Una vita per la Scuola e per la sua comunità: grazie prof.ssa Flora

***
A nome personale e per conto dell’Amministrazione Comunale intendo esprimere profondo cordoglio per la scomparsa della prof.ssa Giri Flora.

La prof.ssa Giri, per 34 anni ha insegnato alla Caio Giulio Cesare, dove ha trasmesso amore per la letteratura, per il latino, storia e geografia  ed educato   ai valori dell’umanesimo, a generazioni di studenti osimani. È stata una ‘ragazza del 2 giugno’.
Poche persone hanno attraversato con immutata eleganza quasi un secolo. Una di queste è stata Flora Giri, insegnante di Osimo, scomparsa ieri (8 luglio) all’età di 97 anni, appena da pochi giorni compiuti.

Flora, non ha mai smesso di insegnare,  perché non ha mai perso la curiosità di imparare, la gioia della conoscenza, il piacere della lettura e, soprattutto, della relazione con l’altro. Consapevole sempre che nessun sapere potesse essere donato davvero senza che ci si innamorasse un po’.
Osimo perde oggi una donna di pensiero, impegnata anche sul piano civile. Nelle elezioni amministrative del 1965, non cercando approdi su lidi comodi e facili, come poteva essere la Democrazia Cristiana dell’epoca, scelse di candidarsi con un partito minoritario, che si rifaceva ai valori della Costituzione e che vedeva in Saragat il suo politico più rappresentativo: il PSDI.
Erano quelli tempi non facili per le donne in politica,  basti pensare che dei 163 candidati al Civico Consesso  solo 5 sono state le donne che si sono presentate alla competizione elettorale e solo  due di  loro sono riuscite ad essere elette: Agostinelli Maria in Castellani eletta nella lista della DC e poi nominata Assessore e Flora Giri che ottenne 88 preferenze e risultò l’unica eletta in Consiglio Comunale della sua lista ed anche l’unica rappresentante femminile in “Sala Gialla” per i cinque  anni del mandato amministrativo.
Un mandato amministrativo come consigliere comunale, quello 1965 – 1970, che ha visto sindaco l’avv. Vincenzo Acqua e che la prof.ssa Giri ha interpretato sempre con grande passione, rispetto ed impegno nelle  file della minoranza avendo sempre attenzione in primo luogo al bene della propria comunità.
Rieletta nel mandato 1970 -1975 (sindaco Paolo POLENTA) risultò sempre la più votata della lista ma  per motivi familiari, alla prima seduta del Consiglio comunale rassegnò le dimissioni.
Come persona e donna libera, la prof.ssa Flora GIRI ha vissuto la responsabilità politica come momento “alto” di impegno civile verso la propria città, portando nel civico consesso osimano la sua visione, i suoi principi, il suo stile.

Queste poche righe vogliono rappresentare un  riconoscimento sincero quindi per questa “Donna” e “Insegnante” per Sua presenza e per il Suo contributo offerto in questi anni alla vita istituzionale e sociale della Città, con generosità, dedizione e spirito di servizio autentico.

Sono vicina alla famiglia, alle nipoti Sara ed Alessandra  per la perdita della loro cara zia, una cittadina che con grande generosità non ha esitato a mettere a disposizione di tutti il suo grande talento e il suo senso civico.


Paola Andreoni, vice Sindaco di Osimo

***
Articoli correlati:
Nel 1965 entra nel civico consesso osimano la sig,ra Flora GIRI, eletta nelle liste del PSDI di Paola Andreoni  23 maggio 2015

***

#IncontriMusicalialChiostro2020🟨 ed è una grande bellezza

***
Dopo tanti mesi difficili finalmente si sente la musica per le vie di Osimo. Al Chiostro di San Francesco continuano le serate proposte dall’Assessore Mauro Pellegrini  #IncontriMusicalialChiostro2020🟨, ed è una grande bellezza.

