Si è insediato il nuovo Consiglio comunale di Osimo.

Martedì  25 giugno 2019 si è insediato il nuovo consiglio comunale di Osimo. Diversi i punti all’ordine del giorno: Insediamento del Consiglio comunale, convalida del Sindaco e dei Consiglieri eletti sotto il profilo della insussistenza delle cause  di incandidabilità, ineleggibilità e incompatibilità. Giuramento del Sindaco ( art.50 co.11 del Tuel).  Elezione del Presidente del Consiglio comunale e del Vice  Presidente. Quindi la comunicazione dei componenti la Giunta comunale e l’approvazione delle linee programmatiche  di governo dell’Ente…..
Così è stato, anche se solo in parte. Infatti l’elezione del Presidente del Consiglio Comunale non è andata in porto in quanto non è stato raggiunto il numero necessario dei voti ( i due terzi dei consiglieri più il Sindaco). L’ elezione è rimandata alla prossima seduta quando non serviranno più i due terzi ma basterà la maggioranza semplice. La maggioranza ha proposto alla guida del Civico consesso il consigliere Giorgio Campanari, che quindi verrà nominato tra circa 10 giorni.

Il nuovo Consiglio comunale di Osimo, nato dalle elezioni amministrative dello scorso 26 maggio e seguente turno di ballottaggio del 9 giugno vede la presenza, al momento,  di tre  gruppi, di cui due di maggioranza: Partito Democratico (9 consiglieri) ed Energia Nuova (3 consigliere).  Ai due  gruppi di maggioranza si aggiungono  tre partiti- liste, ognuno dei quali è rappresentato nell’Assemblea con un unico rappresentante:  Ecologia e Futuro (1 consigliere), Osiamo (1 consigliere), Popolari Uniti per Osimo (1 consigliere).
Nelle file dell’ opposizione, al momento vi è un solo gruppo, quello delle Liste Civiche  (6 consiglieri fra tutte le sei  liste: “Osimo Civica”, “Uniti per Latini”, “8Noi azzurri “, “2Patto Sociale”, “3 Su la Testa”, “Green”). Mentre gli altri partiti rappresentati sono: Lega – Salvini Osimo (1 consigliere), liste “Osimo Futura” e “Progetto Osimo” unite con A.Ginnetti (1 consigliere), e il Movimento 5 Stelle (1 consigliere).
Il Regolamento del Consiglio vieta la costituzione di gruppi composti da un solo consigliere: quindi ci sarà da risolvere il nodo che riguarda i consiglieri «soli» con un unico componente.

24 i membri del Civico consesso osimano  a cui si va ad  aggiungere il sindaco Simone Pugnaloni che nella seduta di ieri   ha prestato il proprio giuramento. Solo quattro le donne presenti nel Civico consesso cittadino.

Questa la nuova composizione del  Consiglio comunale di Osimo a seguito, anche,  dello scorrimenti di lista per la nomina ad Assessore e le rispettive surroghe:


per il gruppo di liste n. 1, “OSIMO FUTURA“, n. 2, “PROGETTO OSIMO“, collegate con il candidato alla carica di Sindaco non eletto, entra in Consiglio:
01) ACHILLE GINNETTI candidato alla carica di Sindaco non eletto.

 


per la lista n. 3, “LEGA SALVINI OSIMO“,  collegata con il candidato alla carica di Sindaco non eletto, entra in Consiglio:
02) ALBERTO MARIA ALESSANDRINI PASSARINI candidato alla carica di Sindaco non eletto.

 


per la lista n. 4, “OSIMO CIVICA“,  collegata con il candidato alla carica di Sindaco non eletto, DINO LATINI entra in Consiglio:
nessun eletto in Consiglio

 

per la lista n. 5, “UNITI PER LATINI “,  collegata con il candidato alla carica di Sindaco non eletto, DINO LATINI entra in Consiglio:
03) LORENZO BOTTEGONI, primo nelle preferenze della lista.

 

per la lista n. 6, “8 NOI AZZURRI LATINI“,  collegata con il candidato alla carica di Sindaco non eletto, DINO LATINI entra in Consiglio:
04) MARIO ARACO, primo nelle preferenze della lista.

per la lista n. 7, “2 PATTO SOCIALE“,  collegata con il candidato alla carica di Sindaco non eletto, DINO LATINI entrano in Consiglio:
05) PALAZZINI GRAZIANO, primo nelle preferenze della lista;
06) SIMONCINI STEFANO, secondo nelle preferenze della lista;

 

per la lista n. 8, “3 SU LA TESTA“,  collegata con il candidato alla carica di Sindaco non eletto, DINO LATINI entrano in Consiglio:
07) BORDONI MONICA, prima nelle preferenze della lista;

 

per la lista n. 9, “6 GREEN“,  collegata con il candidato alla carica di Sindaco non eletto, DINO LATINI entra in Consiglio:
nessun eletto in Consiglio

 


per la lista n. 10, “MOVIMENTO 5 STELLE“, collegata con il candidato alla carica di Sindaco non eletto, entra in Consiglio:
08) DAVID  MONTICELLI candidato alla carica di Sindaco non eletto.


