,
Giuliodori Federico,
Giuliodori Ferruccio,
Giuliodori Giulio,
Giuliodori Settimio,
Giuliodori Luciano,
Giuliodori Mario,
Giuliodori Rodolfo,
Giuliodori Sisinio,
Glorio Giuseppe,
Glorio Emidio,
Governatori Nazzareno,
Graciotti Ubaldo,
Graciotti Valentino,
Graoli Cesare,
Graoli Luigi,
Gatti Nazzareno,
Guercio Luigi,
Guercio Nazzareno,
Ippoliti Giovanni,
Ippoliti Luigi,
Lanari Aurelio,
Lasca Cesare,
Lasca Giulio,
Latini Remo,
Lepori Pacifico,
Liberti Luigi,
Lillini Enrico,
Lillini Umberto,
Lisei Augusto,
Locatelli Giuseppe,
Loretani Vincenzo,
Lizzi Domenico,
Luconi Augusto,
Lumachini Amedeo,
Luna Giuseppe,
Maggi Giuseppe,
Maggiori Cesare,
Maggiori Enrico,
Magliani Emilio,
Magnoni Luigi,
Mengarelli Mario Achille,
Manuale Cesare,
Maraschio Ernesto,
Maraschio Enrico,
Maraschio Giuseppe,
Marchegiani Gaif,
Marchegiani Giuseppe,
Marchegiani Giovanni,
Marchetti Alessio,
Marchetti Cesare,
Marchetti Gaspare,
Marchetti Ilario,
Marianesi Federico,
Marconi Alfonso,
Marconi Bentivoglio,
Mariani Arduino,
Mariani Luigi,
Marincioni Clemente,
Marincioni Raniero,
Marinelli Enrico,
Marinelli Eugenio,
Marini Emilio,
Marini Cesare,
Marra Cesare,
Martini Luigi,
Marziani Giulio,
Marzioli Luigi,
Marzioni Costantino,
Marzocchini Giuseppe,
Marzocchini  Ignazio,
Massaccesi Alfredo,
Massaccesi Giulio,
Massaccesi Pietro,
Matassoli Giuseppe,
Mazzieri Antonio,
Mazzieri Giovanni,
Mengarelli Adolfo,
Mengarelli Giorgio,
Menghini Emiliano,
Mengoni Enrico,
Mengoni Savino,
Mercante pietro,
Mezzelani Giulio,
Mezzelani Marino,
Montapponi Enrico,
Morlacchi Filippo,
Moro Angelo,
Morresi Giulio,
Morroni  Bruno,
Morroni Rodolfo,
Mosca Giuseppe,
Moscoloni Natale,
Nicoletti Luigi,
Nicolini Nazzareno,
Orlandini Nazzareno,
Paccamicci Attilio,
Piergiacomi Filippo,
Pieri Domenico,
Pieroni Gabriele,
Pierucci Enrico,
Pietroni Francesco,
Pigliapoco Marino,
Pirani Giulio,
Pirani Francesco,
Pirani Sante,
Pirani Settimio,
Polenta Piero,
Polenta Umberto,
Polenta Enrico,
Polentone Nazzareno,
Polverini Giuseppe,
Pomi Luigi,
Possanzini Elio,
Possanzini Natale,
Principi Eugenio,
Principi Fortunato,
Principi Luigi,
Prosperi Eugenio,
Quattrini Enrico,
Raffaeli Angelo,
Raponi Augusto,
Re Antonio,
Riccio Freddo Clemente,
Ricciotti Natale,
Ristè Cesare,
Rocchetti Cesare,
Rocchetti Luigi,
Rocchetti Giulio,
Rossini Guido,
Rizzi Pacifico,
Sabbatinelli Angelo,
Sabbatinelli Luigi,
Sabbattini Alfonso,
Saltani Clemente,
Santicchia Cesare,
Santilli Cesare,
Santilli Nazzareno,
Santoni nello,
Saracchini Clemente,
Saracchini Giuseppe,
Saracini Rinaldo,
Sasso Antonio,
Sasso Giulio,
Sasso Francesco,
Sasso Giuseppe,
Saudelli Giulio,
Scansani Beniamino,
Scarponi Gaetano,
Schiavoni Nazzareno,
Serloni Giuseppe,
Serpilli Cesare,
Serrani Giuseppe,
Severini Antonio,
Sgardi Oberdan,
Simonetti Cesino,
Simonetti Clemente,
Simonetti Giuseppe,
Spinagrossa Goffredo,
Stacchiotti Marino,
Stacchiotti Pietro,
Staffolani Agostino,
Staffolani Giulio,
Staffolani Luigi,
Stecconi Giuseppe,
Storani Tommaso,
Strenghini Agostino,
Strenghini Branchesi Paolo,
Tappa Egidio,
Terrè Marino,
Testa Augusto,
Testadiferro Nazzareno,
Trillini Enrico,
Trillini Giuseppe,
Trillini Igino,
Trillini Ginesio,
Ulisse Giuseppe,
Vaccarini Albino,
Vaccarini Giuseppe,
Vaccarini Umberto,
Verdinelli Orfeo,
Vescovo Nazzareno,
Vica Nello Leopardo,
Vigiani Luigi,
Vigiani Umberto,
Vignoni Celeste,
Vignoni Cesare,
Volpe Clemente,
Volpe Giuseppe,
Zacconi Giovanni,
Zagaglia Enrico,
Zagaglia Giacomo,
Zagaglia Giulio,
Zagaglia Giuseppe,
Zannoli Gino,
Zoppi Bruno.