***
***
***
***
***
***
***
***

***

Riapre il Centro Diurno FonteMagna di Osimo

Il Sindaco Simone Pugnaloni e l’Assessre ai servizi sociali Paola Andreoni sono felici di comunicare che in mattinata é giunta la comunicazione da parte dell’ AV2 circa il parere sulla riapertura del Centro Diurno Fontemagna dell’ ISP AV2 .
Una notizia che da tempo, insieme alle famiglie, si aspettava. Infatti dal momento in cui sono uscite le linee guida , l’azienda Asso in collaborazione con l’amministrazione comunale si é subito attivata per predisporre il progetto di riapertura e la necessaria documentazione. Si era in attesa di ricevere la comunicazione con parere favorevole dell’AV2.
Domani ci arriverà l’ultima comunicazione da parte dell’ AV2 ( Ufficio Amministrativo) con la quale potremo riattivare – finalmente – il CSER Disabili Fontemagna con la nuova organizzazione ai sensi della DGRM 600/2020.
La Azienda Speciale ASSO, in qualità di Ente Gestore dovrà prendere immediati contatti con la Responsabile dell’ ADI Osimo Area Vasta 2 , per la pianificazione dei tamponi che dovranno fare sia gli operatori che gli ospiti 72 ore prima del giorno fissato per la riapertura. Tamponi che saranno ripetuti ogni mese.
Dopo il lungo periodo obbligato di chiusura, le famiglie hanno dovuto affrontare momenti non semplici. Siamo sempre stati vicini alle famiglie comprendendo le loro problematiche. L’Amministrazione comunale ha sempre monitorato la situazione e sollecitato chi di competenza a procedere celermente. Ora finalmente i ragazzi potranno riprendere le loro attività educative, ludiche  e riabilitative in sicurezza.

Paola Andreoni Assessore ai Servizi Sociali di Osimo

***

8 Luglio del 1978 , Sandro Pertini viene eletto Presidente della Repubblica, il nostro AMATO PRESIDENTE.

***
8 Luglio del 1978 , Sandro Pertini viene eletto Presidente della Repubblica, il nostro AMATO PRESIDENTE.

Un giorno stupendo per il nostro Paese e la nostra democrazia, uno dei più  grandi Presidenti della Repubblica Italiana


Grande immenso Presidente!!!
Paola

***

Furti ai cimiteri: un gesto rischioso, ignobile e vile.

***
Da tempo giungono segnalazioni all’Amministrazione Comunale ed alla Polizia Locale in merito a reiterati furti di fiori e piccoli danneggiamenti delle lapidi nei cimiteri cittadini.
Gesti odiosi che feriscono ulteriormente chi si reca in visita ai defunti portando un fiore sulla loro lapide, per un gesto  che ricorda a se stessi, il bene che si è voluto ad una persona, riconfermare quel legame che neppure la morte, può slegare.

E’ bene che chi si rende protagonista di tali vili atti sappia bene a cosa va incontro, dovrà rispondere dei reati di “furto aggravato su cose esposte alla pubblica fede“ e “vilipendio di tombe”, reati per i quali le pene sono particolarmente severe.

Inoltre chi si macchia di tali reati commette anche qualcosa di più ben grave e partiamo di sentimenti e valori. Va a riaprire il dolore di una perdita e ferire l’innocenza di quanti mettendo  un fiore su una tomba, vogliono offrire un gesto d’amore, come dare una carezza, a ciò che rimane di un  loro affetto: un pezzo di marmo con scritto su il nome più bello, e che si vorrebbe adornare dei fiori più belli.
Paola

 

***

Grazie Maestro

Con la musica di Ennio Morricone.
Grazie Maestro.
***

 

***

Una vergogna inaccettabile ieri ed anche oggi

***
I giornali riportano di Migranti alla deriva
, davanti agli scogli maltesi ma anche al largo dei nostri porti. La nave Ocean Viking, con 180 migranti, da tre giorni chiede un porto sicuro al largo della Sicilia. Sull’imbarcazione nel giro di 24 ore ci sono stati sei tentativi di suicidio e un team medico italiano è salito per assistere i profughi.