per la lista n. 11, “ENERGIA NUOVA“,  collegata con il candidato alla carica di Sindaco eletto, SIMONE PUGNALONI entrano in Consiglio:
09) ANNALISA PAGLIARECCI, prima nelle preferenze della lista che lascia lo scranno consiliare in quanto nominata Assessore;
10) JACOPO ANGELETTI , prima nelle preferenze della lista che lascia lo scranno consiliare in quanto nominato componente di una soc. partecipata;
11) FEDERICA GATTO, terza nelle preferenze della lista, che lascia lo scranno consiliare in quanto nominata Assessore;
09) MARCO BALESTRIERI, quarto nelle preferenze della lista, subentra a Annalisa Pagliarecci;
10) MICHELE FELICIANI, quinto nelle preferenze della lista, subentra a Jacopo ANGELETTI;
11) DANIELE VIGNONI, sesto nelle preferenze della lista, subentra a Federica Gatto;

per la lista n. 12, “PARTITO DEMOCRATICO“,  collegata con il candidato alla carica di Sindaco eletto, SIMONE PUGNALONI entrano in Consiglio:
12) PAOLA  ANDREONI, prima nelle preferenze della lista che lascia lo scranno consiliare a seguito della nomina a Vice Sindaco ed Assessore;
13) MAURO PELLEGRINI, seconda nelle preferenze della lista che lascia lo scranno consiliare a seguito della nomina ad Assessore;;
14) FLAVIO CARDINALI, terza nelle preferenze della lista che lascia lo scranno consiliare a seguito della nomina ad Assessore;
15) FABIO MARCHETTI, quarto nelle preferenze della lista che lascia lo scranno consiliare in quanto designato a presiedere Astea spa;
12) GIORGIO CAMPANARI, quinto nelle preferenze della lista.
13) FRIDA PAOLELLA, sesta nelle preferenze della lista.
18) LAURA CIONCO, settima nelle preferenze della lista che lascia lo scranno consiliare per nomina in un ente controllato;
14) DANIELE BERNARDINI, ottavo nelle preferenze della lista;
15) ELIANA FLAMINI, nona nelle preferenze della lista;
16) DIEGO GALLINA FIORINI, decimo nelle preferenze della lista subentra a Paola Andreoni;
17) MATTEO CANAPA, undicesimo nelle preferenze della lista subentra a Mauro Pellegrini;
18) MASSIMO LUNA, dodicesimo nelle preferenze della lista subentra a Flavio Cardinali;
19) FILIPPO INVERNIZZI, tredicesimo nelle preferenze della lista, subentra a Fabio Marchetti
20) RENATA MAGGIORI, quattordicesima  nelle preferenze della lista, subentra a Laura Cionco.

per la lista n. 13, “OSIMO ECOLOGIA E FUTURO“,  collegata con il candidato alla carica di Sindaco eletto, SIMONE PUGNALONI entrano in Consiglio:
25) MICHELA GLORIO, prima nelle preferenze della lista che lascia lo scranno consiliare a seguito della nomina ad Assessore;
21) STEFANO  AGOSTINELLI, secondo nelle preferenze della lista subentra a Michela Glorio.

 

per la lista n. 14, “POPOLARI UNITI PER OSIMO“,  collegata con il candidato alla carica di Sindaco eletto, SIMONE PUGNALONI entra in Consiglio:
27) ALEX  ANDREOLI, primo nelle preferenze della lista che lascia lo scranno consiliare a seguito della nomina ad Assessore;
28) CRISTINA FOGLIA, seconda nelle preferenze della lista che lascia lo scranno consiliare a seguito della nomina a componente del CdA di ente;
22) GIORGIO MARIA BRANDONI, terzo  nelle preferenze della lista subentra a Alex Andreoli.

per la lista n. 15, “OSIAMO“,  collegata con il candidato alla carica di Sindaco eletto, SIMONE PUGNALONI entra in Consiglio:
23) FILIPPO  ROSSI, primo nelle preferenze della lista.


per la lista n. 16, “DIFENDI OSIMO“,  collegata con il candidato alla carica di Sindaco non eletto, Maria Grazia MARIANI
nessun eletto in Consiglio


per la lista n. 17, “TERRITORIO E COMUNITA’“,  collegata con il candidato alla carica di Sindaco non eletto, Fabio PASQUINELLI
nessun eletto in Consiglio


24) DINO LATINI  candidato alla carica di Sindaco non eletto per il gruppo di liste Patto Sociale, Su la Testa, Uniti per Latini, Osimo Civica e 6 Green;
25) SIMONE PUGNALONI candidato alla carica di Sindaco eletto per il gruppo di liste: Partito Democratico, Energia Nuova, Osimo Ecologia Futuro, Popolari Uniti Osimo, Osiamo;

 

***

L’elenco completo dei consiglieri eletti
in Consiglio comunale

a seguito dell’elezione diretta del sindaco e del consiglio comunale del 26 maggio e del 9 giugno 2019, è stato proclamato eletto sindaco il candidato Simone PUGNALONI e sono stati proclamati eletti alla carica di consigliere comunale i seguenti candidati:

