Italiani, che bella soddisfazione

Una nazionale che diventa emblema dell’orgoglio e del sacrificio di un Paese.
Un giovane ragazzo, di seconda generazione, che ne diviene il simbolo, più forte degli insulti e del razzismo del tempo che è stato.
Un Presidente del Consiglio, che quando parla di economia e finanza, è ascoltato e stimato per le proprie capacità e non per le barzellette.
La Padania e i ciarlatani vari – compresi quelli delle nostre liste locali che non hanno votato per l'”Italia sono anch’io” – capaci solo di dire bugie e gettare discredito, se ne stiano in panchina a non far danni, non abbiamo bisogno di voi.

Annunci

Azzurro come te, come il cielo e il mare. Ciao

Ciao, semplicemente ciao.
Difficile trovar parole molto serie,
tenterò di disegnare…
come un pittore,
farò in modo di arrivare dritto al cuore
con la forza del colore.

Osimo CheTempoFarà2012 bollettino 29 giugno – 2 luglio

Carissimi MieiOsimani
saranno sole ed alte temperature a caratterizzare il prossimo fine settimana.. per chi non è già fuggito al mare
Caldo, arriva Caronte: weekend di fuoco con temperature di 40°
Si preannuncia un weekend di ‘fuoco’ con temperature record domenica. E in arrivo “Caronte”, il nuovo anticiclone africano che a partire da domani pomeriggio inizierà a soffiare aria calda a tutte le quote dall’entroterra algerino e tunisino verso il Mediterraneo. La colonnina di mercurio sfiorerà in Spagna i 45 gradi e in molte regioni italiane si toccheranno i 40 °C nel corso del fine settimana, quando “Caronte” raggiungerà la massima potenza. Nella giornata di domenica si toccheranno i record storici di caldo.
Per sabato, il ministero della Salute ha lanciato l’allerta di livello 3, (“rosso”, con condizioni di “rischio elevato”) per 10 città’. Le temperature torride che già oggi attanagliano Rieti e Roma, domani sono previste a Perugia e Reggio Calabria, cui si aggiungeranno sabato Bologna, Bolzano, Brescia, Frosinone, Latina e Viterbo.
Sempre sabato sono dieci le città segnalate di livello 2 (“arancione”): Ancona, Campobasso, Civitavecchia, Firenze cc.
Nella prima parte del mese di luglio, l’anticiclone africano dovrebbe ritirarsi nei suoi luoghi di origine, così sull’Italia avremo temperature più accettabili specie al centro-nord. Continuerà, invece, a essere rovente invece il clima nelle regioni meridionali e sulla Sicilia.

Bollettino Meteo da oggi Sabato 29 giugno a Lunedì  2 luglio ….. CALDO e temperatura in aumento. In Osimo media 30 gradi.

Bollettino Biometeo  in Osimo, gli esperti dicono  caldo in leggera attenuazione . Temperature nella norma stagionale.

Ondate di Calore attenzione in Ancona e provincia

Paola

La violenza sulle donne in nome dell'”amore”

Giovedì 5 luglio alle ore 21.15, presso i Giardini di Piazza Nuova ad Osimo, si terrà un interessante e attualissimo dibattito sul tema della violenza sulle donne, spesso vittime innocenti di uomini “innamorati alla follia”.
Intervengono due donne, illustri relatrici: l’Avv. Roberta Montenovo e la criminologa dott.ssa Margherita Carlini.

Si può morire di troppo amore?
Di quell’amore che diventa ossessione, malattia, di quell’amore che non ha nulla a che vedere con un sentimento che dovrebbe far diventare due in uno, spesso si può morire e nella maggior parte dei casi a morire sono le donne.
Troppo poco si è fatto e si sta facendo per cercare di limitare se non eliminare totalmente lo stillicidio che giornalmente si perpetra nei confronti delle donne. E’ la storia di tante donne e del loro percorso doloroso e non solo dal punto di vista fisico. E’ la storia di tante donne e del loro coraggio ad affrontare e denunciare prepotenze e soprusi, donne che non vogliono lasciarsi cancellare.
Perché … di amore non si può morire.
Ti aspettiamo Giovedi 5 luglio al fresco di Piazza Nuova alle ore 21,15

Paola Andreoni

La maschera di Pirandello

Oggi anche il più noto motore di ricerca, Google, rende un omaggio speciale nella home page, a Luigi Pirandello. Pirandello è conosciuto a tutti per i suoi capolavori letterari.
Google ha deciso di celebrare l’anniversario della sua nascita con un doodle molto particolare che riprende in un disegno ( dove lo si vede tenere in mano una maschera ) uno dei concetti principali del pensiero dello scrittore: la differenza tra persona e personaggio, per cui tutti siamo dei personaggi di fronte agli altri e indossiamo costantemente una maschera che a nessuno permette di vedere la nostra persona.