E’ cambiato il Governo ma continuiamo ad avere relazioni e a finanziare  un rapporto di collaborazione con un paese, la Libia, nella quale i migranti vengono torturati e abusati nei campi di detenzione

E’ cambiato il Governo ma le nostre autorità così come quelle del governo maltese, continuano  a non dare risposte alle navi delle Ong, (le uniche che presiedono il tratto di mare per provare  a salvare dalla morte quanti scappano  dall’inferno cercando disperati di attraversare il Mediterraneo) che chiedono un “porto sicuro” nel quale trovare salvezza.

E’ cambiato il Governo ma ancora non abbiamo avuto il coraggio di cambiare le scandalose leggi sulla sicurezza approvate da Salvini.

E’ cambiato il Governo, prima c’era la Lega, oggi ci siamo noi ma continuiamo a tenere persone stremate da giorni per mare.

Sono veramente indignata e delusa, non è questa la politica del PD e della sinistra, le risposte di giustizia e di umanità che abbiamo sempre evocato ed auspicato.
Paola

***

Osimo, contributo affitto: requisiti e come richiederlo

***
La Regione Marche ha in questi giorni adottato, tra le misure straordinarie legate all’emergenza Covid-19, un intervento per il sostegno al pagamento degli affitti stanziando 4.045.000 di Euro.

Un intervento straordinario della nostra Regione, che avevamo con altri comuni sollecitato,  a sostegno delle famiglie in difficoltà che pagano l’affitto. Ora sono arrivate le risorse ed è uscito il bando. Sarà cura del Comune dare la massima  diffusione affinchè tutti i cittadini osimani ne vengano a conoscenza e possano farne richiesta se in possesso dei requisiti previsti.

📣 Hanno titolo a richiedere il contributo straordinario previsto da questa misura i soggetti in possesso di:

📌Residenza anagrafica – o domicilio nel caso di studenti fuori sede, sia regionali che extra regionali – nell’unità immobiliare per la quale viene richiesto il contributo;
📌Titolarità di un contratto di locazione in corso di validità, regolarmente registrato, riferito all’unità immobiliare di residenza anagrafica ovvero di domicilio per gli studenti fuori sede, non classificata nelle categorie catastali A1, A8, A9;
📌Reddito del nucleo familiare calcolato in base all’ISEE:
per le richieste di contributo relative alle abitazioni di residenza, compreso tra € 11.955,59 e € 39.701,19 (ultimo ISEE disponibile);
per le richieste di contributo relative agli appartamenti presi in locazione dagli studenti fuori sede: non superiore a € 39.701,19 (ultimo ISEE disponibile);
📌Nel periodo marzo/maggio 2020, diminuzione del reddito familiare, inteso come liquidità finanziaria, per cause riconducibili all’emergenza da COVID-19:
– lavoro dipendente: la diminuzione del reddito almeno pari al 20%;
– lavoro autonomo: la diminuzione del reddito almeno pari al 30%;
– lavoro intermittente con contratto a chiamata: riduzione di reddito non inferiore al 20%.
nel caso di più redditi omogenei (es.: 2 redditi da lavoro dipendente o 2 redditi da lavoro autonomo) all’interno dello stesso nucleo familiare, sommando gli stessi per la verifica della riduzione rispettivamente del 20% o del 30%;
nel caso di redditi misti (es.: lavoro dipendente e lavoro autonomo) all’interno dello stesso nucleo familiare, sommando gli stessi per verificare se la riduzione del reddito 2020 è pari ad almeno il 25% rispetto al reddito 2019.