01) PUGNALONI SIMONE candidato alla carica di Sindaco eletto per il gruppo di liste: Partito Democratico, Energia Nuova, Osimo Ecologia Futuro, Popolari Uniti Osimo, Osiamo;
02) ANDREONI PAOLA candidata nella lista del Partito Democratico eletta con il maggior numero di preferenze individuali, lascia lo scranno consiliare a seguito della nomina ad Assessore;
03) PELLEGRINI MAURO candidato nella lista del Partito Democratico, secondo per numero di preferenze, lascia lo scranno consiliare a seguito della nomina ad Assessore;
04) CARDINALI FLAVIO candidato nella lista del Partito Democratico, terzo per numero di preferenze lascia lo scranno consiliare a seguito della nomina ad Assessore;
05) MARCHETTI FABIO candidata nella lista del Partito Democratico, quarto per numero di preferenze, lascia lo scranno consiliare in quanto designato a presiedere Astea spa;
02) CAMPANARI GIORGIO candidato nella lista del Partito Democratico, quinto per numero di preferenze;
03) PAOLELLA FRIDA candidata nella lista del Partito Democratico, sesta per numero di preferenze;
08) CIONCO LAURA candidata nella lista del Partito Democratico, settima per numero di preferenze,  lascia lo scranno consiliare per nomina in un ente controllato;
04) BERNARDINI DANIELE candidata nella lista del Partito Democratico, ottavo per numero di preferenze;
05) FLAMINI ELIANA candidata nella lista del Partito Democratico, nona  per numero di preferenze;
06) DIEGO GALLINA FIORINI, decimo nelle preferenze della lista PD,  subentra a Paola Andreoni;
07) MATTEO CANAPA, undicesimo nelle preferenze della lista PD,  subentra a Mauro Pellegrini;
08) MASSIMO LUNA, dodicesimo nelle preferenze della lista PD,  subentra a Flavio Cardinali;
09) FILIPPO INVERNIZZI, tredicesimo nelle preferenze della lista PD, subentra a Fabio Marchetti;
10) RENATA MAGGIORI, quattordicesima  nelle preferenze della lista PD, subentra a Laura Cionco;
11) PAGLIARECCI ANNALISA candidata nella lista Energia Nuova, lascia lo scranno consiliare a seguito della nomina ad Assessore;
12) ANGELETTI JACOPO candidato nella lista Energia Nuova, lascia lo scranno consiliare per nomina in un ente controllato;
13) GATTO FEDERICA candidata nella lista Energia Nuova, lascia lo scranno consiliare a seguito della nomina ad Assessore;
14) GLORIO MICHELA candidata nella lista Osimo Ecologia Futuro, lascia lo scranno consiliare per nomina in un ente controllato;
11) STEFANO  AGOSTINELLI, secondo nelle preferenze della lista Osimo Ecologia Futuro, subentra a Michela Glorio;
12) MARCO BALESTRIERI, quarto nelle preferenze della lista Osimo Ecologia Futuro, subentra a Annalisa Pagliarecci;
13) MICHELE FELICIANI, quinto nelle preferenze della lista Osimo Ecologia Futuro, subentra a Jacopo Angeletti;
14) DANIELE VIGNONI, sesto nelle preferenze della lista Osimo Ecologia Futuro, subentra a Federica Gatto;

15) ANDREOLI ALEX candidata nella lista Popolari Uniti Osimo, lascia lo scranno consiliare a seguito della nomina ad Assessore;
15) GIORGIO MARIA BRANDONI, terzo  nelle preferenze della lista subentra a Alex Andreoli.
16) ROSSI FILIPPO candidata nella lista Osiamo;
17) LATINI DINO candidato alla carica di Sindaco non eletto per il gruppo di liste Patto Sociale, Su la Testa, Uniti per Latini, Osimo Civica e 6 Green;
18) PALAZZINI GRAZIANO candidato nella lista 2 Patto Sociale;
19) SIMONCINI STEFANO candidato nella lista 2 Patto Sociale;
20) BORDONI MONICA candidata nella lista 3 Su la Testa;
21) BOTTEGONI LORENZO candidato nella lista Uniti per Latini;
22) ARACO MARIO candidato nella lista 8 Noi Azzurri;
23) GINNETTI ACHILLE candidato alla carica di Sindaco non eletto per il gruppo di liste Osimo Futura e Progetto Osimo;
24) ALESSANDRINI PASSARINI ALBERTO MARIA candidato alla carica di Sindaco non eletto per la lista Lega Salvini Osimo;
25) MONTICELLI DAVID candidato alla carica di Sindaco non eletto per la lista Cinque Stelle;

***


 

***

Giunta Municipale di Osimo. Nomina assessori

Osimo, la nuova Giunta chiamata ad

amministrare la città

 

Il Sindaco di Osimo, dr. Simone Pugnaloni, con decreto nr. 7 in data 11 giugno 2019, ha nominato quali componenti della Giunta Comunale, per il quinquennio 2019/2024, i signori e le signore:

ANDREONI Paola
Servizi Sociali – Partecipazione democratica – Trasporti;

PELLEGRINI Mauro
Cultura – Bilancio – Contenzioso – Società partecipate;

GLORIO Michela
Attività economiche – Ambiente – Turismo – Personale;

ANDREOLI Alex
Pubblica Istruzione – Agricoltura – Informatizzazione;

CARDINALI Flavio
Lavori Pubblici – Protezione civile;

PAGLIARECCI Annalisa
Urbanistica – Patrimonio;

GATTO Federica
Polizia locale – Sicurezza – Rapporto con le forze dell’ordine;

Il Sindaco Pugnaloni ha inoltre stabilito di sovrintendere personalmente ai seguenti settori:
Sport – Servizi Demografici – Progetti strategici.

L’incarico di Vicesindaco viene conferito alla sig.ra Andreoni Paola con tutti i poteri e competenze stabilite dalla legge e dallo Statuto comunale.

 

***

Osimo, le Civiche Benemerenze 2017

Come da tradizione, in occasione della ricorrenza di San Giuseppe da Copertino, Patrono della Città, il Comune di Osimo ha assegnato le Civiche Benemerenze a coloro che si sono distinti per opere e lavori meritevoli.
***
***
Si tratta della Quarantasettesima cerimonia per il conferimento delle benemerenze civiche, quella che si è svolta al Teatro “La Nuova Fenice” ieri, venerdì 15 settembre. La prima cerimonia per le benemerenze di San Giuseppe risale, infatti, al 18 settembre 1970: era appena stato approvato dal Consiglio Comunale il regolamento delle civiche benemerenze proposto dal sindaco Paolo Polenta su idea del dott. Pio Fantasia.
I primi del lungo elenco di benemeriti, dal 1970 ad oggi, sono stati due generosi donatori di sangue della sezione Avis Osimo: Oberdan MARSILI e Luigi PIRANI.
***
***