***
***
***

Annunci

28 luglio1914: quella ventata di morte che soffiò sull’Europa

guerraNon c’è nulla da celebrare oggi. La grande guerra, scoppiata il 28 luglio 1914, ha visto la morte di circa 10 milioni di persone fra soldati e civili e a molti di quelli che restituì vivi – quasi quattro anni dopo essere iniziata – lasciò ferite, menomazioni a vita, sofferenze e lutti.
Non c’è nulla da festeggiare oggi perchè la Grande Guerra è stata una lezione di violenza all’umanità.
Per il nostro Paese una ventata di morte scesa dalle Alpi e arrivata a soffiare anche tra le vie tranquille  e le campagne della nostra città.
355  i giovani osimani che non fecero più ritorno dai monti dove s’era  combattuta la guerra, giovani forse marciti nelle trincee fangose o vittime dell’insipienza di alcuni nostri generali e comunque vittime delle atrocità che la guerra porta sempre con se.
Non c’è nulla da celebrare oggi ma non dobbiamo mai dimenticare quanto è successo 100 anni fa per dare ancor più valore ad uno dei principi portanti della nostra Carta Costituzionale: il ripudio della guerra.

Dediacato a:
Accorroni Giuseppe, Accorroni Serafino, Acqua Roberto, Acqua Terenzio, Adorni Bruno, Agostinelli Giulio, Agostinelli Giuseppe, Albanesi Enrico,Andreoni Vittorio, Andreucci Celestino, Andreucci Cesare, Antonelli Giovanni, Antonucci Nazzareno, Attili Cesare, Attili Michele, Badialetti Cesare, Badiali Enrico, Baffetti Mariano, Baldoni Nazzareno, Baleani Fiorenzi Lanfranco, Baleani Luigi, Barchetti Livio, Barletta Nazzareno, Bartoli Bartolo, Bartolini Antonio,Bertolucci Ruggero, Battaglini Carlo, Bellezza Luigi, Benigni Armando,Bersagi Luciano, Bianchi Vincenzo, Binci Basilio, Binci Vittorio, Biondini Antonio, Biondini Basilio, Bocci Mariano, Bordi Giulio Cesare, Borghi Vincenzo, Borsini Luigi, Branchesi Paolo, Brandoni Abele, Brugè Luigi, Binotti Lealdo, Burini Giuseppe, Buscarini Vincenzo, Camerucci Igino, Camilletti Nazzareno, Canalini Giuseppe, Canapa Arnaldo, Cancellieri Serafino, Cantucci Leopoldo, Capogrosso Pietro, Caporaletti Augusto, Caporaletti Enrico, Caporaletti Terenzio, Caporalini Benedetto,Caporalini Clemente, Capotondo Raffaele, Cappanera Giovanni,Cappannari Ferdinando, Cardellini Celeste, Cardellini Serafino, Carletti Enrico, Carloni Luigi, Carnevali Antonio, Carnevali Oddo, Caroti Clemente, Carpera Celeste, Castellani Celeste, Catena Cesare, Catena Enrico, Catena Raffaele,Cecconi Vincenzo, Cervellini Bruno, Cesaretti Amedeo, Cesaretti Cesare,Cesari Antonio, Ciavattini Giuseppe, Ciavattini Raffaele, Cintioli Cesare, Cipolletti Enrico, Cittadini