📣I cittadini interessati dovranno presentare le domande esclusivamente per via telematica utilizzando il sistema informatico regionale SIFORM2 accessibile all’indirizzo internet: http://www.regione.marche.it/piattaforma210.
In caso di difficoltà nell’utilizzo della procedura telematica, gli utenti potranno contattare il servizio di assistenza raggiungibile all’indirizzo email: siform@regione.marche.it oppure telefonando ( lunedì e venerdì dalle ore 9 alle ore 13; martedì e giovedì dalle ore 15 alle 17) ai seguenti numeri telefonici: 071/806.3026 -3955 -3403 -3917.

📣Ai richiedenti idonei, verrà riconosciuto un contributo mensile pari al 60% del canone di locazione, risultante dal contratto regolarmente registrato ai fini fiscali. Il contributo viene attribuito con riferimento ai mesi nei quali si è verificata la diminuzione del reddito. Successivamente alla liquidazione dei contributi i Comuni, effettuano le verifiche su quanto autocertificato dai richiedenti su un campione pari 5% delle domande ammesse.

📣Termine presentazione telematica delle domande è fissato per il 24 luglio 2020.


Una misura importante della Regione, per far fronte all’emergenza sociale di tante famiglie marchigiane.
Paola Andreoni, Assessore ai Servizi Sociali di Osimo

***

File correlati:

pdf Avviso Pubblico della Regione Marche

pdf Modello domanda telematica

pdf Regione Marche Decr.Dirigente della P.F. Urbanistica, Paesaggio ed Edilizia n. 34 del 29/06/2020

pdf Guida alla compilazione telematica

***

Non è ancora il tempo della luce!

Stesso partito, ma con concezioni differenti del pericolo in tempo di pandemia.
Da una parte un amministratore come il Presidente della Regione Veneto che preoccupato per la paura di un ritorno nell’abisso dei contagi si scaglia contro gli «atteggiamenti irresponsabili» di alcuni cittadini veneti che hanno dato via a nuovi focolai. Un giusto appello al buon senso, alla responsabilità e un richiamo ad atteggiamenti corretti in tempo di pandemia.

Dall’altra il leader del suo stesso partito che prosegue in questa sua esigenza fisiologica di farsi riprendere in mezzo alla gente senza mascherina e stringere mani ( selfies che poi pubblica anche sui social) come se il periodo che stiamo vivendo fosse solo un lontano ricordo.

Incontrare i cittadini, fare campagna elettorale è un diritto sacrosanto ma va esercitato pensando sempre alla salute e questi reiterati  cattivi esempi provenienti non proprio dall’ultima ruota del Carroccio sono esecrabili.


Paola

***

Covid-19 continua a circolare, attenzione !

In Italia nell’ultima settimana i casi totali di Covid sono diminuiti leggermente ma il Covid-19 continua a circolare e non a caso gli indici  di trasmissibilità (Rt) di trasmissione del contagio tendono a crescere o a diminuire a seconda di dove si formano nuovi focolai. A dirlo è stato il direttore generale del Ministero della salute Gianni Rezza illustrando l’esito del monitoraggio condotto nella settimana compresa fra il 23 e il 28 Giugno scorso.

La situazione dell’epidemia in Italia resta quindi, al momento, di bassa criticità ma è evidentemente che deve essere mantenuta la massima cautela e soprattutto le misure di prevenzione di base, isolamento dei casi positivi, individuazione e test sui contatti, mascherine di protezione dove non si può mantenere la distanza di sicurezza e lavaggio frequente delle mani.

Qui sotto l’elenco completo degli indici Rt regione per regione.

Emilia-Romagna: Rt 1,28
Veneto: Rt 1,12
Lazio: Rt 1,04
Toscana: Rt 0,99

Abruzzo: Rt 0,52
Basilicata: Rt 0,05
Calabria: Rt 0,69
Campania: Rt 0,82
Friuli-Venezia Giulia: Rt 0.51
Liguria: Rt 0,78
Marche: Rt 0,81
Molise: Rt 0,16
Lombardia: Rt 0,89
Piemonte: Rt 0,81
Bolzano: Rt 0,58
Trento: Rt 0,26
Puglia: Rt 0,67
Umbria: Rt 0,08
Sardegna: Rt 0,26
Sicilia: Rt 0,14
Valle d’Aosta: Rt 0

***
n.b.: L’indice di trasmissibilità Rt (letto “erre con ti”) è un parametro che misura la potenziale trasmissibilità di una malattia infettiva. Rappresenta il numero medio delle infezioni prodotte da ciascun individuo infetto dopo l’applicazione delle misure di contenimento della pandemia di Covid-19. Come spiega il ministero della Salute, il valore di Rt permette di valutare l’efficacia nel tempo delle contromisure adottate per limitare la diffusione della pandemia.