Per l’anno 2017 le benemerenze cittadine sono state assegnare:
A padre Venanzio SORBINI Direttore per oltre cinquant’anni della Corale Alessandro Borroni, fondatore nel 1977 della Civica Scuola di Musica, fondatore nel 1979 dell’Accademia d’Arte Lirica di Osimo con la seguente motivazione: “ha profuso il suo impegno con generosa e disinteressata dedizione alla formazione musicale di tanti  giovani, e ha contribuito, nel ruolo di Direttore Generale, ad accrescere il prestigio internazionale dell’Accademia di Arte Lirica di Osimo, conosciuta nel mondo come punto di riferimento per la salvaguardia dell’arte e della cultura musicale italiana, promuovendo l’immagine di Osimo come luogo di cultura e di arte”.
***
***
***
***
Al prof.Alberto NICCOLI sindaco di Osimo dal 1994 al 1999, con la seguente motivazione ” per il suo impegno professionale, dopo la laurea alla Facoltà di Economia di Ancona, ha vinto la Borsa Stringher della Banca d’Italia per l’estero e ha studiato negli Stati Uniti presso la Yale University, dove ha conseguito due Master. Ha svolto una intensa attività didattica e scientifica nelle Università Marchigiane, soprattutto presso l’Università Politecnica delle Marche come professore ordinario di Politica Economica. Ha pubblicato numerosi libri e saggi su temi di grande rilievo, quali credito, sviluppo, finanza, etica, debito pubblico, previdenza. Ha svolto importanti incarichi istituzionali in ambito accademico, politico e sociale, dove si è distinto per senso di responsabilità, correttezza e impegno per la collettività“.
***
***
Al momento della premiazione al prof.Niccoli ho ricordato, al numeroso pubblico presente in sala,  che alla famiglia Niccoli – unico caso – sono state consegnate ben due benemerenze, infatti già nel 1978 anche al prof. Alessandro Niccoli ( padre di Alberto) la città ha riconosciuto l’ambito riconoscimento cittadino.
***
***
***
Al dott. Raimondo ORSETTI per il suo impegno “Nei quarant’anni di servizio nella Pubblica Amministrazione ha ricoperto importanti incarichi dirigenziali per conto della Regione Marche, operando con successo su scenari locali, nazionali ed internazionali, in particolare nei settori della cultura, del turismo, delle attività produttive e dell’internazionalizzazione. Si è distinto quale coordinatore tecnico delle regioni italiane per gli Expo Universali di Shanghai 2010 r Milano 2015, oltre che per un’intensa attività svolta a sostegno delle imprese sui mercati esteri. Lega il suo nome ai più importanti eventi culturali e promozionali realizzati dalla Regione Marche negli ultimi vent’anni, con riconoscimenti da prestigiosi enti ed istituzioni italiani ed esteri. Sindaco di Osimo e amministratore della città dal 1980 al 1995, ha mantenuto un forte legame di appartenenza con la sua comunità, ad iniziare dalla nati Campocavallo, dove da sempre  è tra i principali animatori della Festa del Covo.
***
***
Al prof. Valter MATASSOLI per il suo impegno “da oltre trent’anni rappresenta il principale punto di riferimento per il mondo della pallavolo osimana e non solo. Da giocatore professionista, negli anni Settanta e Ottanta, ha militato nella massima serie  con le squadre del Falconara , Loreto e Pescara. Numerose sono le presenze collezionate nella Nazionale Italiana di pallavolo negli anni  dal 1973 al 1976. Ha inoltre disputato  ben due finali europee.: con il Loreto nella stagione 1979/1980 e nel 1985 – 1980 con il Falconara vincendo il titolo di campione d’Europa. Terminata la carriera agonistica ha intrapreso quella di allenatore ed istruttore di educazione fisica, conseguendo eccellenti risultati in entrambi i ruoli. Dal 1990 al 1995 ha ricoperto la carica di assessore allo Sport del Comune di Osimo sotto il mandato del sindaco Raimondo Orsetti. Dal 2002 si dedica con passione e dedizione alla cura e alla crescita del settore giovanile del volley osimano.  “.
***
***
A Nazzareno MENGONI per il suo impegno “dalla tradizione dello scatolificio di famiglia fino all’originale idea di fondare Kubedesign, azienda innovativa ed eco-sostenibile che opera sia in Italia che all’estero, specializzata nella realizzazione di architetture ed oggetti in cartone. Nel dicembre 2016 è stato eletto Presidente nazionale del gruppo giovani Imprenditori Federlegno-Arredo“.
***
***
Conferita la cittadinanza onoraria a Pierluigi FERRAMONDO per “il suo profondo legame con la città, ricoprendo dal 1858 al 1965 il prestigioso incarico di “Censore” del Nobil Collegio Campana, e fondatore nel 1987 dell’Associazione ex Convittori del Nobil Collegio Convitto Campana.
***
***
Diversi i riconoscimenti una vita per il lavoro, assegnati a Pierino STROLOGO (Bar Pierino), ai fratelli Alessandro e Giuseppe BRACACCINI  e ad Adriano MENGHINI ( titolare dell’ex ristorante “da Adriano a Campocavallo”.
******

***

***
***

Riconoscimenti per la solidarietà: a Bruna PIERAGOSTINI per “l’impegno profuso nel mondo del volontariato a sostegno dei più deboli” e all’ Associazione “Amiche e amici di Marina” per “l’amore e la solidarietà nel creare iniziative a sostegno del piccolo Samuel“.
***
***
***
***
Menzione speciale: al Gruppo Ciclistico “Campocavallo”  per “i 50 anni di attività“, agli Arcieri delle “5 Torri   per “i 25 anni di attività“. ad Agoradio  per “i 10 anni di attività” ed a Loop Live Club  per “i 10 anni di attività”.
***
***
***
***
***