Enrico, Cola Cesare, Cola Luigi, Conti Carlo, Corazzieri Luigi, Crostella Giuseppe, Crucianelli Alfonso, Curina Enrico,Damiani Egidio, Dolcini Vincenzo, Domesi Antonio, Donati Enrico, Egidi Augusto, Faggiani Enrico, Faggiani Ermanno, Faggiani Nazzareno, Falasconi Cesare,Fanesi Igino, Figoli Gualtiero, Filippucci Romeo, Fiore Nazzareno,Frampolli Francesco, Francinella Massimo, Freddi Eugenio, Frontalini Alfredo, Frontalini Luigi, Fusconi Luigi, Gabrielloni Giuliano, Gaggiotti Amedeo,Gaggiotti Giuseppe, Galeazzi Luigi, Gambini Agostino, Gambini Giovanni,Gambini Sante, Gasparetti Giuseppe, Gasperetti Serafino,Gasparri Piermaria Giuseppe, Gatti Cesare, Gattini Giuseppe, Gatto Cesare,Gatto Giulio, Gatto Luigi, Gatto Giulio, Gatto Giuseppe, Gatto Nazzareno,Gatto Raffaele, Giaccaglia Tommaso, Giacchè Guerrino, Giacchetta Clemente, Giacco Giuseppe, Giaconi Giovanni, Giaconi Luigi, Giulietti Carlo,Giuliodori Augusto, Giuliodori Cesare, Giuliodori Egidio, Giuliodori Federico, Giuliodori Ferruccio, Giuliodori Giulio, Giuliodori Settimio, Giuliodori Luciano, Giuliodori Mario, Giuliodori Rodolfo, Giuliodori Sisinio, Glorio Giuseppe,Glorio Emidio, Governatori Nazzareno, Graciotti Ubaldo, Graciotti Valentino,Graoli Cesare, Graoli Luigi, Gatti Nazzareno, Guercio Luigi, Guercio Nazzareno, Ippoliti Giovanni, Ippoliti Luigi, Lanari Aurelio, Lasca Cesare, Lasca Giulio, Latini Remo, Lepori Pacifico, Liberti Luigi, Lillini Enrico, Lillini Umberto, Lisei Augusto, Locatelli Giuseppe, Loretani Vincenzo, Lizzi Domenico,Luconi Augusto, Lumachini Amedeo, Luna Giuseppe, Maggi Giuseppe,Maggiori Cesare, Maggiori Enrico, Magliani Emilio, Magnoni Luigi, Mengarelli Mario Achille, Manuale Cesare, Maraschio Ernesto, Maraschio Enrico, Maraschio Giuseppe, Marchegiani Gaif, Marchegiani Giuseppe,Marchegiani Giovanni, Marchetti Alessio, Marchetti Cesare, Marchetti Gaspare, Marchetti Ilario, Marianesi Federico, Marconi Alfonso, Marconi Bentivoglio, Mariani Arduino, Mariani Luigi, Marincioni Clemente, Marincioni Raniero,Marinelli Enrico, Marinelli Eugenio, Marini Emilio, Marini Cesare, Marra Cesare, Martini Luigi, Marziani Giulio, Marzioli Luigi, Marzioni Costantino,Marzocchini Giuseppe, Marzocchini Ignazio, Massaccesi Alfredo, Massaccesi Giulio, Massaccesi Pietro, Matassoli Giuseppe, Mazzieri Antonio, Mazzieri Giovanni, Mengarelli Adolfo, Mengarelli Giorgio, Menghini Emiliano, Mengoni Enrico, Mengoni Savino, Mercante Pietro, Mezzelani Giulio, Mezzelani Marino, Montapponi Enrico, Morlacchi Filippo, Moro Angelo, Morresi Giulio,Morroni Bruno, Morroni Rodolfo, Mosca Giuseppe, Moscoloni Natale,Nicoletti Luigi, Nicolini Nazzareno, Orlandini Nazzareno, Paccamicci Attilio,