Mercoledì 27 giugno 2012, Consiglio Comunale

MERCOLEDI’ 27 GIUGNO 2012 –  alle ore 15,00  CONSIGLIO COMUNALE

Per discutere il seguente ordine del giorno:

1. Comunicazioni del Sindaco;
2. Approvazione regolamento per la disciplina dell’Imposta Municipale Propria “IMU”.
3. Determinazione delle aliquote e detrazioni per l’applicazione della Imposta Municipale Propria “IMU” sperimentale – Anno 2012.
4. Approvazione del Piano delle Alienazioni e Valorizzazioni Immobiliari per l’anno 2012.
5. D.Lgs.n.163/06 – Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 09.06.2005. Approvazione Programma Triennale 2012/2014 ed Elenco Annuale 2012.
6. Esame ed approvazione del Bilancio Previsionale 2012, del Bilancio Pluriennale 2012/2014 e della Relazione Previsionale e Programmatica 2012/2014.
7. Aggiornamento Piano Generale di Sviluppo 2010/2014.


per seguire il Consiglio Comunale in diretta audio
dalle ore 17,45 di Mercoledì 27 giugno

Clicca per ascoltare

Una nuova regolamentazione dell’addizionale comunale Irpef: una scelta più equa.

Perché non ipotizzare una rimodulazione delle aliquote sull’addizionale Irpef ?
E’ questa la proposta del Partito Democratico Osimano, che non si è potuta concretizzare con la presentazione di un “formale emendamento” perché ancora una volta il Sindaco non ci ha fornito i dati contabili richiesti, ma che con forza ribadiamo,  denunciando come l’Amministrazione delle liste “Simoncini&Latini-Api”  vessa le famiglie osimane con l’applicazione di una aliquota addizionale Irpef  troppo onerosa, ingiustificata,  e  iniqua perché applicata indifferenziatamente su tutti i redditi imponibili prodotti dalle famiglie osimane.

Chiederemo,  domani, in Consiglio Comunale,  di prendere in considerazione la nostra proposta. In particolare sull’ Addizionale Irpef che si applica sui redditi imponibili  chiederemo l’appoggio, di tutto il civico consesso, per  una  rimodulazione delle aliquote, che oggi è allo 0,8% per tutte le fasce di reddito, ridefinendole come segue:

Esenzione per i redditi fino ai 10.000 euro annui ( come già applicato).

aliquota 0,65 % per i redditi tra 10.000 e 15.000 euro annui

aliquota 0,75 % per i redditi tra 15.000 e 26.000 euro annui

aliquota 0,8 % per i redditi oltre 26.000 euro annui ( come già applicato).

Dai conteggi che abbiamo fatto prendendo come riferimento le tabelle dei redditi imponibili fornite dal Ministero dell’Economia e  Finanze, la rimodulazione che proponiamo ( formulata in via   minimale  per assicurare l’equilibrio del Bilancio, non avendo la disponibilità di altre informazioni e dati che avevamo richiesto con l’accesso agli atti ) è fattibile, perché lascia invariato  l’importo della  previsione  iscritta nella parte entrata alla voce addizionale Irpef, che la Giunta ha quantificato   per l’anno  2012 in € 3.187.000,00.

Crediamo opportuno vagliare e sostenere questa proposta del PD Osimo, perché permette di abbassare la pressione fiscale ai redditi più bassi (le dichiarazioni dei redditi fino a 26.000 racchiudono oltre il 63% dei contribuenti osimani) e di chiedere qualcosa in più ai redditi più alti che già comunque  si vedevano applicata l’aliquota massima applicabile ( aliquota del 0,8 % ).

In tempi di crisi come questi servono sistemi che distribuiscano gli sforzi anche in base alle possibilità di ognuno. Come vediamo ogni giorno, la situazione nazionale è ancora lontana dal potersi definire stabile. Questa crisi mondiale ci tiene sul filo del rasoio, e sta ai Comuni cercare, per quanto è loro possibile, di equilibrare gli sforzi per riuscire a mantenere i servizi essenziali e garantire equità e giustizia sociale.

L’insensibilità e il disinteresse dell’amministrazione delle liste “Simoncini&Latini-Api”   oggi impone  ad una famiglia osimana, che ha un reddito imponibile di 15.000 €,  di  pagare proporzionalmente  quanto i 271 fortunati osimani che nell’anno 2010 ( dato certificato dal Ministero delle Finanze)  hanno percepito un reddito dai 70.000 euro ai 100.000 euro e quanto gli altrettanti  185 più fortunati  osimani che hanno dichiarato  redditi imponibili superiori ai 100.000 euro.

Perciò la scelta di modulare l’addizionale irpef in base al reddito ci pare valida: chi ha di più dia di più.

Se le entrate fiscali corrisponderanno alle  previsioni, chiederemo alla Giunta ed al Sindaco di utilizzare le entrate derivanti da questa rimodulazione dell’addizionale irpef per abbassare le aliquote IMU più gravose. Di certo l’IMU va a colpire il patrimonio, ma la prima casa non è una fonte di reddito, anzi, molti per acquistarla hanno aperto un mutuo.

Crediamo inoltre sia importante privilegiare  il lavoro, con la scelta di aliquote Imu, che cercano di non andare a gravare ulteriormente sulle imprese già in difficoltà.

Ora, con la rimodulazione dell’addizionale irpef, si vuole fare ordine, chiedendo a chi ha di più un aiuto maggiore per sostenere il bilancio comunale.

Una società unita e coesa, che unita continua a lavorare giorno per giorno per costruire un domani più sereno e prospero, è l’unico antidoto per uscire da questa situazione di crisi. Il carattere degli osimani, la volontà e la laboriosità tipica dei marchigiani sono elementi certi di garanzia.

Paola Andreoni capogruppo PD Osimo