Encomio civico a due vigili del notro corpo di Polizia Municipale: agente Nicola RICCI  e agente Diego FRONTINI, entrambi per “il provvidenziale intervento, nonostante libero dal servizio e in abiti borghesi, a supporto dei colleghi nelle operazioni di soccorso ai feriti in occasione di un grave sinistro stradale“.
***
***
Un riconoscimenti particolare alla memoria verso osimani che hanno lasciato un “segno”nella nostra comunità: ricordo di Gugliemo CAPPANNARI, Guido MAGGIORI, Marina SERRAIOCCO e Dino DI MICHELANGELO, Dino MARABINI, Enrica CAMILLETTI, don Flavio RICCI
***
***
***
***
***
***
***

Il riconoscimenti per la cultura a Massimo MORRONI per “il fondamentale e appassionato contributo scientifico offerto alla conoscenza della storia della città di Osimo” e a Paola ANDREOLI per “il talento e la passione profusi nel campo della poesia, affermandosi in prestigiosi concorsi letterari nazionali“.
***
***
***
***
***
***
***

Un «grazie civico» a quanti sono stati premiati e a tutte le osimane e osimani  che  in silenzio ed ogni giorno onorano la nostra città  con  impegno, generosità e dedizione.
***
La Presidente del Consiglio Comunale di Osimo
***********Paola Andreoni

***

***

Il mio piccolo mondo antico: racconto di Sante Graciotti

Nell’ambito degli appuntamenti con persone che hanno avuto il merito di  dare prestigio alla nostra città si è svolto, sabato 9 maggio u.s.,  l’incontro con Sante Graciotti. Non conoscevo questo illustre osimano, è stata per me una bella scoperta una persona ricca di saggezza e, anche se non più giovanissimo, sempre coinvolgente nei suoi racconti e spiegazioni. L’evento, che ha riunito tante persone, al Collegio Campana, è stato organizzato per presentare il nuovo libro scritto da Sante Graciotti. Nel corso della serata i  bei ricordi di Osimo hanno preso il sopravvento  e si sono uniti alla trattazione del libro.
Un bel omaggio ad un uomo, un intellettuale , ad un osimano.
Immagine1Il mio piccolo mondo antico.
Io sono nato nel 1923 e sono restato ad Osimo solo per le elementari, fino al 1934, quando le circostanze ella vita mi hanno portato alrove. Da allora ho seguitato ad avere rapporti di un emigrato non più organici, ininfluenti nel mio sviluppo interiore e nella mia vita professionale. Tuttavia il ricordo di quegli anni, non deformato da esperienze posteriori, ha fissato nella memoria un percorso di vita intensa, passata tra la via delle Fonti ( una traversa della Costa del Borgo), dove i miei abitavano, la frazione di Santo Stefano dove mia sorella Mira insegnava e dove anche io frequentai le prime tre classi elementari come suo alunno, infine le scuole elementari del Borgo, e di Santa Lucia, ormai “in Piazza”.
Via delle Fonti è stata il mio piccolo mondo antico. Davanti a casa mia passavano tutte le donne che andavano a prendere acqua o a fare bucato alle fonti, alimentata allora da una vena ancora viva e ornate le volte umide da festoni di capelvenere. E con le donne passavano tutte le nove, dal Borgo e da Piazza, tanto piàù solluccherose quanto più terribili o scandalose: “Avete sentito cosa è successo ?”.
Avanti casa, e per tutta la lunghezza della breve strada, camminando a ritroso sulla cunetta che la delimitava da parte delle “lame”, seguitò ad andare per anni il cordaro, lentssimo, allampanato e carico di figli. Sopra casa mia, verso la Costa, c’era il muratore Moresi, che cantava sempre nonostante la miseria, mentre i figli suonavano che l’ocarina chi l’organetto a bocca, e la moglie leggeva la mano ai contadini che venivano in Piazza. La Costa era la strada di terra per cui i contadini passavano per andare in Piazza, a piedi o con i zoccoli. Portavano il vestito buono e lasciati gli zoccoli si erano già messi i calzetti e le scarpe all’inizio della Gattara. Soprattutto per loro la Costa era, sulla destra salendo, tutta una lunga fila di botteghe: di calzolai, fabbri, calderai, stagnini, falegnami; e, sulla cima, il maniscalco e, al bisogno, vetturino Mazzaferri. E va anche doverosamente ricordato il suo dirimpettaio, il famoso ferraro Peppe Paccaraggi ( Frontalini). Dalla Cossta parte l’epopea dei Carletti ( i “Truellì ), dalla bottega di fabbro alla catena di aziende. Ma come dimenticare Americo Brugè, anche lui fondatore di una azienda di tutto rispetto e il calderaio d’altro bordo Celestino Graciotti, accanto agli altri calderai, più modesti ma numerosi di figliolanza, che erano i Buscarini (Magnafighi) e infine il sarto mandolista Aldo Zoppi?
E come dimenticare la bellissima Argentina, madre degli attuali Vigiani delle pompe funebri, guardata con interesse anche dal mio fratello aviatore Corrado ( Peppì), la Amalia dalla lucente crocchia corvina, le sorelle “Passerine”, la ostessa baffuta Aldina che vendeva vino e olio a qualche metro di distanza dall’imbocco dalla Costa di via delle Fonti? Sulla Costa, d’altra parte – d’altra parte, perchè sul lato sinistro della strada salendo e perchè riguardava ormai un altro mondo, quello dei ricchi – si apriva la filanda di Cardinali che impiegava un gran numero di donne sia in azienda che a casa: ho nelle orecchie il chiasso insistente dei canti e dei rosari delle lavoranti in azienda che sotto il controllo delle sorveglianti dovevano cantare e recitare senza sosta per non distrarsi nel lavoro con chiacchiere. Naturalmente il mio piccolo mondo antico non finisce lì, né il mio rapporto con Osimo si esaurisce in esso. Ma di ciò dovrei parlare in altra sede.
Sante Graciotti ( 2008) tratto dal libro “Là sul colle del tuo Borgo natio, storia di Borgo San Giacomo e la Misericordia di Osimo” di Massimo Morroni