Pacini Giovanni, Pacini Nazzareno, Pagliarecci Luigi, Palazzesi Luigi, Palleri Aldo, Paolella Nazzareno, Paoletti Enrico, Paoletti Pasquale, Paolinini Cesare,Paolini Enrico, Paolini Gualtiero, Paolini Luigi, Paolucci Giovanni,Papparelli Guerrino, Pavoni Giovanni, Pennacchioni Federico, Pesaresi Giuseppe, Pesaresi Pietro, Pettinari Enrico, Pettinari Giuseppe, Pianaroli Luigi,Pierantoni Rinaldo, Pierelli Pacifico, Piergiacomi Filippo, Pieri Domenico,Pieroni Gabriele, Pierucci Enrico, Pietroni Francesco, Pigliapoco Marino,Pirani Giulio, Pirani Francesco, Pirani Sante, Pirani Settimio, Polenta Piero,Polenta Umberto, Polenta Enrico, Polentone Nazzareno, Polverini Giuseppe,Pomi Luigi, Possanzini Elio, Possanzini Natale, Principi Eugenio, Principi Fortunato, Principi Luigi, Prosperi Eugenio, Quattrini Enrico, Raffaeli Angelo, Raponi Augusto, Re Antonio, Riccio Freddo Clemente, Ricciotti Natale, Ristè Cesare,Rocchetti Cesare, Rocchetti Luigi, Rocchetti Giulio, Rossini Guido, Rizzi Pacifico, Sabbatinelli Angelo, Sabbatinelli Luigi, Sabbattini Alfonso, Saltani Clemente, Santicchia Cesare, Santilli Cesare, Santilli Nazzareno, Santoni Nello,Saracchini Clemente, Saracchini Giuseppe, Saracini Rinaldo, Sasso Antonio,Sasso Giulio, Sasso Francesco, Sasso Giuseppe, Saudelli Giulio, Scansani Beniamino, Scarponi Gaetano, Schiavoni Nazzareno, Serloni Giuseppe, Serpilli Cesare, Serrani Giuseppe, Severini Antonio, Sgardi Oberdan, Simonetti Cesino, Simonetti Clemente,Simonetti Giuseppe, Spinagrossa Goffredo, Stacchiotti Marino, Stacchiotti Pietro, Staffolani Agostino, Staffolani Giulio, Staffolani Luigi, Stecconi Giuseppe,Storani Tommaso, Strenghini Agostino, Strenghini Branchesi Paolo, Tappa Egidio, Terrè Marino, Testa Augusto, Testadiferro Nazzareno, Trillini Enrico, Trillini Giuseppe, Trillini Igino, Trillini Ginesio, Ulisse Giuseppe, Vaccarini Albino, Vaccarini Giuseppe, Vaccarini Umberto, Verdinelli Orfeo, Vescovo Nazzareno,
Vica Nello Leopardo, Vigiani Luigi, Vigiani Umberto, Vignoni Celeste,Vignoni Cesare, Volpe Clemente, Volpe Giuseppe, Zacconi Giovanni,Zagaglia Enrico, Zagaglia Giacomo, Zagaglia Giulio, Zagaglia Giuseppe, Zannoli Gino, Zoppi Bruno.
IMG_2203A ricordo del sacrificio di questi giovani osimani caduti nella Guerra 1914-18, della sofferenza patita dalle loro famiglie, per quanti ritornarono feriti e menomati. Che il loro ricordo ci consenta di apprezzare e fortificare, oggi, il valore della pace e del dialogo tra culture per la soluzione di ogni conflitto.
Paola