 

***

Alex non mollare !!!

***
Forza Alex, sorprendici anche questa stavolta come hai sempre fatto in passato!!! Sei un GRANDE!!!  non mollare!


Con speranza e fiducia
Paola

 

***

Dal Governo oltre 3milioni e mezzo di euro per i centri estivi dei comuni marchigiani

***
Dal Governo oltre 3milioni e mezzo di euro per i centri estivi dei comuni marchigiani.

Sono circa 98mila euro i fondi destinati al nostro Comune di Osimo, per interventi di potenziamenti dei centri estivi. La somma fa parte dei 150 milioni che il Governo ha stanziato all’articolo 105 del decreto rilancio sul fondo delle Politiche per le Famiglie.

Di questi 135 saranno destinati per interventi di potenziamento dei centri estivi diurni, dei servizi socioeducativi territoriali e dei centri con funzione educativa e ricreativa destinati alle attività di bambini e bambine di età compresa fra i 3 e i 14 anni, per i mesi da giugno a settembre 2020.
Altri 15 per finanziare progetti volti a contrastare la povertà educativa e ad implementare le opportunità culturali e educative dei minori.

Un intervento importante  per sostenere le attività educative che finalmente dalla settimana scorsa sono state aperte e grazie alle quali finalmente i bambini più o meno piccoli potranno tornare a vedersi, giocare insieme, respirare quella socialità che tanto è mancata in questi mesi di lockdown.

Così nei giorni scorsi ANCI nella sua conferenza unificata ha dato l’intesa al riparto dei fondi per i centri estivi.
Per il Comune di Osimo sarà destinata la cifra di 97.890 mila euro.
Qui i contributi comune per comune

Centri Estivi in Osimo: si parte

Come può un «cristiano e vescovo» schierarsi a fianco di Donald Trump contro coloro che denunciano il razzismo che uccide?

Antonietta Potente, è una religiosa teologa domenicana, nata in Liguria,  ha scelto di vivere in Bolivia, dove insegna. I suoi scritti sono sempre ricchi di riflessioni e meditazioni. Dal suo blog ho letto la lettera di sdegno diretta a monsignor Carlo Maria Viganò, ex nunzio vaticano negli Usa ( qualcuno ricorderà questo nome,  il Vescovo che si scagliò contro papa Francesco).

Scrive Antonietta, “«… come può un «cristiano e vescovo» schierarsi a fianco di Donald Trump contro coloro che denunciano il razzismo che uccide? », ancora,  «Come può lui definire «figli delle tenebre» coloro che osservano la quarantena o che difendono la dignità afroamericana e protestano contro gli episodi di violenza della polizia? ».
«Siamo profondamente indignate per le parole che lei ha espresso in appoggio al presidente Trump, fautore di una politica che, in questi ultimi mesi, si è mostrata sempre più discriminatoria e violenta, sia nell’emergenza sanitaria, sia in questi ultimi fatti di razzismo. Ci sembra che usare le Scritture per giustificare la politica violenta del presidente Trump è come dare le “perle ai porci” secondo le parole evangeliche: “Non date le cose sante ai cani e non gettate le vostre perle davanti ai porci, perché non le calpestino con le loro zampe” (cfr. Mt 7,6). Il linguaggio che lei usa nel suo messaggio al presidente degli Stati Uniti ci provoca a prendere le distanze e a denunciare l’ambiguità del suo pensiero e della sua posizione».