2073-manifesto

Ai cittadini di Lampedusa campioni di solidarietà: spediti i libri degli osimani

Oggi abbiamo spedito i libri raccolti per l’iniziativa “Libri per Lampedusa“.
IMG_2188In questi giorni a Lampedusa, a seguito degli ultimi tragici avvenimenti,  ci sono altri problemi a cui pensare.  Crediamo,  tuttavia, che ricevere i nostri  libri  e i nostri messaggi farà sentire i lampedusani meno soli.
Osimo ha risposto con generosità ed entusiasmo  all’appello della sindaca  Giusi Nicolini.
Questo è  il bilancio dell’iniziativa promossa dal PD Osimo, su idea del segretario Mauro Pellegrini. Sono stati raccolti circa 350 libri.  Volumi ben tenuti che i nostri concittadini hanno donato e molti accompagnati da una dedica speciale. Ho elencato, su questo blog, alcuni titoli di autori.  In generale sono arrivati diversi  classici: Dostoevskij, Tolstòj, Manzoni, Svevo, Calvino, Pirandello, Pasolini, Thomas Mann, ecc. ma anche autori  moderni “Bar sport duemila” di Stefano Benni, “Ho voglia di te” di Francesco Moccia, “Va’ dove ti porta il cuore”di Susanna Tamaro, ecc
Molti i gialli di Camilleri e Faletti, alla saga del “Signore degli Anelli” di Tolkien. Tantissimi i libri per ragazzi. Testi in italiano ma anche in lingua francese, inglese e spagnola. Piacevole la sorpresa del dono delle proprie opere da parte di alcuni scrittori osimani: Massimo Morroni, Clara Schiavoni, Giacco Giovanni e Barbara Baffi.
Circa 350  i libri spediti, corrispondenti a 250 Kg  di parole, messaggi e dediche.
Un  GRAZIE, quindi, a tutti gli osimani  che  non hanno fatto mancare la propria partecipazione a questa raccolta solidale di libri.
Con questa iniziativa ci auguriamo di aver fatto  giungere alla coraggiosa Sindaca,  ai nostri connazionali di Lampedusa e a quanti approdano nell’isola e vivono situazioni di   emarginazione ed esclusione,  un messaggio di vicinanza e di solidarietà da parte di tutta la città.
Che Lampedusa diventi  l’isola dei libri. 

IMG_2186Gli altri libri ricevuti:

234) “Gesù di Nazaret” di Benedetto XVI Joseph Ratzinger , dono di Paolo Polenta;
235) “Orgoglio e pregiudizio” di Austen, dono della famiglia Anna e Fausto Giuliodori;
236) “L’Isola del giorno prima” di Umberto Eco, donato da Anna e Fausto Giuliodori;
237) “Caos Calmo” libro scritto da Sandro Veronesi, donato da Anna e Fausto Giuliodori;
238) “Regole” di Luca D’Agnese , dono della famiglia Anna e Fausto Giuliodori;
239) “L’occhio del male” di Biorm Larsson dono della famiglia Anna e Fausto Giuliodori;
240) “Cuore di madre” di Roberto Alajmo donato da Chiara Stronati;
241) “Il giorno della ciettai” di Leonardo Sciascia, donato da Valentina Stronati;
242) “Se questo è un uomo” di Primo Levi dono di di Giacomo Stronati;
243) “Leggere Lolita a Teheran”, di Azar Nafizi, donato da Anna e Fausto Giulodori;
244) “La solitudine dei numeri primi” scritto da Paolo Giordano, donato da Anna e Fausto Giulodori;
245) “Un piano semplice” di Scott Smith, donato da Anna e Fausto Giulodori;;
246) “Giudizio Universale” di Paolo Villaggio, donato da Anna e Fausto Giulodori;
247) “Lillo e Bianco, due gattini fratellini” donato da Anna e Fausto Giulodori;
248) “L’isola dei colori” ed altri libri di lettura per bambini donati da Clara Schiavoni;
249) “La figlia dell’inglese” romanzo di Peter Evans, donato da Anna e Fausto Giulodori;
250) “Si sa dov’è il cuore” romanzo di M.D’Avack dono di Innocenzi Lea;
251) …

IMG_2190

Libri per Lampedusa: resoconto dei libri donati (1)

Libri per Lampedusa: resoconto dei libri donati (2)

Libri per Lampedusa: resoconto dei libri donati (3)

Libri per Lampedusa: resoconto dei libri donati (4)

Libri per Lampedusa: resoconto dei libri donati (5)

Libri per Lampedusa: resoconto dei libri donati (6)

E' un libro di D.Grossman, Buonanotte Giraffa, il primo libro donato.

E’ un libro di D.Grossman, Buonanotte Giraffa, il primo libro donato.

IMG_2167

Grazie da Paola Andreoni e  da Mauro Pellegrini  ideatore dell’iniziativa “Osimo per Lampedusa”.

La raccolta in Osimo è terminata, tuttavia  chi vuole continuare  a  sostenere il progetto  può inviare i propri libri al seguente indirizzo:
Giusi Nicolini sindaca, Donazione dei libri per la prossima apertura della Biblioteca Ibby di Lampedusa via Cameroni, 92010 Lampedusa (AG)

Libri per Lampedusa: chiusa la raccolta stiamo lavorando per la spedizione

Quando abbiamo pensato di proporre ai nostri concittadini di donare un proprio libro  per l’iniziativa “Libri per Lampedusa” avevamo in mente, ovviamente, anche i tantissimi giovani stranieri che dal Nord Africa e dal Medio Oriente continuano ad affrontare il Mediterraneo cercando nel nostro Paese un rifugio da guerre civili e violenze. Un bel po’ di libri – oltre i servizi di assistenza di base – è il minimo che possiamo offrirgli considerati i lunghissimi periodi di permanenza cui sono costretti nel Centro di primo soccorso e accoglienza di Lampedusa. Per questo con l’aiuto di Aicha abbiamo esteso l’invito a donare libri, anche ai tanti immigrati che ora vivono  nella nostra comunità per l’invio di libri in arabo e in  francese.