articoli collegati:
4 novembre 1918, 95° anniversario della battaglia di Vittorio Veneto;
Parco della rimembranza: l’indifferenza uccide la memoria e il futuro.

Concorso ASTEA: 253 le domande per partecipare al concorso per selezionatori dei rifiuti, 243 i NON AMMESSI alle prove.

lavoro 6594Presentate 253 domande per partecipare ad un avviso di selezione pubblica di Astea spa per la formazione di una graduatoria di riferimento per eventuali assunzioni a tempo indeterminato e determinato a tempo pieno o parziale di operatori addetti alla selezione dei rifiuti solidi urbani  non pericolosi provenienti da raccolte differenziate, livello I° del Ccnl Federambiente.
Duecentocinquantatre le persone che hanno risposto all’avviso pubblico dell’Astea per addetti selezionatori dei rifiuti solidi provenienti dalla raccolta differenziata. Un bando nel quale non venivano neanche precisati i posti, il bando si rivolgeva “ …ad eventuali assunzioni a tempo indeterminato e determinato”.
Il lavoro invece era ben specificato “ selezionatori dei rifiuti solidi non pericolosi provenienti dalla raccolta differenziata, mansione alla quale viene attribuito il livello più basso del contratto nazionale della Federambiente ”.
Un lavoro con una qualifica molto bassa e per una mansione molto semplice che consiste nel mettere le mani nei nostri quotidiani rifiuti per selezionare oggetti e/o  materiale che abbiamo erroneamente messo fra i sacchi dell’indifferenziata.

Si ricorderà la polemica che fece seguito alle affermazioni del precedente ministro Fornero che accusò i giovani italiani di essere “schizzinosi” sul lavoro da fare per non accettare, a volte, lavori umili. Credo che da Osimo arrivi la smentita all’ ex ministra e, sebbene nell’elenco delle 253 domande pervenute ad Astea non compaiano altro che i nominativi, ritengo che fra quei nomi ci siano persone diplomate e magari anche laureate. Altro che choosy !!!

Ma ritorniamo al concorso indetto dalla Astea spa, partecipata del Comune di Osimo, un avviso di pubblica selezione che ha attirato l’attenzione di parecchie persone. Dai dati in mio possesso ricavabili dal sito internet Astea spa, parliamo di almeno 253 domande presentate.
Ma attenzione, nel bando, fra i requisiti minimi di ammissione, è stata posta una “clausetta”, forse sottovalutata dai più, che di fatto ha escluso la quasi totalità dei partecipanti: esperienza documentabile nella mansione di operatore addetto alla selezione dei rifiuti non pericolosi c/o impianto di cernita di almeno 12 mesi.

Questo requisito, come mi è stato riferito da alcuni partecipanti, è stato motivo di esclusione di 243 domande su 253. Vale dire che il 96 % di chi ha inoltrato domanda – sperando di trovare un posto, una possibilità di reddito rendendosi disponibile a “sporcarsi le mani” per un lavoro estremamente umile, – si è visto recapitare la comunicazione di NON AMMISSIONE alle successive prove pratiche previste dal bando.
Possibile che tutte queste persone non abbiano letto correttamente il bando ?
E’ mai possibile, inoltre,  che per essere presi in considerazione per una, “ …eventuale graduatoria di assunzione a tempo determinato”, per ricoprire una mansione semplice per la quale, oltretutto, non viene richiesto alcun titolo di studio, occorra avere 12 mesi di esperienza documentabile ?
Ma che professionalità è mai quella richiesta di “operatore selezionatore in un impianto di cernita” livello I° del CCNL Federambiente ?
A riguardo ecco cosa prevede il contratto nazionale sulle mansioni attribuibili al lavoratori del I° livello retributivo : “…eseguono operazioni semplici le quali non richiedono conoscenze professionali ma un periodo minimo di pratica, anche utilizzando strumenti e macchinari a motore nonché veicoli per la guida dei quali è richiesto il possesso della patente di categoria “A”.. “ ( capitolo IV art.15 del CCNL Federambiente ).

Vi siete mai imbattuti in concorsi per “commessi e/o uscieri e/o guardarobieri e/o lavapiatti” ove si richiede a pena di esclusione di avere acquisito comprovabile professionalità per 12 mesi per tali specifiche mansioni ?
Neanche agli esami di ammissione ai corsi di Medicina ci sono state queste percentuali di esclusi: il 96% delle domande.