Condivido e faccio anche mia  l’indignazione che Antonietta Potente esprime a nome delle religiose domenicane. Ecco chi è Carlo Maria Viganò. Chi vuole può rilanciare la sua  “lettera aperta” .
Paola

20 Giugno: Giornata Mondiale del rifugiato

***
Oggi,  20 giugno, si celebra la Giornata Mondiale del rifugiatoL’iniziativa, organizzata dall’Onu, mira a favorire la riflessione e la sensibilizzazione sull’accoglienza e l’integrazione. Quest’anno questa giornata cade in un momento critico per l’umanità, segnato dalla pandemia da COVID-19. Pandemia che ha reso ancora più drammatica la situazione di   tantissimi rifugiati, costretti ad andar via dalla propria terra natia, dalla loro casa, fuggire dal loro  paese per scappare da guerre e persecuzioni per via della propria religione, appartenenza politica o sociale, nazionalità. e trovare salvezza altrove.

Le  storie e i volti di queste persone, spesso anche di bambini, ci chiamano a rinnovare l’impegno per costruire un mondo più  inclusivo ed equo. Un mondo in cui nessuno resti indietro. Non è mai stato chiaro quanto oggi che ognuno di noi ha il proprio ruolo da svolgere per rendere il cambiamento realtà.
Una riflessione più che mai necessaria in questo nuovo periodo di crisi in cui versa non solo l’Europa ma il mondo intero.

Siamo tutti sulla stessa barca” affermava con forza Papa Francesco in una piazza San Pietro deserta il 27 marzo 2020 indicando la fraternità e la solidarietà tra uomini e donne come via di uscita dalla crisi provocata dalla pandemia.
Anche in questa giornata ricordiamo a noi stessi e a tutti la necessità di essere uniti, oggi più che mai, perché nessuno è al sicuro se non lo siamo tutti.


Paola, la vice Sindaco ed Assessore ai Servizi Sociali del Comune di Osimo

 

Aiuti allo Sport: prima sezione di presentazione delle istanze, entro le ore 20:00 del 21 Giugno

Al fine di assicurare un ulteriore sostegno all’attività sportiva di base, l’Ufficio per lo Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri mette a disposizione delle Associazioni Sportive Dilettantistiche e delle Società Sportive Dilettantistiche dei finanziamenti a fondo perduto.

In allegato i criteri per l’accesso ai suddetti finanziamenti.

La prima sessione di presentazione delle istanze va dalle ore 12:00 del 15 Giugno alle ore 20:00 del 21 Giugno purchè le Associazioni Sportive Dilettantistiche e le Società Sportive Dilettantistiche alla data di presentazione della domanda siano in possesso dei pre-requisiti obbligatori.

La presentazione delle istanze di pagamento avverrà esclusivamente attraverso l’utilizzo di una piattaforma web appositamente realizzata dall’Ufficio Sport e raggiungibile all’indirizzo www.sportgoverno.it

Allegati:
CRITERI PER L’ACCESSO AI CONTRIBUTI

 


Un sostegno importante rivolto a tutte le società sportive, a tutte le associazioni sportive dilettantistiche (ASD) e a tutti gli enti di promozione sportiva.
Paola Andreoni la Vice Sindaco del Comune di Osimo

***

 

Le belle storie nel periodo della pandemia ( parte 2^)

Durante il periodo di quarantena per l’emergenza coronavirus, non sono mancate anche le belle notizie. Notizie che hanno riempito il cuore di gioia per gesti di grande sensibilità nei confronti del nostro territorio. Ci sono state imprese che si sono rese utili  provvedendo alla sanificazione e disinfezione gratuita degli abitacoli delle auto di Polizia, Carabinieri, Croce Rossa.
Panetterie e pasticcerie che hanno offerto i loro prodotti alle famiglie più disagiate  della città. Proprietari di casa che hanno rinunciato ad  un mese di affitto sapendo delle difficoltà economiche e lavorative del proprio inquilino.
I gruppo di “makers” e tra loro i nostri concittadini  Andrea e il collega Gianluca che hanno realizzato dispositivi di protezione “fatti in casa” utilizzando una stampante 3D in favore di medici, infermieri e volontari della Caritas e della Croce Rossa.
E che dire del  bel gesto di solidarietà di Camillo titolare di una nota rosticceria di Osimo che per circa un mese ha servito gratuitamente la cena a medici, infermieri e operatori sanitari del pronto soccorso osimano
***