libri anche per gli immigrat

Gli altri libri ricevuti:

201) “Lo specchio di Dio” di A. Eschbach , dono di Lea Innocenzi;
202) “Per puro caso” di A.Tyler, dono di Lea Innocenzi;
203) “Baudolino” di Umberto Eco, donato da Lea Innocenzi;
204) “Storia dei Greci” libro scritto da I. Montanelli, donato da Massimo Morroni;
205) “Una vita” di I.Svevo , dono di Massimo Morroni;
206) “Narciso e Boccadoro” di H.Hesse dono di Massimo Morroni;
207) “Reparto C” di Aleksandr Solzenicyn donato da Lea Innocenzi;
208) “Umiliati e Offesi” diF.M.Dostojenskij, e altri 60 classici della letteratura della collana del club degli editori donati da  benefattrice che gradisce rimanere anonima ma che ci ha mandato la seguente dedica: “Dono con gioia questa collana di classici della letteratura agli abitanti di Lampedusa che, con il loro comportamento, onorano l’Italia.  firmato);
209) “Siddharta” di H.Hesse, dono di di Massimo Morroni;

IMG_2170

Lo scrittore osimano Massimo Morroni

210) “Il mestiere di vivere”, di C.Pavese, donato da Massimo Morroni;
211) “Skyline” scritto da A.Carrera, donato da Massimo Morroni;
212) “La provvidenza” di Seneca, dono di Massimo Morroni;
213) “L’isola sotto il mare” di Isabel Allende, dono di Clara Schiavoni;
214) “La famiglia Moskat” romanzo di IIsaac Singer, donato da Innocenzi Lea;
215) “Si sa dov’è il cuore” romanzo di M.D’Avack dono di Innocenzi Lea;
216) “I fiumi di porpora” romanzo di J.C. Grange, dono di Innocenzi Lea;
un grazie particolare alla signora Pirani Elisabetta che non ha portato nessun libro ma ci ha fatto dono di un contributo per la spedizione;
217) “Alla scoperta del corpo umano” 11 albi scientifici di Pietro Valdoni, donati da Innocenzi Lea;
218) “Giudizio Universale” di Paolo Villaggio, donato dalla famiglia Gonnelli Carloni;
219) “La figlia dell’inglese”,  romanzo di P.Evans donato dalla famiglia Gonnelli Carloni;
220) “Il profumo delle foglie di limone” di C.Sanchez dono dalla famiglia Gonnelli Carloni;
IMG_2176221) “La versione di Barney” di M.Richler, dono della famiglia Gonnelli Carloni; ;
222) “Islam” di Katharina Otto Dorm dalla famiglia Gonnelli Carloni; ;
223) “Viaggio nella scienza”  di Piero Angela donato  dalla famiglia Gonnelli Carloni;
224) “Gasparre Melchiorre e Baldassare” di M.Tournier donato  dalla famiglia Gonnelli Carloni;
225)  “Cose viste e pensate” diPiero Ostellino donato  dalla famiglia Gonnelli Carloni;
226)  “Il mondo estremo” di C. Rabsmayr donato  dalla famiglia Gonnelli Carloni;
227)  “Il libro degli errori” di Gianni Rodari  donato  dalla famiglia Gonnelli Carloni;
228) “La terra scoppia” di Giovanni Sartori  donato dalla famiglia Gonnelli Carloni;
229) “Accadde a Roma” di A.Ronchey donato dalla famiglia Gonnelli Carloni;
230) “Il coraggio del pettirosso” romanzo  di M.Maggiani donato dalla famiglia Gonnelli Carloni;;
231) “Il giardino dei Finai-Contini” romanzo  di G.Bassani donato dalla famiglia Gonnelli Carloni;;
232) “Salmace” romanzo  di Mario Soldati donato dalla famiglia Gonnelli Carloni;;
233) “La mossa del cavallo” romanzo  di A.Camilleri donato dalla famiglia Gonnelli Carloni;;
234) …

Libri per Lampedusa: resoconto dei libri donati (1)

Libri per Lampedusa: resoconto dei libri donati (2)

Libri per Lampedusa: resoconto dei libri donati (3)

Libri per Lampedusa: resoconto dei libri donati (4)

Libri per Lampedusa: resoconto dei libri donati (5)

Libri per Lampedusa: resoconto dei libri donati (6)

E' un libro di D.Grossman, Buonanotte Giraffa, il primo libro donato.

E’ un libro di D.Grossman, Buonanotte Giraffa, il primo libro donato.

IMG_2167

Grazie da Paola Andreoni e  da Mauro Pellegrini  ideatore dell’iniziativa “Osimo per Lampedusa”.