So personalmente, inoltre, quanto sia stato avvilente per chi ha partecipato con tanta speranza a questo avviso dell’Astea, vedersi rispondere NON AMMESSO.
Dire NON AMMESSO a un giovane laureato o ad un padre di famiglia diplomato e con importanti professionalità acquisite, che vive a causa di questo periodo di crisi, il dramma della disoccupazione, della perdita del posto di lavoro e/o della mobilità, vuol dire negare ogni minima speranza: significa sbattere la porta in faccia a chi vive in estrema difficoltà.
Quanto è successo è grave , e il Comune di Osimo – quale socio maggioritario di Astea -, nella persona dei suoi attuali amministratori ne è pienamente coinvolto.
Ha mortificato la speranza di 246 persone, di poter essere incluse in una graduatoria per eventuali assunzioni per un posto tanto umile, quanto importante: un posto forse da 800-900 euro mensili, oro colato di questi tempi.
C’è da chiedersi, e saranno le domande che porrò all’Amministrazione comunale con una interrogazione consiliare, gli unici nominativi ammessi dove hanno conseguito per almeno 12 mesi la professionalità richiesta?. Forse l’hanno conseguita all’interno dell’impianto di cernita dell’ Astea spa ? e se così fosse in che modo coloro che hanno maturato i 12 mesi erano stati selezionati inizialmente ?. Perchè le domande per un avviso di selezione pubblica dell’Astea spa, azienda  controllata dal Comune di Osimo, devono pervenire  ad “Ali Agenzia per il lavoro spa” ? Quale il ruolo svolto da questa agenzia all’ interno di Astea spa ?

Penso che in un avviso di selezione pubblica il fatto di possedere esperienza possa essere riconosciuta, per chi la possiede, come valore da tradurre in eventuale punteggio di merito ma non può rappresentare criterio di selezione per essere esclusi da una graduatoria per assunzioni a tempo determinato e/o a tempo indeterminato.
La pratica al lavoro si acquisisce lavorando, non si può negare a nessuno la possibilità o la speranza di poter lavorare, non può esistere il “NON AMMESSO preventivo”, tanto meno nelle modalità di comportamento gestionale  di una azienda a maggioranza pubblica che ha l’obbligo di perseguire finalità di “democraticità e trasparenza”.

Tutta la mia personale solidarietà ai lavoratori esclusi da questo bando, con l’invito a non arrendersi.
Paola

4 novembre 1918, 95° anniversario della battaglia di Vittorio Veneto

4 novembre 1918Il 4 novembre 1918 terminava la prima guerra mondiale. Con l’entrata delle truppe italiane vittoriose a Trento e Trieste, dopo quasi tre anni e mezzo di combattimenti, si concludeva quella che allora venne definita la “Grande Guerra” e si completava il processo di unificazione nazionale. Tre anni dopo, il 4 novembre 1921, l’Italia si stringeva attorno alla figura del “Milite ignoto”, un soldato senza nome per quella che rappresentò la prima forma di elaborazione del lutto personale e collettivo e, soprattutto, un simbolo di identità collettiva e di unione. Ecco perché il 4 novembre si celebra il Giorno dell’Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate. 

La “Grande Guerra”  vide  650.000 caduti,  947.000 feriti e  600.000 dispersi. 