Abbiamo tutti passato un periodo difficile dove però abbiamo, anche,  riscoperto la gentilezza, la solidarietà e la capacità di empatia tra le persone.
Grazie a quanti si sono resi protagonisti di questi e tanti altri piccoli e grandi gesti – compiuti a volte nel più assoluto anonimato e con forte senso di generosità – che hanno scaldato il cuore e che hanno rappresentato un’iniezione di fiducia e di energia nell’affrontare una situazione complicata che tutti ci auguriamo aver messo definitivamente alle spalle.


Paola

“You may say I’m a dreamer,
but I’m not the only one”

***

“Opera in Concerto” con i solisti dell’Accademia: Venerdì 26 giugno concerto all’aperto al chiostro San Francesco

Ricevo e con piacere condivido e pubblico l’invito del Presidente dell’Accademia d’Arte Lirica, prof. Pietro Alessandrini.

Cari Amici,
riprende l’attività concertistica dei solisti dell’Accademia d’Arte Lirica:  la possibilità di tornare a fare eventi dal vivo, con le dovute precauzioni, ha spinto il comune di Osimo ad organizzare un cartellone di appuntamenti estivi, ogni venerdì, nella suggestiva cornice del Chiostro San Francesco.
Sarà proprio la nostra istituzione ad aprire la rassegna, venerdì 26 giugno alle ore 21.15, con “Opera in Concerto”. I giovani allievi dell’Accademia, con il pianista Alessandro Benigni, saranno impegnati in un programma operistico, che parte da Mozart e, attraverso Rossini e Donizetti, arriva a Verdi, toccando tre grandi autori francesi: Bizet, Gounod, Massenet. Si parte con un quartetto dal Don Giovanni e si giunge al quartetto del Rigoletto. In mezzo duetti da opere buffe – Bruschino e Don Pasquale – ed arie dai capolavori dei romanticismo francese – CarmenFaustManon – e dalle opere verdiane – ErnaniIl CorsaroTrovatore.

Un’occasione per tornare a vivere la musica dal vivo, dopo il periodo di lockdown che ci ha negato questa esperienza. Il rispetto delle attuali disposizioni governative – distanziamento e misure di prevenzione – metterà a proprio agio pubblico ed esecutori, uniti dalle stesse emozioni.
Prevendita obbligatoria presso biglietteria Teatro La Nuova Fenice – info 071 7231797 giovedì 25 giugno dalle 17 alle 20 e venerdì 26 giugno dalle 17,00 alle 21,00.  Posti numerati – Ingresso unico € 2,00.
Obbligo di indossare la mascherina all’ingresso.
In caso di maltempo il concerto si terrà nella Basilica San Giuseppe da Copertino.
Contiamo sulla Vostra partecipazione, che ci offrirà il migliore slancio per riprendere con l’entusiasmo di sempre.
Grazie, Cordialmente

Pietro Alessandrini
Presidente Accademia d’Arte Lirica


Stiamo ricostruendo una nuova normalità: con l’aiuto, la responsabilità e la consapevolezza di ognuno di noi aiuteremo Osimo a ripartire!
#PassoDopoPassoOsimoRinasce!
Grazie di cuore all’ Accademia d’Arte Lirica Osimo e a tutti i suoi bravissimi allievi, Osimo non farà mancare la propria vicinanza.

Paola Andreoni, la Vice Sindaco di Osimo

***

Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare

***