La raccolta in Osimo è terminata, tuttavia  chi vuole continuare  a  sostenere il progetto  può inviare i propri libri al seguente indirizzo:
Giusi Nicolini sindaca, Donazione dei libri per la prossima apertura della Biblioteca Ibby di Lampedusa via Cameroni, 92010 Lampedusa (AG)

Libri per Lampedusa: mercoledì 18 settembre Festa del patrono ( sera )

Libri per LampedusaMercoledì 18 settembre festa del nostro patrono, San Giuseppe da Copertino.  La piazza è gremita di osimani e non che si godono un giorno di festa, Non è facile trovare un parcheggio oggi e i libri pesano ma ciò non ostacola  il compimento di un gesto semplice e solidale: donare  un proprio libro per l’iniziativa “Libri per Lampedusa

151) “L’amore il sesso e lo yoga” di Lucy Edge, dono di Maria Morroni;
152) “La scoperta dell’alba” di Walter Veltroni, dono di Maria Morroni;
153) “L’amore perduto di K.Blum” di da H.Boll, donato da Maria Morroni;
154) “L’affare Tutan Khamom” libro scritto da C. Jacq, donato da Maria Morroni
155) “L’ultimo avventuriero” di H.Robbins, dono di Maria Morroni;
156) “Buon compleanno Ally” di S,Norton, dono di Maria Morroni;
157) “La melodia dell’alba” di P. Logan donato da Maria Morroni;
158) “Orgoglio e pregiudizio” di J.Austen, donato da Maria Morroni;;
159) “Libere donne di Magliano” di M.Tobino, dono di Natalia Gabrielloni. Questa la dedica: “quando da piccola prendevo in prestito un libro in biblioteca, mi chiedevo sempre chi fossero e che storia avessero quelli che leggendo avevano lasciato un segno, con una matita o altro, su quei fogli prima di me. Ora mi piace pensare a tutti coloro che leggeranno dopo di me un libro finora è stato soltanto mio. A Lampedusa con il cuore. Natalia
IMG_2171160) “Sabbia e spuma di un vagabondo”, di Gibran e donato da Natalia Gabrielloni.;
161) “Da quanto tempo” scritto da G.Trapanese, donato da Clara Schiavoni;
162) “La libraia di Orvieto” di Pattavina Valentina, dono di Clara Schiavoni;
163) “L’isola sotto il mare” di Isabel Allende, dono di Clara Schiavoni;
164) “Il caso dei libri scomparsi” romanzo di Ian Sansom, donato da Clara Schiavoni;
165) “Le favole della curiosità” e “Rime e filastrocche” donati da  Clara Schiavoni; e Maurizio Ercolani;
166) “Caino e Abele” di J. Archeri, dono di Beatrice Gatto;
167) “L’altro nome dell’amore” di MacCullogam, dono di Beatrice Gatto;
168) “Francia” e”Inghilterra”di E.Biagi, donati da Pino Attili;
169) “La storia dell’arte”, “Atlante del Mondo” e “Atalante viaggio Storico” donati da Pino Attili;
170) “Platero Y Yo” di Jimenez, dono diPino Attili;
171) “Disabili” di D.Cervellin, dono di Luigi Giacco ;
172) “Un bicchiere mezzo pieno” di Luigi Giacco dallo stesso donato;
173) “Guide enogastronomiche  del Touring Club” 10 volumi donati da Francesco Samò Airone Agriturismo;
174) “Il grande libro della memoria a tavola” di E.Scarpellini donato  da Francesco Samò Airone Agriturismo;
175)  “Ama te stesso” di L. Hay donato  da Francesco Samò Airone Agriturismo;
176)  “Amore, zucchero e cannella” di A. Bratley donato  da Francesco Samò Airone Agriturismo;
177) “L’interpretazione dei sogni” di S. Freud donato  da Francesco Samò Airone Agriturismo;
178) “La scomparsa di Tatò” di Camilleri donato da Giulia Morroni con una dedica: “Un libro siciliano di un autore siciliano che torna in Sicilia …. non poteva che essere più giusto Giulia
IMG_2174179) “Un sabato con gli amici” di Camilleri donato da Giulia Morroni;
180) “La notte racconta” un libro di Schami Rafik donato da Giulia Morroni;
181) “Cinematerapia” di M.Peske donato da Giulia Morroni;
182) “La bambina della 6^ luna” diM. Witcher, donato da Vania Cappella;
183) “The rose of Tibet” di L.Davidson  libro in inglese da donatore anonimo;
184) “L’ultima legione” romanzo storico dello scrittore V.M.Manfredi,  donato da Massimo Morroni;
185) “Canone Inverso” romanzo di Paolo Maurensing donato da Patrizia Bevilacqua;
186) ” La strada che porta a domani”  di Bill Gates donato da Patrizia Bevilacqua;
187) “La trama dell’angelo” di PIgor Sibaldi, donato da Patrizia Bevilacqua;
188) “Pinocchio”, “Aladdin”, “Il Gobbo di Notre-Dame” serie W.Disney donati da Patrizia Bevilacqua;
189) “Klincus Corteccia”  di Alessandro Gatti donato da Patrizia Bevilacqua;
190) 
“Orgoglio e pregiudizi” romanzo di di Jane Austen donato da Fabio Buscarini;
191) “Italiopoli” di O. Beja donato da da Fabio Buscarini;
192) “Tra fede e scienza”, di Zichichi, dono Fabio Buscarini;
193) “Cuore di Ciccia” di Susanna Tamaro dono di Daniele Verdolini;
194) “Lo stregone è nudo” di H.Broch dono di Daniele Verdolini;
195) “Frankenstein” di Shelley;, dono di Daniele Verdolini;
196) “Cuore” di E.De Amicis, dono di Daniele Verdolini;
197) “Delitto e castigo” di Fëdor Dostoevskij, dono di Daniele Verdolini;
198) “Il richiamo della foresta” di di J.London, dono di Daniele Verdolini
199) “L’uomo che sussurrava ai cavalli” romanzo di Nicholas Evans dono di Daniele Verdolini;
200) “Le avventure di Pinocchio” di Collodi, dono di Daniele Verdolini;
201) …..

Libri per Lampedusa: resoconto dei libri donati

E' un libro di D.Grossman, Buonanotte Giraffa, il primo libro donato.

E’ un libro di D.Grossman, Buonanotte Giraffa, il primo libro donato.

I prossimi appuntamenti saranno per:
–  Mercoledì 18 settembre,  il pomeriggio dalle 18 alle 22.

IMG_2167

Grazie da Paola Andreoni e Mauro Pellegrini “Osimo per Lampedusa”.