Di fronte a tanta morte e dolore credo che   la ricorrenza ci debba far riflettere privilegiando, i temi della pace, della concordia tra i popoli e della brutalità della guerra.
Il ricordo più intimo va a  nonno Marino, che dalla guerra tornò a casa invalido, lasciando sul fronte  una gamba. Se molti ritornarono dal fronte con mutilazioni varie,  360 giovani osimani non fecero mai più ritorno, questo il sacrificio reso, dalla nostra città, alla  guerra 1915-1918:
Accorroni Giuseppe, Accorroni Serafino, Acqua Roberto, Acqua Terenzio, Adorni Bruno, Agostinelli Giulio, Agostinelli Giuseppe, Albanesi Enrico, Andreoni Vittorio, Andreucci Celestino, Andreucci Cesare, Antonelli Giovanni, Antonucci Nazzareno, Attili Cesare, Attili Michele, Badialetti Cesare, Badiali Enrico, Baffetti Mariano, Baldoni Nazzareno, Baleani Fiorenzi Lanfranco, Baleani Luigi, Barchetti Livio, Barletta Nazzareno, Bartoli Bartolo, Bartolini Antonio, Bertolucci Ruggero, Battaglini Carlo, Bellezza Luigi, Benigni Armando, Bersagi Luciano, Bianchi Vincenzo, Binci Basilio, Binci Vittorio, Biondini Antonio, Biondini Basilio, Bocci Mariano, Bordi Giulio Cesare, Borghi Vincenzo, Borsini Luigi, Brandoni Abele, Brugè LUigi, Binotti Lealdo, Burini Giuseppe, Buscarini Vincenzo, Camerucci Igino, Camilletti Nazzareno, Canalini Giuseppe, Canapa Arnaldo, Cancellieri Serafino, Cantucci Leopoldo, Capogrosso Pietro, Caporaletti Augusto, Caporaletti Enrico, Caporaletti Terenzio, Caporalini Benedetto, Caporalini Clemente, Capotondo Raffaele, Cappanera Giovanni, Cappannari Ferdinando, Cardellini Celeste, Cardellini Serafino, Carletti Enrico, Carloni Luigi, Carnevali Antonio, Carnevali Oddo, Caroti Clemente, Carpera Celeste, Castellani Celeste, Catena Cesare, Catena Enrico, Catena Raffaele, Cecconi Vincenzo, Cervellini Bruno, Cesaretti Amedeo, Cesaretti Cesare, Cesari Antonio, Ciavattini Giuseppe, Ciavattini Raffaele, Cintioli Cesare, Cipolletti Enrico, Cittadini Enrico, Cola Cesare, Cola Luigi, Conti Carlo, Corazzieri Luigi, Crostella Giuseppe, Crucianelli Alfonso, Curina Enrico, Damiani Egidio, Dolcini Vincenzo, Domesi Antonio, Donati Enrico, Egidi Augusto, Faggiani Enrico, Faggiani Ermanno, Faggiani Nazzareno, Falasconi Cesare, Fanesi Igino, Figoli Gualtiero, Filippucci Romeo, Fiore Nazzareno, Frampolli Francesco, Francinella Massimo, Freddi Eugenio, Frontalini Alfredo, Frontalini Luigi, Fusconi Luigi, Gabrielloni Giuliano, Gaggiotti Amedeo, Gaggiotti Giuseppe, Galeazzi Luigi, Gambini Agostino, Gambini Giovanni, Gambini Sante, Gasparetti Giuseppe, Gasperetti Serafino, Gasparri Piermaria Giuseppe, Gatti Cesare, Gattini Giuseppe, Gatto Cesare, Gatto Giulio, Gatto Luigi, Gatto Giulio, Gatto Giuseppe, Gatto Nazzareno, Gatto Raffaele, Giaccaglia Tommaso, Giacchè Guerrino, Giacchetta Clemente, Giacco Giuseppe, Giaconi Giovanni, Giaconi Luigi, Giulietti Carlo, Giuliodori Augusto, Giuliodori Cesare, Giuliodori Egidio, Giuliodori Federico, Giuliodori Ferruccio, Giuliodori Giulio, Giuliodori Settimio, Giuliodori Luciano, Giuliodori Mario, Giuliodori Rodolfo, Giuliodori Sisinio, Glorio Giuseppe, Glorio Emidio, Governatori Nazzareno, Graciotti Ubaldo, Graciotti Valentino, Graoli Cesare, Graoli Luigi, Gatti Nazzareno, Guercio Luigi, Guercio Nazzareno, Ippoliti Giovanni, Ippoliti Luigi, Lanari Aurelio, Lasca Cesare, Lasca Giulio, Latini Remo, Lepori Pacifico, Liberti Luigi, Lillini Enrico, Lillini Umberto, Lisei Augusto, locatelli Giuseppe, Loretani Vincenzo, Lizzi Domenico, Luconi Augusto, Lumachini Amedeo, Luna Giuseppe, Maggi Giuseppe, Maggiori Cesare, Maggiori Enrico, Magliani Emilio, Magnoni Luigi, Mengarelli Mario Achille, Manuale Cesare, Maraschio Ernesto, Maraschio Enrico, Maraschio Giuseppe, Marchegiani Gaif, Marchegiani Giuseppe, Marchegiani Giovanni, Marchetti Alessio, Marchetti Cesare, Marchetti Gaspare, Marchetti Ilario, Marianesi Federico, Marconi Alfonso, Marconi Bentivoglio, Mariani Arduino, Mariani Luigi, Marincioni Clemente, Marincioni Raniero, Marinelli Enrico, Marinelli Eugenio, Marini Emilio, Marini Cesare, Marra Cesare, Martini Luigi, Marziani Giulio, Marzioli Luigi, Marzioni Costantino, Marzocchini Giuseppe, Marzocchini  Ignazio, Massaccesi Alfredo, Massaccesi Giulio, Massaccesi Pietro, Matassoli Giuseppe, Mazzieri Antonio, Mazzieri Giovanni, Mengarelli Adolfo, Mengarelli Giorgio, Menghini Emiliano, Mengoni Enrico, Mengoni Savino, Mercante pietro, Mezzelani Giulio, Mezzelani Marino, Montapponi Enrico, Morlacchi Filippo, Moro Angelo, Morresi Giulio, Morroni  Bruno, Morroni Rodolfo, Mosca Giuseppe, Moscoloni Natale, Nicoletti Luigi, Nicolini Nazzareno, Orlandini Nazzareno, Paccamicci Attilio, Piergiacomi Filippo, Pieri Domenico, Pieroni Gabriele, Pierucci Enrico, Pietroni Francesco, Pigliapoco Marino, Pirani Giulio, Pirani Francesco, Pirani Sante, Pirani Settimio, Polenta Piero, Polenta Umberto, Polenta Enrico Polentone Nazzareno, Polverini Giuseppe, Pomi Luigi, Possanzini Elio, Possanzini Natale, Principi Eugenio, Principi Fortunato, Principi Luigi, Prosperi Eugenio, Quattrini Enrico, Raffaeli Angelo, Taponi Augusto, Re Antonio, Riccio Freddo Clemente, Ricciotti Natale, Ristè Cesare, Rocchetti Cesare, Rocchetti Luigi, Rocchetti Giulio, Rossini Guido, Rizzi Pacifico, Sabbatinelli Angelo, Sabbatinelli Luigi, Sabbattini Alfonso, Saltani Clemente, Santicchia Cesare, Santilli Cesare, Santilli Nazzareno, Santoni nello, Saracchini Clemente, Saracchini Giuseppe, Saracini Rinaldo, Sasso Antonio, Sasso Giulio, Sasso Francesco, Sasso Giuseppe, Saudelli Giulio, Scansani Beniamino, Scarponi Gaetano, Schiavoni Nazzareno, Serloni Giuseppe, Serpilli Cesare, Serrani Giuseppe, Severini Antonio, Sgardi Oberdan, Simonetti Cesino, Simonetti Clemente, Simonetti Giuseppe, Spinagrossa Goffredo, Stacchiotti Marino, Stacchiotti Pietro, Staffolani Agostino, Staffolani Giulio, Staffolani Luigi, Stecconi Giuseppe, Storani Tommaso, Strenghini Agostino, Strenghini Branchesi paolo, Tappa Egidio, Terrè Marino, Testa Augusto, Testadiferro Nazzareno, Trillini Enrico, Trillini Giuseppe, Trillini Igino, Trillini Ginesio, Ulisse Giuseppe, Vaccarini Albino, Vaccarini Giuseppe, Vaccarini Umberto, Verdinelli orfeo, Vescovo Nazzareno, Vica Nello Leopardo, Vigiani Luigi, Vigiani Umberto, Vignoni Celeste, Vignoni Cesare, Volpe Clemente, Volpe Giuseppe, Zecconi Giovanni, Zagaglia Enrico, Zagaglia Giacomo, Zagaglia Giulio, Zagaglia Giuseppe, Zannoli Gino, Zoppi Bruno.

IMG_2203

Monumento ai Caduti di Piazza Nuova, opera dello scultore osimano Giuseppe Martini

Questa  ricorrenza densa di significati, deve rinnovare in tutti noi  l’ammirazione e la gratitudine, verso i caduti di tutte le guerre. Il ricordo del sacrificio di  questi giovani concittadini ci consente di apprezzare, oggi, il valore della pace e del dialogo tra culture per la soluzione di ogni conflitto.
Paola

Particolare del  monumento ai Caduti: la  madre con il bambino

Particolare del monumento ai Caduti di Piazza Nuova: madre con bambino